Anno 1°

venerdì, 22 settembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Enogastronomia

Alberto Lazzoni, del Lux Lucis, protagonista al San Pellegrino Young Chef

martedì, 12 settembre 2017, 23:02

Si è tenuta ieri sera al Circolo Marras di Milano la finale italiana del San Pellegrino Young Chef 2018, e tra i 10 finalisti, selezionati da Alma, ha spiccato il giovane chef Alberto Lazzoni. Classe 1995, carrerese doc, dopo un’esperienza stellata sulle Alpi, è tornato nella sua terra d’origine e ora fa parte della famiglia del Lux Lucis, con il ruolo di chef de partie nel ristorante stellato guidato da Valentino Cassanelli. 

Il piatto presentato dal giovane chef è Vantablack, lingua soppressata e tamarindo, un piatto originale ed istintivo, legato anch’esso al territorio di provenienza. La carne viene infatti cotta nel brodo di tabacco, elemento toscano, e accostata alla soppressata per avere un tocco di grasso. Il cubo di mais e carbone è invece quello che da il nome al piatto; Vantablack è infatti la massima sfumatura esistente di nero, mentre il crumble di prezzemolo vuole fare da contrasto e dare luce al piatto. 

“È grazie ad un amico, che una sera mi ha portato una lingua proveniente da un macellaio locale, che è arrivata l’ispirazione per il piatto e da lì tutto ha preso forma”racconta Alberto Lazzoni “È stata una bellissima esperienza. Peccato non aver vinto, ma io dentro mi sento felice”. 

Fondamentale per Alberto il sostegno di Cassanelli, che lo ha costantemente affiancato per valutare la migliore combinazione degli elementi del suo piatto. 

“La partecipazione ad una manifestazione così importante per un ragazzo così giovane è la dimostrazione di come la preparazione e il lavoro di squadra siano la chiave giusta per fare bene” conferma Valentino Cassanelli, executive chef del ristorante stellato Lux Lucis e responsabile F&B dell’Hotel Principe Forte dei Marmi“Siamo orgogliosi di avere Alberto nella nostra brigata. A me piace coinvolgere i ragazzi nella realizzazione dei nostri piatti ed è davvero fondamentale avere risorse come lui che hanno sempre idee nuove ed originali”. 

Insieme ad Alberto, a supportarlo nelle 5 ore di preparazione del piatto per la giuria, c’era un altro componente della brigata del Lux Lucis, Pietro Rossetti, assistente e demi chef de partie. Chissà che poi il testimone non passi proprio a lui per la prossima edizione. 


Questo articolo è stato letto volte.



prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Enogastronomia


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 16 agosto 2017, 22:07

Ilan Dabush, colui che ha cucinato kosher per papa Bergoglio

Ilan Dabush, 46 anni, nato in Israele, ma da 30 anni in Italia e a Roma, ha fondato con i tre fratelli il ristorante Ba'Ghetto a Portico d'Ottavia e un bel giorno, al telefono...


sabato, 11 marzo 2017, 18:03

Lunigiana premiata alla rassegna Appennino Gastronomico

La Lunigiana primeggia nella rassegna 'Appennino Gastronomico-Menu a Km Zero'. Vincono il Ristorante Albergo La Nuova Jera del Comune di Bagnone (MS) e il Podere Cristina del Comune di Lesignano Bagni (PR)


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 28 gennaio 2017, 15:37

Il Baccalà, questo sconosciuto

L’ Accademia Stoccafisso e Baccalà effettuerà un incontro culturale e culinario per la sera di oggi al Soul Cafè di Massa con il presidente Enzo Bogazzi 


venerdì, 16 dicembre 2016, 11:04

Pane e Pomodoro e Ployez Jacquemart: una sogno prima di Natale

Il merito dei fratelli Pieretti, Beppe e Pier Paolo, va ben oltre quello enogastronomico che, già da se, ha fatto dell'Enoteca Pane e Pomodoro...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 27 novembre 2016, 13:10

Luigi Manfredi, uno chef cresciuto... sui sacchi di farina

Cinquantun anni, nato a Massa, ma, come si definisce, figlio del mondo: una vita in giro per le cucine di ristoranti ed alberghi fino ad approdare al Gabriele Salani di via Mazzini a Pietrasanta


sabato, 19 novembre 2016, 14:31

Salani, un marecaldo nel cuore della Piccola Atene

Ha aperto questa estate uno dei ristoranti più affascinanti e di ottima fattura che sia siano visti negli ultimi anni e il tutto è avvenuto nel cuore della Piccola Atene, in via Mazzini 20: Gabriele Salani


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara