Anno 1°

domenica, 25 giugno 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

L'evento

Sale l’attesa per la 4^ edizione di 'Massa in fiore'

mercoledì, 19 aprile 2017, 17:20

di vinicia tesconi

E’ tutto pronto per la quarta edizione di Massa in fiore, la fortunata manifestazione che per il quarto anno consecutivo riempie il centro storico della città con fiori, piante, ortaggi e alberi da frutto.  A presentare con dichiarato orgoglio l’evento, stamani, in sala giunta c’erano gli assessori Gabriele Carioli e Elena Mosti insieme a Matteo Fazzi, addetto ai mercati e fiere di Coldiretti, che è uno dei partner principali dell’evento ed ai vertici del Ccn massese, Massa da Vivere, che ha curato l’organizzazione, Andrea Barlucchi e Patrizia Fazzi. Matteo Fazzi ha precisato: “ Quest’anno saranno una decina gli aziende che parteciperanno a Massa in fiore. Avremo il meglio della produzione florovivaistica locale ma anche  aziende provenienti da Lucca, dalla Lunigiana e dalla Versilia. Ogni aspetto della botanica sarà contemplato: dagli ortaggi, alle piante da frutto, a quelle da giardino, alle siepi, alle fioriture stagionali. Tutti gli stand di Coldiretti saranno concentrati in Piazza Aranci e creeranno un effetto cromatico  e coreografico che saràun valore aggiunto notevole per tutti i visitatori. Ci sarà anche, per tutti i partecipanti, la possibilità non solo di comprare le piante ed i fiori ma anche quella di ricevere consigli su come coltivare le piante cioè un vero e proprio scambio di esperienza tra i professionisti del giardinaggio e gli appassionati.”.

“ Il fulcro della manifestazione sarà, come nelle altre edizioni , Piazza Aranci – ha detto la vicepresidente di Massa da Vivere, Patrizia Fazzi -  ma ci sarà una serie di manifestazioni collaterali che coinvolgerà tutto il centro storico di Massa, senza contare che tutti inegozi del Ccn saranno addobbati in tono con l’evento. Ogni commerciante esporrà all’esterno della propria attività  una cassetta da frutta piena di fiori, ma  torneranno anche le biciclette decorate coi fiori che erano state il tema dell’anno scorso.  Gli eventi dedicati ai bambini come trucca bimbi e trampolieri si concentreranno soprattutto la domenica. Accanto a questi ci sarà anche un cantastorie che girerà per le vie del centro su una bicicletta e si fermerà per i suoi racconti in appositi angoli fioriti allestiti in tutta la città. Ma l’evento più colorato saranno le cinquantacinque allieve di una scuola di ginnastica ritmica che invaderanno il centro coi le loro performance vestite da margherite e papaveri. Un altro evento molto atteso sarà la Caccia al tesoro intitolata “Chi trova un fiore trova un tesoro” e gestita dagli animatori volontari dell’Associazione  Upenda, che sono gli stessi che curarono la caccia al tesoro natalizia che ebbe moltissimo successo. Anche in questa edizione primaverile il gioco si svilupperà con il supporto e la collaborazione di vari negozianti. Le iscrizioni per  Chi trova un fioer trova un tesoro sono già aperte presso Giocagiò e Naturgiocando, i due negozi di giocattoli del centro storico. Ci sarà anche un angolo dedicato alla solidarietà con l’esposizione di opere curata da Lilt-Art il cui ricavato andrà a favore della Lilt di Massa. Infine è prevista anche l’esposizione di erbe aromatiche e medicinali curata dall’associazione micologica  delle Apuane.” .

La manifestazione partirà sabato 22 e sarà aperta fino alla domenica 23 aprile con orario  9,30/19,30


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in L'evento


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 24 giugno 2017, 17:34

Ritorna uno storico marchio dell'arte pasticcera massese

Ritorna uno storico marchio dell'arte pasticcera massese. Grazie all'iniziativa di un bar di Marina di Massa, vedremo di nuovo le torte e le paste di "Artemio" sulle nostre tavole


domenica, 18 giugno 2017, 11:09

Giovanni Barco, il carcinoma al pancreas ha ... i giorni contati

L'Agenzia Italiana del Farmaco ha accolto la richiesta del professor Giovanni Barco di avviare la sperimentazione di applicazione dell'Opl (ossigeno poliatomico liquido) nel trattamento del tumore del pancreas localmente avanzato e/o metastatico


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 16 giugno 2017, 17:01

White Carrara Downtown: il volo di Nicola Codega emoziona il pubblico del Garibaldi

Ha volato, alto sopra il proscenio, del cinema teatro Garibaldi, insieme alla sua carrozzina, alla sua emozione contagiosa e alla sua voglia di vivere e di sfidare sempre tutti i falsi limiti imposti dal destino. Così Nicola Codega, scrittore e atleta paralimpico, costretto sulla sedia a rotelle da un incidente...


venerdì, 16 giugno 2017, 17:00

Marble Leap di Claudio Morelli vince il bando regionale e diventa realtà

Qualche volta l’onestà, la competenza, la genuina genialità vincono  anche sul nebuloso, intricato mondo dei bandi pubblici. Qualche volta, per fortuna, vince davvero chi se lo merita. E’ il caso del vulcanico Claudio Morelli,già pluripremiato inventore di un progetto apprezzato e  preso d’esempio altrove come la Fabbrica Diffusa – Apuana...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 16 giugno 2017, 16:43

In bici per la solidarietà da Parco a Parco: quinta edizione della Pedalata Cicloturistica per la solidarietà

In occasione di questa edizione, i fondi raccolti saranno destinati alla Pubblica Assistenza della Spezia, all'azienda servizi alla persona, al progetto collaborando per la solidarietà, con l'obiettivo di offrire un aiuto concreto a famigli e persone in difficoltà economiche, sia alla Spezia, sia nei Comuni che verranno attraversati dalla carovana...


mercoledì, 14 giugno 2017, 16:22

La travel blogger Elena Stogova a Carrara

A portarla a Carrara è stata la curiosità che ha saputo suscitare in lei il vulcanico titolare del mulino Pandolfo, Francesco Carusi, che l’ha conosciuta  in una tenuta del Chianti in occasione dell’ incontro  tra i più grandi produttori vitivinicoli della zona


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara