Anno 1°

giovedì, 9 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Aulla

Appello del presidente della Società della Salute della Lunigiana, Riccardo Varese, all’ASL Toscana Nord Ovest affinché si faccia carico dei 108 lavoratori dei CUP in sciopero

mercoledì, 24 giugno 2020, 16:59

Il presidente della Società della Salute della Lunigiana, Riccardo Varese, interviene per rivolgere un appello all’ASL Toscana Nord Ovest affinché si faccia carico dei 108 lavoratori dei CUP in sciopero e per esprimere solidarietà e vicinanza nei loro confronti:

Vista la situazione che si è venuta a creare, non posso che esprimere solidarietà ai 108 lavoratori dei CUP della Provincia di Massa Carrara ancora in sciopero, i quali rappresentano il front office per i cittadini.

Lavoratori a diretto contatto con l’utenza, che sanno indirizzare e aiutare davvero i cittadini a fronte di stipendi che non esito a definire da fame: 800 euro al mese, in alcuni casi 600 euro, e nonostante questo si mettono in dubbio il monte ore e le qualifiche.

Si tratta di lavoratori, come loro stessi hanno, giustamente, evidenziato, che sono stati un baluardo importante nei giorni più duri del lockdown, quando erano l’unico punto di contatto fra la sanità territoriale e i cittadini.

Quindi, chiedo all’ASL Toscana Nord Ovest di farsi carico di loro e delle loro famiglie.

E se ci sono difficoltà per chi ha vinto la gara per la gestione dei CUP, si può sempre pensare di prolungare di un mese o due l’appalto ancora in corso per verificare che sia tutto a posto.

Certamente, come Lunigiana, di ore di lavoro non ne vogliamo perdere neanche una.

Speravo che questa emergenza sanitaria, che non è ancora finita, avesse insegnato qualcosa, ovvero a non fare tagli sulla pelle dei lavoratori e dell’utenza, a potenziare e a non abbassare le tutele, invece ci troviamo in questa brutta situazione.

Invito anche la Regione a fare la sua parte, considerato il fatto che i lavoratori dei CUP sono stati stabilizzati in altre zone della Toscana e lavorano alle dirette dipendenze dell’ASL di riferimento.

In definitiva dico no alla riduzione del monte ore, no al cambiamento del contratto di lavoro, sì al miglioramento delle condizioni contrattuali.

Ma voglio dire un’ultima cosa all’assessore regionale alla salute, Stefania Saccardi, che tra poco salirà nuovamente in Lunigiana: si occupi di questa spinosa vertenza, perché sarebbe grave che ben 108 lavoratori, alcuni non più giovanissimi, facciano ancora i conti con quello status alienante che si chiama precariato.

Sono altresì certo che la Regione Toscana, che ha sempre dimostrato una grande sensibilità quando si parla di lavoro, comprenderà la situazione e si darà da fare per tutelare sia i lavoratori che i cittadini.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Aulla


prenota_spazio


lunedì, 6 luglio 2020, 20:02

Salvini ad Albiano Magra: accuse al governo per la gestione del crollo del ponte di Caprigliola

In 300 ad accogliere Matteo Salvini ad Albiano Magra assieme alla candidata alla presidenza della regione Toscana Susanna Ceccardi a tre mesi dal crollo del ponte


sabato, 4 luglio 2020, 16:50

Clandestino e spacciatore: marocchino viene espulso

Nella giornata di ieri è stato accompagnato da personale della polizia al Centro Rimpatri di Torino, per poi essere espulso dal territorio nazionale, un 36enne del Marocco, che negli ultimi anni ha commesso vari reati ad Aulla e nello Spezzino


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 1 luglio 2020, 13:27

Ad Aulla primo appuntamento con “Come stelle… storie di donne e di passioni”

Realizzato di concerto con la Consulta delle donne del Comune di Aulla, il ciclo di incontri, che si avvale del patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Aulla, vedrà protagoniste tre donne in occasione del suo primo appuntamento di venerdì 3 luglio


venerdì, 26 giugno 2020, 15:36

Premio internazionale di arte letteraria "La Città della Rosa": la presidente del Premio, la scrittrice e poetessa Marina Pratici, annuncia le titolari della “Eccellenza Donna 2020”

C’è ancora tempo fino al 30 agosto per partecipare al bando di concorso della seconda edizione del Premio internazionale di arte letteraria "La Città della Rosa”, che andrà in scena nel prossimo mese di novembre ad Aulla


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 18 giugno 2020, 15:05

È tornata a riunirsi la consulta delle donne del comune di Aulla

Alla presenza della delegata comunale alle pari opportunità, Marina Pratici, si è riunita martedì sera, dopo la pausa forzata dettata dall’emergenza coronavirus, la Consulta delle donne del Comune di Aulla, presieduta da Sabrina Erta


martedì, 2 giugno 2020, 13:06

Prosegue in modalità telematica il ciclo di incontri “Symposium”

Nel segno della letteratura e della scrittura, con una nuova modalità espressiva dettata dall’emergenza coronavirus, che costringe tutti alle cosiddette misure di distanziamento sociale, è ripreso il ciclo di incontri denominato “Symposium”, dedicato alla parola scritta e nato da un’idea della delegata alla cultura del comune di Aulla, Marina Pratici


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara