Anno 1°

sabato, 19 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Aulla

Un’accoglienza strepitosa dalla città di Aulla: parla Stefano De Martino, il patron del Premio Lunezia

lunedì, 30 luglio 2018, 18:13

di vinicia tesconi

Tre serate, 7mila presenze, ma soprattutto un vero e proprio plebiscito popolare di apprezzamento da parte della gente di Aulla per il ritorno a casa del Premio Lunezia, nato proprio lì, ventotto anni fa. Il bilancio dell’edizione 2018 del Lunezia non può che essere positivo per Stefano De Martino, l’inventore e l’organizzatore principale della manifestazione dedicata al valore letterario delle canzoni. Aulla ha testimoniato con forza il suo entusiasmo per avere di nuovo tre serate del prestigioso Premio, che negli ultimi sette anni era diventato l’evento clou dell’estate di Marina di Carrara, grazie ad un’abile mossa dell’ex sindaco Angelo Zubbani che aveva colto l’occasione di un’incertezza amministrativa del comune di Aulla, per portare in pianta stabile l’evento nella sua città.  A favorire il ritorno nella terra d’origine del Premio, che a Marina aveva fatto registrare grandissimi numeri di presenze di pubblico ed era  ormai un appuntamento fondamentale per turisti, locali e commercianti, è stato l’avvento  alla guida della città del  movimento 5 stelle che ha manifestato sin da subito un rapporto infelice nei confronti del Lunezia che si è concluso con la definitiva rinuncia al premio.

Come sono  andate ad Aulla le prime tre serate del Lunezia 2018 ?( la quarta si terrà a Spezia il 2 settembre e avrà come ospite Gianna Nannini n.d.r.)

“Benissimo. Siamo  veramente lusingati dall’accoglienza che Aulla ci ha riservato. Abbiamo toccato con mano  il calore e il sincero apprezzamento per il nostro ritorno in città. I  numeri confermano il successo: più di settemila  presenze in tre serate. Considerando anche che, a differenza di Marina di Carrara, Aulla è un po’ più fuori mano per i turisti della costa, è un ottimo risultato.”

Allora sarà più difficile sperare di vedervi tornare a Marina di Carrara?

Non lo so.  Nell’ultima edizione del Lunezia che abbiamo fatto a Carrara non siamo stati trattati molto bene. Nonostante avessimo parlato con l’allora futuro sindaco De Pasquale sulla possibilità di mantenere  il Premio Lunezia a Marina di Carrara, abbiamo dovuto riscontrare che i fatti sono stati all’opposto delle parole. < Non ci faremo l’autogol di perdere il Lunezia > ci aveva assicurato un anno fa De Pasquale,  ma dopo sono seguite trattative a singhiozzo e  inconcludenti, ripensamenti e poi di nuovo passi indietro che hanno determinato la nostra decisione di accettare la proposta di Aulla e di Spezia per distribuire tra loro le quattro serate del premio. Per non parlare del fatto inqualificabile  del contributo che ci hanno corrisposto per la manifestazione dell’anno scorso: ottomila euro  per un evento che solo nelle quattro serate principali ha fatto registrare più di diecimila presenze.  Decisamente un trattamento molto irriverente.

Ad Aulla invece tutti pazzi per il Lunezia…

Praticamente sì. Ci ha fatto molto piacere notare oltre al pubblico numeroso anche la presenza per tutte le tre serate di una folta schiera di autorità che hanno seguito con interesse la manifestazione. Dal sindaco agli assessori, al Procuratore della Repubblica Aldo Giubilaro, al Questore, al comandante dei carabinieri fino all’ambasciatore della Tunisia. A parte l’ultima edizione carrarese quando non venne nessuno della  nuova giunta all’evento,  gli anni precedenti avevamo avuto solo la presenza del sindaco Zubbani.  Tutte le sere ad Aulla  abbiamo avuto invece  un parterre di personalità che ci ha confermato quanto il Premio Lunezia sia apprezzato e valutato.

Manca ancora l’ultima serata..

Sì, ci stiamo preparando per il gran finale che si terrà il 2 settembre a La Spezia, la mia città e questo è un motivo di orgoglio in più per me. Anche Spezia ha fatto di tutto per avere una serata del Premio e siamo felici di essere là con un ospite veramente speciale: Gianna Nannini, una dei big più grandi che abbiamo avuto al Lunezia.

Aulla quindi  non ha fatto rimpiangere Marina di Carrara.. ma sicuramente  Marina rimpiange moltissimo il Lunezia

Mi ha molto colpito la frase di Beppe Benelli, un filosofo lunigianese che ammonì l’amministrazione di Aulla quando otto anni fa perse il premio Lunezia a favore di Carrara: “ Non perdete le tradizioni. Fosse anche solo per un giorno ma tenete il Lunezia ad Aulla.” disse e quest’anno quando siamo tornati ha parlato di ritorno a casa del premio. Ecco, io credo che davvero vadano salvaguardate le manifestazioni che sono ormai entrate nel folklore e nella tradizione di un determinato luogo.  Quando un evento ha fatto breccia nella gente ed ha un retroterra ormai consolidato diventa qualcosa da conservare e tutelare perché fa parte della storia del luogo. So che in molti a Marina hanno sentito la mancanza del Lunezia e sono tantissime le attestazioni di persone che ci hanno confermato questo e che, ovviamente ci hanno fatto molto piacere perché confermano come il lunezia si fosse radicato anche a Marina di Carrara.

 

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Aulla


carispezia1


lunedì, 14 gennaio 2019, 11:19

L’aullese Marina Pratici premiata a Imola per l’impegno a favore delle donne

Dopo un 2018 ricco di soddisfazioni, che si era chiuso con il conferimento della prestigiosa onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, anche il nuovo anno promette di non essere da meno per l’aullese Marina Pratici, protagonista assoluta sulla scena culturale locale e nazionale, da sempre a fianco...


venerdì, 11 gennaio 2019, 11:10

Alla scoperta dei luoghi segreti del Medioevo: se ne parla a San Caprasio

Elena Percivaldi, storica medievista, saggista, giornalista, sabato 19 gennaio, alle 15,30, sarà al Museo di San Caprasio di Aulla per presentare il recentissimo volume  Alla scoperta dei luoghi segreti del medioevo, scritto con Mario Galloni, edito da Newton Compton Editori nella collana I volti della Storia


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 5 gennaio 2019, 11:24

"Donne in rete": primo incontro per la Consulta delle Donne

La delegata alle Pari Opportunità Marina Pratici e l'assessore alle Politiche Sociali Tania Brunetti del comune di Aulla, con il delegato alle Associazioni Gabriele Gerini, invitano tutte le donne interessate a fare parte della “Consulta delle Donne” all'incontro fissato per giovedì 10 gennaio alle 21 presso la Sala del Consiglio...


mercoledì, 2 gennaio 2019, 13:16

Aperte le iscrizioni per i corsi barman ad Aulla

I drink internazionali, come realizzarli professionalmente e correttamente, saranno l'argomento principale del corso per bartender che si terrà a fine gennaio. Aperto a tutti (principianti e barman) è organizzato da AIBM Project (Associazione Italiana Bartender & Mixologist)


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 29 dicembre 2018, 17:56

Controlli straordinari ad Aulla, un arresto

Nel pomeriggio di ieri un marocchino, apparso ingiustificatamente nervoso è stato controllato dalla polizia che ha scoperto che stava occultando 4 dosi di cocaina (per quasi 3 grammi) e possedeva un’ingente somma di denaro (quasi 700 euro)


martedì, 25 dicembre 2018, 17:41

Due stranieri arrestati per furto in appartamento

I due si introducono con destrezza nell’obiettivo prescelto ed una volta salite le scale provano ad aprire la porta d’ingresso dell’abitazione. Peccato che la loro presenza sospetta è stata notata da un cittadino che ha ben pensato di avvisare tempestivamente i carabinieri


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara