lagazzetta spazio pubblicità

Anno 1°

giovedì, 30 marzo 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

Ce n'è anche per Cecco a cena

Il Pd e la grande cazzata

sabato, 18 marzo 2017, 15:48

di aldo grandi

Saremo sinceri. E anche spietati. Di cazzate, nella nostra vita professionale vissuta, anche e nostro malgrado, in mezzo a politici e politicanti sciocchi, presuntuosi, parassiti e inutili, ne abbiamo sentite tante, ma raramente grosse come quella emersa all'interno del Partito democratico di Carrara dove il commissario Gianni Anselmi se ne è uscito fuori come i dolori annunciando che, a suo avviso, il candidato a sindaco della città non dovrebbe avere più di sessant'anni ossia ne dovrebbe avere di meno. Già, ma, tanto per proseguire nella ridicola questione, quanti? 59?, 58?, bastano 365 giorni in meno del limite per sentirsi migliori e più adatti? Stronzate. Ma stronzate così rilevanti da mettere paura per la assoluta mancanza di contenuti cui fanno riferimento. Basterebbe il buonsenso per dimostrare, da solo, che il Partito democratico non soltanto ha preso non un granchio, ma, per dirla alla lbronica, un favollo di dimensioni colossali, ma che sta facendo di tutto per perdere una consultazione amministrativa che ha già perduto. Questa allucinante sortita di Anselmi altro non è che una testimonianza di impotenza, incapacità, inettitudine, incongruenza. Si va, ormai, in pensione a quasi settant'anni - il sottoscritto, giornalista professionista e libero professionista - a 67 ad esempio e se per pagare tasse e imposte siamo ancora buoni, non lo siamo per amministrare una città?

E questo signor Anselmi, commissario anche lui come quell'altro, il suo superiore Dario Parrini - li devono produrre in serie a Firenze - non si capisce bene con quale tasso di intelligenza abbia prodotto questa uscita da mettersi le mani nei capelli se non, addirittura, da un'altra parte tanto per fare gli scongiuri. 

In un mondo economico e produttivo globalizzato dove si è vecchi ancora prima di essere giovani e dove il Pensiero Unico dominante della Boldrini, dei Renzi, del partito che fu (sic!) di Enrico Berlinguer ma anche di Togliatti e di una generazione straordinaria in fatto di grinta e capacità di resistere all'età, vorrebbe sostituire gli italiani con i clandestini provenienti dal terzo, quarto, quinto e, magari, anche sesto mondo, in fondo sono proprio gli Over qualche cosa a poter tentare di salvare il salvabile alla luce del loro passato, della loro coscienza e identità non di classe, ma nazionale e di contenuti. 

Dia retta Anselmi, salga sul pennone più alto che c'è a Carrara e, poi, provi un tuffo carpiato con coefficiente di difficoltà pari al grado di intelligenza della sua trovata. Ci sta anche che, una volta al suolo, non si sia fatto nemmeno un graffio. 


Questo articolo è stato letto 547 volte.


Franco Mare


prenota


Alberto Bonfigli


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 25 marzo 2017, 17:28

Due giovani aggrediti? Ma sono della Lega Nord, chisse ne frega

Fa piacere l'ondata di sdegno suscitata, almeno superficialmente, dall'aggressione patita questa notte da due esponenti della Lega Nord che si erano prodigati per fermare atti di vandalismo posti in essere da tre bastardi, presumibilmente ubriachi - ma ci sembra strano, perché chi è ubriaco non riesce a colpire - i...


mercoledì, 8 marzo 2017, 09:11

8 Marzo, dov'è la festa?

Negli anni Ottanta, quando chi scrive era poco più di uno studente universitario e poco meno di un aspirante giornalista, nel corso di una inchiesta tra i giovani e le giovani che avevano vissuto la loro gioventù durante il fascismo, capitò di incontrare, per intervistarla, la senatrice Tullia Romagnoli figlia...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 2 marzo 2017, 01:24

E le... (Cinque) stelle non stanno a guardare

Dopo l'incredibile e assurdo oltreché inconcepibile atto di autolesionismo del segretario regionale del Pd Dario Parrini nei confronti del partito cui egli stesso appartiene, a Carrara, soltanto il movimento Cinque Stelle può perdere queste elezioni amministrative.


giovedì, 23 febbraio 2017, 10:45

Francesco Gabbani, simbolo di una città che si ribella

C'è qualcuno disposto a sostenere che Carrara - e anche Massa - sia una realtà economica e non solo in crisi per non dire peggio? C'è qualcun altro disposto a investire in una realtà come questa dove non ci sono risorse se non le solite legate all'industria del marmo che...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 22 febbraio 2017, 00:28

I giornali piangono, i giornalisti pregano, i giornalai chiudono

Le Gazzette hanno aperto su Pistoia e subito si sono imbattute in alcuni aspiranti giornalisti i quali sono reduci dall'aver sperimentato forme di collaborazione con quotidiani on line e cartacei ed aver scoperto, con sorpresa e amarezza, che nessuno paga collaborazioni e relativi F24 indispensabili a ottenere il tanto agognato tesserino...


venerdì, 17 febbraio 2017, 10:05

Italexit

Siamo piccoli, è vero. Siamo anche massacrati e denunciati da Sinistra e da manca perché non abbiamo peli sulla lingua. Ci tacciano di razzismo, populismo, qualunquismo e di tutti gli altri ismi che questa classe politica e intellettuale (sic!) riesce a trovare pur di screditare chi oppone, alla loro tracotanza...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara