Anno 1°

venerdì, 22 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Aulla

Il pullman non si ferma: la protesta di una mamma!

martedì, 22 dicembre 2020, 12:02

di michela carlotti

Per ben sei volte dall'inizio dell'anno scolastico, i suoi tre figli sono rimasti a piedi alla fermata dell'autobus perché il conducente ha tirato dritto. 

Così, ieri mattina mamma Milena non ce l'ha più fatta e ha deciso di andarci in fondo. "Non è la prima volta che succede e per me è una situazione di grosso disagio perché sono separata e la mattina mi trovo da sola a gestire tre figli. Inoltre ho un'attività in proprio". 

Milena Rinaldi è la titolare del centro estetico "Solestetica"a Pallerone che ha riaperto dopo le varie chiusure imposte dai DPCM anti-covid ed evidentemente non ha altro tempo da perdere con questi disagi. "Altre volte ho provato a contattare l'azienda CTT Nord – riferisce - ma dopo vari rimpalli, nulla mi è stato detto se non che, se si fosse ripetuto l'episodio, avrei dovuto chiamare i carabinieri". 

E così ha fatto quando, anche ieri mattina, la scena si è ripetuta. Dopo aver ricevuto conferma dai figli di aver inutilmente alzato la mano per segnalare la loro presenza alla fermata ed essere caricati, Milena si è recata al comando dei carabinieri della stazione di Aulla, per denunciare quella che, a tutti gli effetti, sembrerebbe un'interruzione di pubblico servizio. 

Prima ancora di decidersi ad andare dai carabinieri, Milena riferisce di essersi informata sull'obbligo di fermata da parte del conducente e di avere avuto conferma che quella fermata va fatta, a meno che il pullman non abbia già raggiunto la capienza massima consentita dalle normative anti-covid. E non è questo il caso, afferma Milena: "tant'è che mio figlio mi ha detto che la fermata successiva è stata regolarmente effettuata dal conducente". 

Cerchiamo di capire meglio chiedendole se si tratta di una nuova fermata per cui potrebbe starci l'errore umano del conducente nell'effettuare una tappa inusuale, ma Milena ci risponde che quella fermata non è una assolutamente una novità. Alle 7.36 del mattino, oltre ai suoi tre figli che frequentano le scuole di Aulla - il più piccolo va in terza elementare e gli altri due rispettivamente in prima e seconda media - a quella fermata solitamente è presente anche un'altra bambina. 

Quindi ti sei recata dai carabinieri? - chiediamo a Milena, invitandola a proseguire la sua narrazione di un disagio che si ripete senza evidenti spiegazioni.

"Si, perché telefonicamente mi avevano comunicato che sarebbe stato inutile da parte loro raggiungermi alla fermata dove avrebbero potuto soltanto riscontrare la mia presenza e quella dei miei figli, senza però poter accertare alcun reato". 

Dopodiché? "Quando sono arrivata alla stazione di Aulla, non mi hanno fatto entrare perché erano già impegnati con un'altra persona. Mi hanno chiesto di attendere fuori il mio turno, ma io non potevo perdere altro tempo perché dovevo andare a lavorare". 

Quindi Milena avrebbe raccolto il consiglio che i carabinieri le hanno comunicato al citofono della caserma, ovvero quello di fare un esposto con raccolta firme di altre famiglie coinvolte. 

"E così farò – ha dichiarato la mamma combattiva, che già nel pomeriggio di ieri ha iniziato a contattare le altre mamme annunciando "Ho deciso di farmi portavoce di tutte le famiglie per far finire un disagio non da poco". 

Nel frattempo Milena ha aperto un reclamo formale alla società di trasporti CTT Nord: "Spero che l'azienda faccia finire questa storia – ha detto - e che con il nuovo anno tutto si risolva".

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Aulla


prenota_spazio


lunedì, 18 gennaio 2021, 17:24

La scuola paritaria dell’infanzia di Aulla è salva: da settembre riparte rinnovata ed ampliata

La scuola paritaria dell’infanzia “Edmondo De Amicis” gestita dalla congregazione delle suore Figlie di Gesù, è una vera e propria istituzione ad Aulla


domenica, 17 gennaio 2021, 20:07

A vent’anni dall’inizio delle ricerche e dei restauri a San Caprasio si inaugurano il restaurato fonte battesimale medievale con la grande icona di Rolando Paganini e i nuovi poli liturgici

Domenica prossima alle 15, il vescovo Giovanni Santucci inaugurerà i nuovi poli liturgici della chiesa di san Caprasio, tra i quali il restaurato fonte battesimale medievale che torna ad essere utilizzato dopo esser stato nascosto per secoli sotto le pavimentazioni della chiesa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 17 gennaio 2021, 20:03

A San Caprasio esposto il paliotto dell'altare della Madonna del rosario

Nel 1942, in pieno conflitto mondiale, quando le bombe non avevano ancora colpito Aulla, Antonio Cappellini pubblicava con la tipografia Terrile Olcese di Genova un fascicolo intitolato “Aulla e la sua insigne Abbazia”, una sintesi di studi già noti, ma importante per portare un po’ di luce sul destino di...


venerdì, 15 gennaio 2021, 11:48

Inaugurato il nuovo supermercato Lidl: 1200 mq di area vendita

Lidl Italia, catena di supermercati con oltre 660 punti vendita presenti su tutto il territorio, ieri ha tagliato il nastro di un nuovo store ad Aulla in Viale Lunigiana: si tratta del 38° punto vendita inaugurato dallo scorso maggio ad oggi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 12 gennaio 2021, 18:27

Rimpasto di giunta senza sottintesi? Mariotti rimette due deleghe e tiene l'urbanistica

Mariotti lascia la protezione civile e bilancio, per mantenere solo l'urbanistica. L'annuncio è stato dato a fine mattinata in una videoconferenza stampa dell'interessato, alla presenza del sindaco Roberto Valettini e del consigliere capogruppo di maggioranza Gabriele Gerini


domenica, 10 gennaio 2021, 18:48

Niccolò Gavazzi, in arte "Sp8ky": il giovane rapper aullese

Nome d'arte "Sp8ky" che si pronuncia all'inglese "spooky", Niccolò Gavazzi è un rapper emergente di Aulla. Ha ventun'anni, è iscritto all'ultimo anno del corso di laurea in grafica e comunicazione pubblicitaria, prevede di laurearsi ad ottobre e di proseguire con un Master a Milano


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara