Anno 1°

venerdì, 22 settembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Ospitalità al centro dell'attenzione con Tirreno C.T. e Balnearia

venerdì, 17 febbraio 2017, 16:38

Tutto pronto a Carrara Fiere per Tirreno C.T., la fiera dedicata alle ultime novità nel settore delle forniture per alberghi, ristoranti, bar, pasticcerie, gelaterie e in generale strutture ricettive, e Balnearia, Salone Professionale delle Attrezzature Balneari, Outdoor design e Benessere, che da quest'anno fanno squadra dal 19 al 22 febbraio 2017 per presentare le ultime novità del settore e scambiarsi conoscenze attraverso i tanti appuntamenti in programma. 
Una fiera che è sempre pronta a rispondere alle esigenze di un settore in continuo mutamento. L'indicatore dei consumi fuori casa (ICEO) nel 2016 è infatti aumentato dello 0,2% passando da 41,6% a 41,8%. Secondo il Rapporto sulla ristorazione di Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), gli italiani che consumano pasti fuori casa sono 39 milioni. Suddivisi per segmenti, viene fuori un quadro di heavy consumer, 13 milioni di persone che consumano almeno 4-5 pasti fuori casa in una settimana, in prevalenza uomini (53,9%) di età compresa tra i 35 e i 44 anni (23,7%) e residenti al Nord Ovest (29,5%) in centri abitati tra i 5mila e i 40mila abitanti (36,8%). Cui seguono gli average consumer 9 milioni che consumano almeno 2-3 pasti fuori casa in una settimana, in prevalenza uomini (51,7%), residenti al Centro Italia (29,1%) in centri abitati tra i 5mila e i 40mila abitanti (37,9%) e quindi i low consumer 17 milioni che consumano almeno 2-3 pasti in un mese, sono in prevalenza donne (54,8%), di età superiore ai 64 anni, residenti nelle regioni del Nord Italia, in centri abitati tra i 5mila e i 40mila abitanti (40,1%).
I numeri della ristorazione italiana. La spesa delle famiglie in servizi di ristorazione è stata nel 2015 di 76.401 milioni di euro in valore e di 70.356 milioni in volume con un incremento reale sull'anno precedente pari allo 0,9%. A dicembre del 2015 negli archivi delle Camere di Commercio italiane risultavano attive 325.110 imprese appartenenti al codice di attività 56 con il quale vengono classificati i servizi di ristorazione. La Lombardia è la prima regione per presenza di imprese del settore con una quota sul totale pari al 15,4%, seguita da Lazio (10,9%) e Campania (9,4%), la Toscana con 21.758 unità, è al 6,7%. Nel terzo trimestre del 2016, secondo la Fipe, l'indice del fatturato delle imprese che erogano servizi di ristorazione (bar, ristoranti, mense) è stato pari a 102,1 segnando una variazione rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente del 3,7%. Un risultato che rafforza la modesta performance dei primi sei mesi dell'anno portando a +2,1% l'incremento nominale nel periodo gen.-set. 2016 / gen.-set. 2015.I numeri dei balneari. Il comparto è costituito da circa 87.000 imprese, con 418.000 occupati diretti, che realizzano 24 miliardi di euro di consumi, con un valore aggiunto di 14 miliardi. In questo contesto, le imprese balneari sono poco meno di 30.000, con oltre 100.000 occupati.
Il punto della situazione. Balnearia e Tirreno CT rappresenteranno per quattro giorni un importante momento di confronto e aggiornamento professionale, che si realizza attraverso una numerosa serie di convegni, seminari e incontri professionali, organizzati grazie al coinvolgimento di tutte o quasi le Associazioni e Organizzazioni Sindacali di categoria. Per Balnearia saranno presenti Sib-Confcommercio, Fiba-Confesercenti, Assobalneari-Confindustria, Oasi-Confartigianato, Cna Balneatori, Federbalneari, Itb Italia. Porteranno il loro contributo a Tirreno CT le associazioni di Barman, Gelatieri, Maitres, Panificatori, Pasticceri, Pizzaioli, Sommelier e Cuochi, senza dimenticare il Made in Italy agroalimentare, con le principali associazioni del settore del wine e food.
Le mostre in cifre. Balnearia e Tirreno CT occupano tutti i 4 padiglioni della Fiera di Carrara, con una superficie coperta di oltre 34.000 metri quadri. Sono attesi oltre 50.000 visitatori da tutta Italia, con un maggior afflusso ovviamente dal settore tirrenico. Ma non mancano le visite da altre regioni. Più dettagliatamente, un terzo dei visitatori dell'edizione 2016 proveniva dalla Toscana, il 14% dall'Emilia Romagna e Marche, il 13% dal Sud e dalle Isole, il 12% da Lazio e Umbria, il 9% da Veneto, Friuli e Trentino. Percentuali minori da altre regioni.


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


mercoledì, 20 settembre 2017, 17:42

Al via i progetti per l'adeguamento dei collegamenti ferroviari del porto di Marina di Carrara

L'Autorità di Sistema portuale del Mar Ligure Orientale (scali di La Spezia e di Marina di Carrara) ha infatti pubblicato il bando di gara per la tratta di propria competenza, a cui poi seguirà la procedura da parte di RFI per il tratto di rete nazionale


mercoledì, 20 settembre 2017, 15:33

Trasporto alunni scuola dell’obbligo: confermate le tariffe

Anche per l’anno scolastico 2017/2018, l’amministrazione comunale ha confermato le tariffe di compartecipazione alla spesa da parte degli utenti del servizio di trasporto scolastico previsto dalla L. R. 32/2002, già fissate con D.D. n. 3104 del 15/09/2014


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 settembre 2017, 14:21

Appartamento per l'autonomia: 13 già attivi nell'ASL Toscana nord ovest

"Appartamento per l'autonomia" è un percorso sperimentale che  riguarda strutture residenziali per l'accoglienza di ragazzi vicini alla maggiore età o neo-maggiorenni, in età compresa tra i 16 e 21 anni, sia italiani che stranieri, in difficoltà o in condizione di disagio, già in carico dai servizi pubblici territoriali


martedì, 19 settembre 2017, 14:19

Difesa del suolo: 1 milione di euro per il fiume Lavello

La regione ha stanziato 900 mila euro per il fiume Lavello, a Massa. Con queste risorse, aggiunte a 100 mila euro che metterà a disposizione il Consorzio di Bonifica Toscana Nord, il Consorzio stesso potrà movimentare il materiale per ripristinare la corretta regimazione del corso d'acqua


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 settembre 2017, 14:17

Assistenza socio educativa per alunni disabili: dalla provincia e regione 107 mila euro

La somma messa a disposizione dai due enti consente di coprire i costi del servizio fino alla fine del 2017, in attesa di conoscere l'entità del finanziamento che lo Stato dovrebbe mettere a disposizione almeno nella stessa consistenza dello scorso anno scolastico per ulteriori 170 mila euro


lunedì, 18 settembre 2017, 18:40

Dati confortanti sul fatturato del marmo nei primi sette mesi del 2017

Un leggero aumento nella produzione dei blocchi che ha comportato il conseguente aumento del canone nel fatturato relaitvo alla vendita del prodotto più pregiato delle cave. Si è passati dal 50% del 2016  al 53% registrato da gennaio a luglio di quest’anno


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara