Anno 1°

mercoledì, 20 settembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

I Lions a pranzo alla Caritas di Marina per dare un aiuto all’associazione di volontariato

giovedì, 12 gennaio 2017, 10:44

Un pranzo fatto con le materie prime ricevute in dono ma pagato come in un ristorante: questo è stato il modo del Lions Club di Massa Carrara Apuania per dare aiuto e riconoscimento al lavoro della Caritas che gestisce la mensa dei poveri di Marina. Il pranzo si è svolto lo scorso 9 gennaio nei locali del circolo Anspi che affianca la struttura della mensa, proprio per non portare via posti ai bisognosi e rientra nei cosiddetti “service” dell’associazione cioè uno dei sistemi per dare un servizio utile alla comunità, che risponde all’invito che viene dalla direzione centrale di tutti i Lions Club per fare gesti significativi nella lotta contro la fame nel mondo :"Oltre 800 milioni di persone vanno a dormire affamate. Unitevi al Presidente Internazionale Cancelliere Bob Corlew per un evento speciale nell'ambito della Settimana mondiale del service dedicato a sconfiggere la fame in tutto il mondo. Pianificate un progetto di service contro la fame dal 9 al 15 gennaio. Rifornite un banco alimentare, preparate pasti scolastici o distribuite generi alimentari ai bisognosi. Qualsiasi modo scegliate per servire, per ogni club c'è l'opportunità per essere coinvolti...".

Diana Marchini, presidente dei Lions apuani ha voluto esternare la stima dell’associazione nei confronti della Caritas locale: “Noi abbiamo pensato alla nostra Caritas che da molti anni ormai offre a tutti gli indigenti un servizio encomiabile, grazie alle meravigliose volontarie e a tutto lo staff di direzione, nonché al supporto del comune, delle parrocchie e di numerose ditte o privati.” Pienamente rispettate quindi le finalità e il codice etico particolarmente significativi dell’associazione che annoverano punti come: Incoraggiare le persone predisposte a servire la comunità senza alcun vantaggio personale economico, incoraggiare l’efficienza e promuovere alti valori di etica nel commercio, nell’industria, nelle professioni, nelle attività pubbliche e in quelle private ed Essere solidali con il prossimo offrendo compassione ai sofferenti, aiuto ai deboli e sostegno ai bisognosi. Ma i service dei Lions non si fermano qui. Da sempre particolarmente attenti alle dinamiche legate al mondo dei non vedenti, hanno aderito al progetto per prevenire la cecità e sono entrati a far parte del progetto Vision 2020 che ha l’obiettivo di contribuire ad eliminare la cecità evitabile e curabile entro l'anno 2020. Il progetto lanciato insieme dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e dall'Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (IAPB) ha coinvolto più di venti Organizzazioni Non Governative internazionali addette alla cura della vista e la prevenzione e cura della cecità ed intende entro il 2020 impedire a 100 milioni di persone di diventare cieche. La presidente Marchini ha voluto ringraziare particolarmente tutti coloro che hanno preso parte al progetto: le scuole superiori Zaccagna-Galilei e Barsanti, la scuola media Taliercio e l’elementare Menconi. e Abbigliamento Rossi Giovanna, Centro Studi e formazione Mercurio, FotoMichelino,  Bar Volpi da Gesù, Palazzetto dello sport di La Spezia .

 

Vinicia Tesconi

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 settembre 2017, 16:43

Cambio al vertice della Capitaneria di porto: Maurizio Scibilia è il nuovo capitano di fregata

Dopo due anni alla guida della capitaneria, il comandante, Capitano di Fregata (CP) Marco Landi lascia l’attuale incarico nella provincia apuana per trasferirsi a Napoli, per assumere un’importante ruolopresso la Capitaneria di Porto e Direzione Marittima della Campania


martedì, 19 settembre 2017, 16:14

Lavori alla stazione: cambio della viabilità

Giovedì è il Dday per la rivoluzione della viabilità in zona stazione con l’avvio dei lavori per la realizzazione della rotatoria e il superamento dell’incrocio semaforico tra via Carducci e viale della stazione


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 settembre 2017, 15:52

Coltivava in casa la marijuana: denunciato 19enne

Il giovane aveva allestito nella propria abitazione una serra per la coltivazione di piantine di marijuana. In casa gli è stato trovato tutto l'occorrente per la coltivazione dello stupefacente, nonché circa 70 grammi di foglie, in fase di essiccazione


martedì, 19 settembre 2017, 10:57

Il Mercato Biologico & Tipico arriva anche a Marina di Carrara

L’Amministrazione comunale ha deliberato di organizzare il mercato, il mercoledì mattina, in piazza Menconi, seppure per adesso in via sperimentale fino al prossimo 22 novembre, accogliendo così favorevolmente la richiesta non solo dell’Associazione Crisoperla e di singoli imprenditori agricoli, ma anche di diversi cittadini che avevano partecipato al Muro delle...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 settembre 2017, 18:08

Addobbi di protesta contro i detriti delle cave in Galleria a Carrara

I dieci filari di quadri di cartone disegnati e scritti, appesi nella parte alta della Galleria D’Azeglio di Carrara rappresentavano una chiara denuncia contro l’escavazione selvaggia alle cave e contro la produzione incontrollata di detriti da cui originano gravi danni all’ambiente e alla città


domenica, 17 settembre 2017, 14:11

Auto incendiate a Caniparola: forse è lo stesso piromane degli incendi di Carrara

Ha lasciato le due  taniche con cui ha portato la benzina poco distanti dalle auto a cui aveva dato fuoco e i primi indizi rilevati dai carabinieri farebbero ricondurre il gesto alla stessa mano che nel corso dell’estate ha colpito diverse volte a Carrara.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara