Anno 1°

lunedì, 27 febbraio 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Centinaia strutture da recuperare tra la Lunigiana e la costa, ecco gli incentivi

venerdì, 17 febbraio 2017, 16:32

Incentivi per il recupero di fabbricati rurali abbandonati nelle aree rurali. Sono casolari, granai, stalle ed annessi che attraverso una speciale legge regionale volta a tutelare il paesaggio e al tempo stesso combattere l'abbandono ed il degrado nelle campagne potranno tornare a vivere nuovamente. Sono alcune centinaia e si trovano su tutto il territorio della provincia di Massa Carrara secondo un primo monitoraggio di Coldiretti che applaude alla nuova normativa. “E’ una legge intelligente che permette il recupero ed una nuova valorizzazione del patrimonio edilizio rurale della Lunigiana e delle aree rurali della provincia. – commenta Vincenzo Tongiani, Presidente Coldiretti Massa Carrara – L’obiettivo è recuperare volumetrie già esistenti senza consumare ulteriore suolo. Stiamo parlando di edifici abbandonati e non utilizzati che con questa opportunità potranno essere ristrutturati e valorizzati. Per gli immobili non sottoposti a vincolo di restauro conservativo – fa sapere Tongiani – è previsto un graduale e progressivo aumento volumetrico in virtù dell’efficientemente energetico e della sicurezza sismica”. La filosofia degli incentivi punta a ristrutturazioni green, e quindi al risparmio energetico, senza dimenticare il rischio sismico. Inoltre, la legge per il recupero degli edifici rurali abbandonati prevede delle riduzioni degli oneri comunali. L’eccezione la costituiscono quegli immobili che sono ubicati in aree a rischio idraulico o geomorfologico elevato, si parla di aree in cui l’insediamento è da scoraggiare. “Secondo un nostro censimento – spiega Maurizio Fantini, Direttore Coldiretti Massa Carrara – sono decine, in ogni comune, i casolari abbandonati. Stiamo parlando di strutture che costerebbe troppo ristrutturate, ammodernare e manutentare. Gli incentivi spingono nella direzione di recuperare e valorizzare immobili improduttivi, mettere in modo investimenti e rilanciare l’agricoltura nelle aree rurali del nostro territorio”.

Nel frattempo Coldiretti informa che è ancora possibile regolarizzare i fabbricati rurali nel catasto terreni nonostante sia scaduto il termine. “L’Agenzia delle Entrate – prosegue Fantini – ha stabilito la possibilità di regolarizzare la posizione e sanar così una situazione molto diffusa anche sul nostro territorio”. I proprietari dei fabbricati potranno presentare una dichiarazione di aggiornamento con la possibilità di usufruire dell’istituto del ravvedimento operoso. A tale scopo l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile sul proprio sito l’elenco dei fabbricati rurali che risultano ancora censiti al Catasto Terreni e provvederà ad inviare una specifica comunicazione ai soggetti interessati al fine di consentire la regolarizzazione. “I proprietari – conclude il Direttore – potranno regolarizzare la loro posizione e provvedere autonomamente all’iscrizione del fabbricato nl catasto edilizio urbano”. 


Questo articolo è stato letto 83 volte.


Franco Mare


prenota


Alberto Bonfigli


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 24 febbraio 2017, 12:30

A Tirreno CT “Top barman” della Federazione Italiana Barman

Il passato, il presente ed il futuro del Bartending a Tirreno CT per Top Barman 2017 targato Federazione Italiana Barman. Dieci sono stati i migliori Capobarman e Barman professionisti a sfidarsi a colpi di shaker per portare a casa il titolo di Top Barman


giovedì, 23 febbraio 2017, 16:18

A Seatec 2017 solo eccellenze

Le eccellenze della fornitura e subfornitura nautica in mostra al 15° Seatec a supporto della cantieristica da diporto italiana, la migliore e più produttiva del mondo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 22 febbraio 2017, 16:14

Tirreno C.T. e Balnearia, exploit di espositori e visitatori

Generale soddisfazione di organizzatori, espositori e pubblico. Oltre 400 aziende espositrici provenienti da 15 regioni italiane e da 6 Paesi esteri, oltre 56 mila visitatori, questi i numeri record delle fiere appena concluse


mercoledì, 22 febbraio 2017, 16:11

Tirreno C.T. e Balnearia: dal vino alla tecnologia, le novità in fiera

Tra i padiglioni è cresciuto il comparto del vino (+ 30 per cento ) e grande risposta di espositori nell’area di Balnearia che da questa edizione si è sposata a Tirreno C.T.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 21 febbraio 2017, 17:29

Balnearia: contraria al diritto europeo l’abolizione del diritto d’insistenza

E’ quanto emerge dalle relazioni degli avvocati Righi e Nesi, presenti oggi a Balnearia, nel convegno organizzato da Donnedamare. Nella mattinata si è svolta anche l’assemblea “Legge delega e riforme del settore balneare”, evento a cura di Sib, Fiba e Oasi


martedì, 21 febbraio 2017, 16:02

Tirreno C.T.: è una toscana la migliore pizzaiola d'Italia

Si chiama Clara Micheli, titolare della pizzeria Lady Pizza, a Massa, in Toscana. E' la migliore pizzaiola d'Italia avendo vinto il concorso Master Pizza Champion organizzato da Ristorazione Italiana Magazine a Tirreno C.T., la fiera in corso a Carrara Fiere fino al 22 febbraio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara