Anno 1°

sabato, 27 maggio 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Presentato il bilancio di Evam S.p.A.: “Utile record, riduzione dei costi, aumento degli investimenti”

venerdì, 19 maggio 2017, 16:21

Il consiglio di amministrazione di Evam S.p.a. ha illustrato, nell’ambito di una conferenza stampa, i dati salienti del consuntivo di bilancio 2016.

“Questi risultati - ha sottolineato il sindaco - sono il frutto di tre anni di lavoro straordinario fatto dal presidente Pileri, dal consiglio di amministrazione e dal direttore Cervone. Ci è sembrato naturale quindi confermare CdA e collegio sindacale perché, insieme all’imprescindibile ruolo dei dipendenti, hanno rinnovato e dato un futuro più solido ad Evam, dimostrando che anche le aziende di proprietà pubblica possono essere gestite bene nonostante operino in un contesto di mercato altamente competitivo”.

Il presidente Stefano Pileri, infatti, ha evidenziato come dal 2014, anno dell’insediamento dell’attuale Consiglio di amministrazione, l’azienda abbia registrato sempre un utile lordo ante imposte e utili netti rispettivamente di 237 mila euro nel 2015 e 341 mila euro nel 2016.

“E’ il miglior risultato economico di sempre - racconta il Presidente - ed è frutto dell’impegno e della programmazione che il Consiglio di Amministrazione  e il Direttore hanno voluto dare all’azienda. Quando abbiamo cominciato, c’è stata qualche polemica inutile e forse troppo scetticismo. A distanza di tre anni rispondiamo in modo concreto. Si è concluso il percorso di risanamento che ha coinvolto le linee di produzione, la rete commerciale e la situazione finanziaria”.

La situazione positiva dei dati economici è frutto da un lato di un’attenta politica dei costi dall’altro ai benefici effetti delle scelte fatte sul settore commerciale.

In particolare sul fronte dei costi hanno inciso positivamente l’organizzazione del magazzino, la gestione del personale (razionalizzazione ferie etc) e la riduzione degli interessi passivi effetto di un miglior ciclo finanziario e del drastico abbattimento dell’indebitamento (- 650.000 euro in tre anni).

Nel settore commerciale è stato importante ristrutturare profondamente e consolidare  il rapporto di esclusiva con Humana, con un contratto che garantisce presente e futuro dell’azienda e rilancia l’accordo con la multinazionale di proprietà tedesca partner strategico e affidabile per la società massese.

“Gli sforzi organizzativi fatti - spiega il direttore Ermanno Cervone - hanno permesso di fare qualcosa che solo tre anni fa sembrava impossibile: realizzare una nuova linea di imbottigliamento PET con un investimento di circa 1 milione di euro che è stato finanziato in parte significativa con risorse interne. Questo impianto consentirà di portare la produzione dagli attuali 45.000 bottiglie al giorno a circa 65.000 e di produrre il formato da un litro di PET che i nostri clienti ci chiedono con forza e che non eravamo fino ad oggi in grado di fornire”.

Le potenzialità dell’azienda aumenteranno di circa il 50%, con la possibilità di passare dagli attuali 10 milioni di PET  a 15 milioni con benefici su risultati economici, livelli occupazionali e prospettive visto che con i vecchi macchinari la produzione subiva molti fermi e altissimi costi di manutenzione con rischi sulla continuità produttiva.

“Anche perché  - aggiungono i componenti del CDA - con il nuovo macchinario abbattiamo i consumi di plastica e di elettricità, riducendo l’impatto ambientale”.

In un quadro normativo che sul settore partecipate ha visto molti cambiamenti, la preoccupazione era quella di non far ricadere gli effetti di questa incertezza su una realtà occupazionale che conta 18 dipendenti.

“Quando siamo arrivati - conclude l’assessore Giovanni Rutili -, nonostante gli sforzi compiuti fino a lì, Evam Spa aveva contenziosi aperti, problemi con i fornitori, scarsa fiducia da parte del sistema bancario, impianti obsoleti e una  situazione difficile nei rapporti con Humana. Oggi questi problemi sono risolti. E’ un bel risultato per l’amministrazione e soprattutto per la città”.  


Questo articolo è stato letto 156 volte.


Franco Mare


prenota


Alberto Bonfigli


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 26 maggio 2017, 19:58

Rete provinciale biblioteche: approvata la nuova convenzione

Il governo delle reti culturali è una delle materie fondamentali che la legge di riforma delle province assegna a questi enti, che già la gestivano prima del 2014


venerdì, 26 maggio 2017, 01:03

Truffe e bollette, ecco come difendersi

Al convegno dell'ex Mulino Forti spiegate le regole per non rimanere fregati. Il comandante dei carabinieri di Carrara, Mario Ricciardi: "Attenti ai falsi agenti e ai finti avvocati. Diversi casi in provincia"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 25 maggio 2017, 16:38

Quasi pronto l'Accordo di programma per Massa e Carrara

L'Accordo di programma per l'area di Massa e Carrara è vicino alla firma. L'annuncio è arrivato nel corso dell'incontro per la verifica delle azioni per la riqualificazione e la riconversione dell'area industriale apuana che si è tenuto questa mattina a Roma


giovedì, 25 maggio 2017, 16:35

Sicurezza stradale: a Carrara 75 mila euro per intervenire nell'abitato di Avenza

Andranno a beneficio di 59 enti, tra Comuni e Province, i circa3,5 milioni del bando regionale per la sicurezza stradale pubblicato a fine2016 e scaduto lo scorso 16 febbraio. Si tratta di progetti efficaci evelocemente cantierabili (entro il 1 luglio) che attivano investimentiper un valore complessivo di quasi 6 milioni...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 25 maggio 2017, 00:47

Sabato 27 maggio Giornata Nazionale delle miniere: sulle orme dei geologi che nel 1881 visitarono le Apuane

Era il settembre del 1881 quando, a Bologna, venne convocato il congresso di geologia dal quale nacque la Società Geologica Italiana. In quell’occasione accadde che un gruppo di quegli esìmi professori che avevano deciso di realizzare la mappa geologica d’Italia, venisse a fare un’escursione sulle Apuane...


mercoledì, 24 maggio 2017, 16:08

Prosegue il progetto "Fuori dalla Porta": 200 tonnellate in meno di rifiuti ad alto costo

E' terminata la prima fase dell'espansione programmata da Asmiu, del progetto "Fuori dalla Porta", per le utenze domestiche e non. I promoter ecologici, terminata la campagna informativa, hanno già iniziato la distribuzione dei kit per la raccolta domiciliare


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara