Anno 1°

martedì, 22 agosto 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Strada dei Marmi aperta, la parola ai cittadini

venerdì, 11 agosto 2017, 19:45

di donatella beneventi

La Strada dei Marmi, opera monumentale, simbolo dell'amministrazione precedente, apre i battenti al traffico leggero in periodo di prova, nei giorni di sabato, domenica e festivi a partire dal 12 agosto fino alla fine dell'anno, come stabilito dalla ordinanza n. 202 del 9 agosto 2017, firmata dal comandante della Polizia Municipale Paola Micheletti.

Dal momento in cui la notizia è stata data ufficialmente, molte sono state le reazioni in merito: la Strada dei Marmi, vogliamo ricordare, porta con sé un lungo dibattito politico e di opinione, legato alla modalità della sua realizzazione e del suo impiego, nonché al costo di circa 150 milioni euro. La sua apertura al traffico leggero, potrebbe essere una risorsa per la città, soprattutto dal punto di vista economico e produttivo? 

Abbiamo chiesto ad alcuni cittadini, la loro opinione in merito; in generale, la cosa è stata ben accolta, si cerca di vedere il lato positivo, alcuni addirittura sono stati fra quelli che sollecitato l'amministrazione pentastellata ad "aprire" alla popolazione e ai visitatori. "Allora io penso che era ora che la si aprisse dato che secondo me avere uno sfogo diretto per le cave e la città senza semafori e fermate porterebbe turisti e persone delle città limitrofe a visitarci più facilmente e più spesso", dice Andrea Ghinoi, titolare dell'omonimo bar in centro storico"

"Spero che aprano anche la via di fuga nei pressi della Foce - dichiara Andres Fusani, titolare del locale Fuoriporta di Carrara - e che forniscano la strada di un'adeguata segnaletica che indichi come raggiungere il centro storico. Vorrei inoltre che fosse sempre aperta ai mezzi di soccorso, perché accorcia di parecchio il percorso per raggiungere il NOA; propongo inoltre di porre sul percorso degli autovelox e dei mezzi di monitoraggio del traffico, onde evitare per esempio le gare di corsa fra ragazzi "disobbedienti. Ciò che chiedo all'amministrazione è di consentire il traffico in discesa, per far confluire quello in salita per il centro".

La voce turismo in città è il tema che più interessa gli intervistati, ed in effetti la strada potrebbe essere una preziosa risorsa in tal senso, se opportunamente utilizzata."Penso sia un fatto molto positivo. Renderà molto più facile l'accesso a Carrara, non solo alle cave, durante i fine settimana. Potrà essere promosso anche come un percorso speciale, "aperto su misura". Occorrerà però prevedere opportuna segnaletica turistica ma soprattutto una "viabilità di rientro" che permetta di raggiungere Carrara e parcheggiare facilmente senza passare da via Carriona (sbarchi a San Martino o Ex Ospedale). Molto importante la possibilità di un futuro accesso dalla galleria Santa Croce." spiega l'architetto Corrafo Lattanzi, noto uomo di cultura e proprietario di uno storico negozio di antiquariato.

Alessandra Meniconi, guida turistica di Massa Carrara, a contatto con i turisti quotidianamente, ha un approccio pragmatico all'apertura della strada, che, per il momento, non è transitabile dai pullman turistici : "Dal punto di vista professionale mi piacerebbe che potessi usufruirne con i pullman, soprattutto con certi "bestioni" onde evitare di sfregiare tetto e fiancate nel passaggio lungo viale Potrignano e via Carriona e conseguentemente prendermi le lamentele degli autisti. Con ciò magari un passo alla volta ci si arriverà."

Lorenzo Baglioni, commerciante e presidente del CCN di Carrara, plaude all'iniziativa: "Comunque un servizio in più per il territorio, per cui è certamente una cosa positiva. Se esistono difficoltà a far transitare dal centro storico i turisti diretti alle cave, non è questa apertura che può peggiorare le cose se alla base esiste un'effettiva volontà di trovare soluzioni utili al problema"

Fra le voci, anche qualche mugugno, dovuto a qualche preoccupazione per la sua manutenzione, e per la storia della sua costruzione, che è costato in termini di ambiente. "Personalmente direi peggio del peggio a causa dei costi a carico della comunità Per chi come me amava le Canaglie sente un dolore dentro. Pare di toccare Miseglia con la mano. Ha stretto il torrente di Fantiscritti. Insomma ha devastato parte del territorio. Non ci passerò mai sotto anche nel tratto permissibile. Mi chiedo come il venerdì potranno pulirla", dice Carla Gemignani, appassionata cittadina carrarina. Insomma, nuove opportunità per il nostro territorio, in 5.611 metri , 5 gallerie e altrettanti viadotti, da Nazzano a Miseglia.


Questo articolo è stato letto volte.


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 agosto 2017, 15:50

Posta la foto della bandiera della RSI portata sul Sagro: linciaggio mediatico sui social

E’ salito fino sulla vetta del monte Sagro, la montagna che sovrasta Carrara, e, proprio accanto alla grande e suggestiva croce in ferro che segnala la vetta ha fatto sventolare la bandiera della Rsi e poi, logicamente ha postato la foto del gesto su Facebook, scatenando un vespaio che va...


lunedì, 21 agosto 2017, 15:28

“Incontro col sindaco senza senso”: parla Martina Cappè, una delle mamme dell’asilo di Bergiola

La struttura, costruita negli anni settanta e mantenuta sempre attiva, non presenta segni di cedimento o di pericolosità, ma l’asilo di Bergiola, ormai, è storia passata. L’amministrazione grillina, insediata due mesi fa, ha decretato, senza possibilità di appello e senza alcun tipo di consulto preliminare con le famiglie interessate al...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 20 agosto 2017, 19:04

Due città in lacrime per l'ultimo saluto a Virginia

C'erano tutti: gli amici di Massa e quelli di Carrara, tutti accorsi, increduli, sconvolti e provati per salutare per l'ultima volta Viginia Menozzi, la studentessa di 17 anni, morta venerdì scorso in seguito ad una malattia fulminante che se l'è portata via in meno di una settimana


domenica, 20 agosto 2017, 12:40

Si stacca una lastra di marmo dalla fontana dei leoni in Piazza Aranci: miracolosamente nessun ferito

E’ crollata due sere fa, una lastra di marmo che riveste il basamento di una delle quattro fontane sormontate dai leoni e per fortuna cadendo all’interno della vasca non ha causato danni alle persone che erano nei pressi del monumento


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 20 agosto 2017, 12:36

Divieto di sosta in Via Pontremoli contestato da turisti e residenti

A protestare, ieri mattina c’erano sia i residenti di Marina di Massa sia i turisti che vengono nelle case in affitto della zona e che, nei giorni scorsi, si sono ritrovati vessati da una pioggia di multe elevate per divieto di sosta proprio in quella stradina


domenica, 20 agosto 2017, 12:32

Un pezzo di giungla in mezzo al Bondano: scatta la denuncia di Benedetti

E’ diventato l’habitat di topi, serpenti, insetti vari e di rovi e arbusti di vario genere ma si trova proprio a ridosso delle villette occupate dai turisti nel centro del Bondano, frazione di Marina di Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara