Anno 1°

domenica, 22 gennaio 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

Politica

Ospedali e influenza, Mugnai (FI): "Torna puntuale la non emergenza più che prevedibile"

mercoledì, 11 gennaio 2017, 15:56

Ed eccola è lei! «Torna puntuale come ogni la (non) emergenza più che prevedibile e prevista dell'ondata influenzale, e puntualmente trova gli ospedali della rete regionale toscana impreparati ad accoglierla. Quest'anno, a occhio e croce, peggio del solito. La colpa? Una riforma della sanità regionale che non ha adeguato i servizi ai bisogni». Attacca con virulenza, il vicepresidente della commissione sanità del consiglio regionale Stefano Mugnai (capogruppo Forza Italia) che non trova riparo dalle segnalazioni che gli giungono a mezzo stampa e direttamente sulla situazione che fiacca i pronto soccorso e gli ospedali toscani a causa del picco di influenza.

Effettivamente, città che vai e malestro che trovi. Non solo laddove gli ospedali sono quelli più vetusti come ad Arezzo – dove arrivano le prime pezze sottoforma di letti e infermieri in più in una sorta di temporary sanitario – o nel Valdarno aretino dove il Santa Maria alla Gruccia tenta di drenare le esigenze di ricovero di anziani colpiti da polmoniti in complicanze dell'influenza. No no. Le performance più contestate arrivano dai nuovi ospedali. Così, dopo otto ore di attesa in codice giallo, a Lucca ci si spazientisce: «Stando alle segnalazioni dei pazienti – osserva Mugnai – al pronto soccorso mancano perfino le barelle». Idem a Massa Carrara, dove al pronto soccorso del NOA si langue in un'attesa di cui si stenta a vedere la fine. A Prato non va meglio: «Il pronto soccorso è in tilt e i reparti non riescono ad assorbire i ricoveri per mancanza di letti. Prima del referendum – incalza l'esponente di Forza Italia – la giunta ha promesso ampliamenti e costruzione di una nuova ala. Macché: passato il 4 dicembre, quell'ala se n'è volata via e non ce n'è traccia nel bilancio di previsione della Regione». E se l'acqua di letti e barelle è poca a Prato, la papera in realtà non galleggia nemmeno a Pistoia, dove è risultato impossibile persino il ricovero di una paziente oncologica che aveva accusato un malore: «Qui come altrove il reparto di chirurgia dell'ospedale dovrà cedere 50 posti letto a vantaggio della medicina generale, per i ricoveri ordinari. Con conseguente blocco dell'attività chirurgica programmata. Come se poi le liste d'attesa chirurgiche fossero robetta da poco...»

Sì che poi Asl e Regione vendono l'operazione come un potenziamento: «In realtà in quasi tutti gli ospedali della Asl Toscana Centro ogni presidio toglierà dei letti alle chirurgie – spiega Mugnai – per assegnarli temporaneamente alle medicine generali, bloccando l'attività operatoria. Alla faccia del potenziamento, così son buoni tutti».


Questo articolo è stato letto 85 volte.


Franco Mare


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 21 gennaio 2017, 17:18

Massa non è una città per vecchi: la richiesta di Manuela Angeli per l’apertura di un centro per anziani

Si rivolge direttamente al sindaco Volpi, la vice presidente di Massa Città Nuova, Manuela Angeli e gli fa notare come, in tutto il territorio comunale non esista una struttura pubblica dedicata al tempo libero per gli anziani autosufficienti


sabato, 21 gennaio 2017, 17:10

La Svolta esce dalla lista civica di Carrara Bene Comune, Verdi, Gruppo di Giovani e Fabbrica della sinistra

La Svolta, lista civica che parteciperà alla prossima tornata elettorale, prende le distanze dalla posizione della “superlista” presentata un anno e mezzo fa nella quale confluiscono diverse liste civiche che ancora non hanno espresso il loro candidato


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 21 gennaio 2017, 16:56

Michele Ferrari abbandona la lista dei Pentastellati

“O mantieni le posizioni del gruppo o sarai espulso”: il candidato a consigliere comunale dei 5 Stelle Carrara Michele Ferrari esce dalla lista dei 24


venerdì, 20 gennaio 2017, 21:42

Le donne di Forza Nuove pronte alle barricate contro lo spettacolo gender


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 20 gennaio 2017, 21:33

Ventimila multe per la Ztl a Massa nel 2016: un milione e mezzo di euro d'incasso

Delle 33 mila 981 sanzioni elevate dai vigili urbani di Massa, 19 mila 994 sono multe per transito nella Ztl. Questo riferisce il rapporto annuale sull’attività di vigilanza svolta dalla polizia municipale di Massa, riferito al 2016


venerdì, 20 gennaio 2017, 16:45

Ritardi nei soccorsi, Vatteroni e Nicolini rispondono al consigliere Benedetti

Il responsabile provinciale dell'Emergenza Sanitaria Territoriale di Massa Carrara, dottor Roberto Vatteroni ed il direttore della Centrale Operativa 118 Alta Toscana, Dott. Andrea Nicolini, intervengono su quanto affermato dal consigliere del Comune di Massa, Stefano Benedetti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara