Anno VIII

sabato, 17 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Aulla

Cisl: "Dipendente lasciata 10 mesi senza stipendio, il comune revochi l’appalto”

venerdì, 26 febbraio 2021, 17:56

E’ una storia che va avanti ormai da troppi anni, quella dei ritardi nella retribuzione dei dipendenti che lavorano per la cooperativa sociale “Stella Azzurra” di Aulla.

Per chi non lo sapesse, la cooperativa sociale di tipo B, com’è questo il caso, è una particolare forma di cooperativa senza scopo di lucro, che ha finalità mutualistiche che prevedono un reclutamento di almeno il 30% di lavoratori cosiddetti svantaggiati.

Proprio a partire da queste premesse, stride ancor di più il comportamento posto in essere dalla cooperativa Stella Azzurra nei confronti dei suoi dipendenti e che il segretario FIT-CISL, Luca Mannini, ha così denunciato: “Per riscuotere la propria retribuzione, una dipendente di 65 anni della cooperativa sociale Stella Azzurra di Aulla, è stata costretta a fare ricorso alle vie legali per ben due volte e dopo aver fatto valere i propri diritti, per tutta risposta ha ricevuto dalla società una contestazione disciplinare pretestuosa con sanzione di quattro ore di multa”.

“Come CISL – prosegue Mannini - in passato più volte abbiamo cercato di comprendere le difficoltà della società, l'abbiamo pure difesa sulla stampa convinti che con il tempo sarebbe riuscita a trovare il giusto equilibrio. Purtroppo, però, la realtà è ben diversa: la società non è in grado di far fronte ai propri impegni verso le dipendenti”.

Mannini ripercorre le vicissitudini del rapporto tra cooperativa Stella Azzurra, dipendenti e comune di Aulla.

“Le problematiche per le dipendenti iniziarono nel 2016, quando la cooperativa vinse l'appalto per le pulizie al comune di Aulla e subentrò alla società MARIS. La cooperativa Stella Azzurra, all’atto del subentro, fece firmare loro un contratto di lavoro a tempo determinato in luogo dei contratti precedenti a tempo indeterminato. Inoltre, contrariamente a quanto previsto dal contratto d’appalto del comune, operò una riduzione dell’orario di lavoro”.

Questa fu la partenza, dopodiché, un susseguirsi di ulteriori problemi: “Si dovette quindi fin da subito intervenire sindacalmente e dopo mesi di trattativa, di minacce di adire a vie legali, di pressioni sul comune guidato dall’allora sindaco Silvia Magnani e di articoli di stampa, si riuscì a far riottenere alle lavoratrici il contratto a tempo indeterminato”.

“I problemi tuttavia – continua il segretario CISL-FIT - sono continuati nel corso degli anni con ripetuti ritardi sul pagamento degli stipendi, fino ad arrivare allo scorso anno, quando la dipendente in oggetto arrivò ad avanzare ben 10 retribuzioni. E badate bene, stiamo parlando di stipendi che non raggiungono il limite di sussistenza”.

A quel punto, la dipendente chiese nuovamente aiuto alla CISL che mediante i propri legali ed un’ingiunzione di pagamento riuscì a recuperare la somma, “Ma alla cooperativa – spiega Mannini - questa cosa andò giù male ed inviò alla dipendente una variazione dell’orario lavorativo giustificandola come una richiesta del comune di Aulla”.

Intervenne nuovamente il sindacato, spiega Mannini: “Dopo aver incassato la smentita dal dirigente del comune su quanto affermato dalla cooperativa, l’azienda desistette dal proprio intento rilanciando, però, con una contestazione disciplinare pretestuosa e con conseguente sanzione di quattro ore di multa. Forse uno stratagemma per ridurre il proprio debito nei confronti della dipendente?”.

Che fare, in questi casi? “E’ assolutamente necessario – dichiara il segretario CISL - che il comune di Aulla intervenga con un nuovo bando di gara a tutela delle lavoratrici visto che quello precedente è scaduto da tempo e la società sta lavorando con ripetute proroghe. Basta tergiversare! Al prossimo stipendio non liquidato provvederemo a pignorare qualche sedia al comune di Aulla. Lo stipendio delle lavoratrici ha priorità su tutto. Se qualcuno non sa fare l’imprenditore è bene che cambi mestiere”.

M. C.


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Aulla


prenota_spazio


lunedì, 12 aprile 2021, 20:12

“Variante young”: ne parla la delegata alle pari opportunità del comune di Aulla, Marina Pratici, insieme a professionisti

Variante inglese, sudafricana e negli ultimi giorni anche quella giapponese. Fanno paura le mutazioni del covid-19


sabato, 10 aprile 2021, 15:26

Alloggi pubblici, bando del comune di Aulla

Obiettivo dell’amministrazione l’aggiornamento della graduatoria di mobilità all'interno del patrimonio di edilizia residenziale pubblica 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 8 aprile 2021, 19:36

Nardi: "A marzo 2022 il nuovo ponte ad Aulla, il prossimo giugno pronte le rampe"

Così Martina Nardi, deputata Pd e presidente della Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera commenta l'incontro con Anas per fare il punto sui lavori in corso al ponte di Albiano Magra, frazione di Aulla (Massa-Carrara), crollato un anno fa


giovedì, 8 aprile 2021, 19:24

Ponte di Albiano ad un anno dal crollo: il racconto di una giornata intensa

Una delegazione di commercianti di Albiano stamani ha accompagnato il vicesindaco Roberto Cipriani che ha personalmente consegnato al Prefetto le chiavi delle loro attività: un gesto simbolico per rappresentare tutte le difficoltà che stanno vivendo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 8 aprile 2021, 13:58

Lotta al Covid: il comune di Aulla si rende disponibile per la somministrazione dei vaccini

L’amministrazione comunale di Aulla, tramite la delegata alla salute Katia Tome’, ripercorre l’elenco delle azioni messe in atto per contrastare la pandemia


giovedì, 8 aprile 2021, 11:58

Ponte di Albiano, il commissario straordinario incontra i sindaci del territorio

Questa mattina, al fine di garantire continuità di dialogo con il territorio interessato dal piano di interventi per la ricostruzione del ponte di Albiano Magra, il commissario straordinario Fulvio Maria Soccodato ha incontrato i sindaci


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara