lagazzetta spazio pubblicità

Anno 1°

sabato, 27 maggio 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

Ce n'è anche per Cecco a cena

Il Pd e la grande cazzata

sabato, 18 marzo 2017, 15:48

di aldo grandi

Saremo sinceri. E anche spietati. Di cazzate, nella nostra vita professionale vissuta, anche e nostro malgrado, in mezzo a politici e politicanti sciocchi, presuntuosi, parassiti e inutili, ne abbiamo sentite tante, ma raramente grosse come quella emersa all'interno del Partito democratico di Carrara dove il commissario Gianni Anselmi se ne è uscito fuori come i dolori annunciando che, a suo avviso, il candidato a sindaco della città non dovrebbe avere più di sessant'anni ossia ne dovrebbe avere di meno. Già, ma, tanto per proseguire nella ridicola questione, quanti? 59?, 58?, bastano 365 giorni in meno del limite per sentirsi migliori e più adatti? Stronzate. Ma stronzate così rilevanti da mettere paura per la assoluta mancanza di contenuti cui fanno riferimento. Basterebbe il buonsenso per dimostrare, da solo, che il Partito democratico non soltanto ha preso non un granchio, ma, per dirla alla lbronica, un favollo di dimensioni colossali, ma che sta facendo di tutto per perdere una consultazione amministrativa che ha già perduto. Questa allucinante sortita di Anselmi altro non è che una testimonianza di impotenza, incapacità, inettitudine, incongruenza. Si va, ormai, in pensione a quasi settant'anni - il sottoscritto, giornalista professionista e libero professionista - a 67 ad esempio e se per pagare tasse e imposte siamo ancora buoni, non lo siamo per amministrare una città?

E questo signor Anselmi, commissario anche lui come quell'altro, il suo superiore Dario Parrini - li devono produrre in serie a Firenze - non si capisce bene con quale tasso di intelligenza abbia prodotto questa uscita da mettersi le mani nei capelli se non, addirittura, da un'altra parte tanto per fare gli scongiuri. 

In un mondo economico e produttivo globalizzato dove si è vecchi ancora prima di essere giovani e dove il Pensiero Unico dominante della Boldrini, dei Renzi, del partito che fu (sic!) di Enrico Berlinguer ma anche di Togliatti e di una generazione straordinaria in fatto di grinta e capacità di resistere all'età, vorrebbe sostituire gli italiani con i clandestini provenienti dal terzo, quarto, quinto e, magari, anche sesto mondo, in fondo sono proprio gli Over qualche cosa a poter tentare di salvare il salvabile alla luce del loro passato, della loro coscienza e identità non di classe, ma nazionale e di contenuti. 

Dia retta Anselmi, salga sul pennone più alto che c'è a Carrara e, poi, provi un tuffo carpiato con coefficiente di difficoltà pari al grado di intelligenza della sua trovata. Ci sta anche che, una volta al suolo, non si sia fatto nemmeno un graffio. 


Questo articolo è stato letto 1003 volte.


Franco Mare


prenota


Alberto Bonfigli


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 25 maggio 2017, 00:56

Anarchici fuori dal mondo

Dispiace assistere a certe cazzate. Troppa considerazione abbiamo per la storia del movimento anarchico italiano e carrarino in particolare, per non poterci dichiarare delusi anche se non sorpresi dall'atteggiamento avuto stamani nei confronti di Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia piovuta a Carrara per sostenere il proprio candidato a sindaco.


venerdì, 12 maggio 2017, 02:17

Una presa per il culo

A noi, lo diciamo senza alcuna volontà diffamatoria né denigratoria, questa storia tutta interna al Partito democratico ci sembra una grande presa per il culo e non tanto nei nostri confronti, operatori disorientati di una informazione che, ormai, fa fatica a raccapezzarsi in mezzo a un casino simile.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 6 maggio 2017, 10:01

Daniela Tommasini, gratuito attacco alla Gazzetta

Non è la prima volta che, per motivi squisitamente di cronaca, il nostro giornale si trova a dover ricevere richieste di precisazioni e repliche da parte della dirigente dei servizi sociali del comune di Carrara Daniela Tommasini.


lunedì, 1 maggio 2017, 10:31

Dove osano i giornalisti: inizia il 2 maggio il convegno. Ingresso libero, un regalo dalla Gazzetta

Ci siamo. Il 2 maggio, martedì, alle 16, prenderà il via, a Lucca, il primo dei due convegni organizzati dalle Gazzette dal titolo Dove osano i giornalisti. Titolo volutamente provocatorio, visto che, spesso, si fa a fatica a capire se, questi giornalisti, poi, osano davvero oppure preferiscono starsene, tranquilli e protetti, quei pochi...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 24 aprile 2017, 17:03

Nessuna... Vicinanza

Come i nostri lettori, probabilmente, sanno da tempo, qui alla Gazzetta di Lucca e alle altre consorelle si ragiona, oltre che con la testa, spesso e, a volte, soprattutto, con la pancia. Alla Sinistra radical chic-choc, quella, per intenderci, che frequenta i salotti maremmani e gioca in Borsa, che sopravvive, parassita, grazie...


domenica, 23 aprile 2017, 07:18

Ritratti d'amore

D'accordo. Non saremo una corazzata, tantomeno una portaerei e nemmeno un incrociatore. Non spariamo colpi letali, non uccidiamo, non affondiamo, ma riusciamo, se centriamo il bersaglio, a fare male comunque ed è, in fondo quello che vogliamo.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara