Anno VIII

sabato, 17 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Aulla

Al via la rimozione dei cumuli alluvionali alla Ragnaia: quali sorti, invece, per il cinema “Città di Aulla”?

giovedì, 4 marzo 2021, 19:48

di michela carlotti

Sono passati ormai 10 anni dalla tragica alluvione che travolse la città di Aulla il 25 ottobre 2011, sommergendola in un'ondata letale di fango in cui persero la vita due persone, Enrica Pavoletti e Claudio Pozzi, e si spensero per sempre le luci di numerose attività commerciali.

Insieme al dolore rimasto impresso nella mente e nell'animo degli aullesi, in tutti questi anni sono anche rimasti i cumuli alluvionali di fango che allora furono depositati nell’area di abbancamento provvisorio presso la ex Montecatini, in località Ragnaia.

Dopo lunghi anni, quel lascito tangibile del doloroso evento sta per essere rimosso. “Solo in seguito ad un lungo iter affrontato dal comune di Aulla insieme agli Enti preposti, sono finalmente iniziati i lavori. Un intervento tecnicamente semplice – ha dichiarato il sindaco Roberto Valettini – ma reso complicato dalle pastoie burocratiche e dai conflitti di competenza, ed in particolar modo dalla mancanza di una chiara ed univoca volontà politica delle passate amministrazioni”.

La ditta che si occuperà dello smaltimento dei cumuli di natura terrigena depositati su terreni privati che finalmente potranno essere riconsegnati ai legittimi proprietari, è l'Abate S.r.l. di Livorno, per un costo di euro 197.200,58 a cui si aggiungono gli oneri per la sicurezza per 2.402,10 euro ed i costi della manodopera pari ad 26.748,00 euro per un totale complessivo di 226.350,60 euro. I lavori dovranno essere ultimati entro trenta giorni naturali consecutivi dalla stipula del contratto.

“Così una porzione importante dell'area urbana sarà risanata e riqualificata per essere finalmente restituita ai legittimi proprietari e alla sua piena fruizione” – ha commentato il primo cittadino.

Un intervento che l'amministrazione comunale aullese ha così definito in una nota stampa pubblicata sul sito istituzionale del comune: “Un atto dovuto dall'ente e del quale il sindaco e l'amministrazione si sono subito fatti carico sin dal loro insediamento nella persona dell'assessore all'ambiente Roberto Cipriani. Un risultato importante in quanto si tratta della risoluzione di un annoso problema mai affrontato prima, legato ad un tragico evento che ha inferto molte ferite, ma che l'amministrazione si è impegnata a curare, nel tentativo di restituire alla cittadinanza un territorio risanato e riqualificato”.

Ma, a questo punto, sono in molti a chiedersi quali sorti siano ascritte nel destino dell'ex cinema teatro “Città di Aulla” che appare ancor oggi un enorme deposito di fango e rifiuti alluvionali che, da allora, giacciono insieme alle macerie di ciò che resta della sala polifunzionale sotto il palazzo comunale.

A fine gennaio il sindaco Valettini aveva ottenuto dalla regione Toscana l'impegno in direzione della stipula di un protocollo d'intesa per la realizzazione di vari interventi di ripristino ritenuti necessari a seguito dell’alluvione, tra cui, appunto il recupero del cinema-teatro.

In attesa che venga dato seguito all'accordo, di certo per ora c'è un altro intervento che il comune di Aulla ha già fatto a proprie spese: quello su una parte del piano terra di Palazzo Centurione per il recupero dell'antico teatro, con un investimento di 330 mila euro ed ha provveduto, inoltre, a stanziare altri 13.861 euro per gli arredi dei camerini per gli attori. Dunque, almeno il teatro polifunzionale è pronto, con tutti i servizi accessori, riscaldamenti, parquet: mancano solo gli arredi per essere presto consegnato alla cittadinanza.


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Aulla


prenota_spazio


lunedì, 12 aprile 2021, 20:12

“Variante young”: ne parla la delegata alle pari opportunità del comune di Aulla, Marina Pratici, insieme a professionisti

Variante inglese, sudafricana e negli ultimi giorni anche quella giapponese. Fanno paura le mutazioni del covid-19


sabato, 10 aprile 2021, 15:26

Alloggi pubblici, bando del comune di Aulla

Obiettivo dell’amministrazione l’aggiornamento della graduatoria di mobilità all'interno del patrimonio di edilizia residenziale pubblica 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 8 aprile 2021, 19:36

Nardi: "A marzo 2022 il nuovo ponte ad Aulla, il prossimo giugno pronte le rampe"

Così Martina Nardi, deputata Pd e presidente della Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera commenta l'incontro con Anas per fare il punto sui lavori in corso al ponte di Albiano Magra, frazione di Aulla (Massa-Carrara), crollato un anno fa


giovedì, 8 aprile 2021, 19:24

Ponte di Albiano ad un anno dal crollo: il racconto di una giornata intensa

Una delegazione di commercianti di Albiano stamani ha accompagnato il vicesindaco Roberto Cipriani che ha personalmente consegnato al Prefetto le chiavi delle loro attività: un gesto simbolico per rappresentare tutte le difficoltà che stanno vivendo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 8 aprile 2021, 13:58

Lotta al Covid: il comune di Aulla si rende disponibile per la somministrazione dei vaccini

L’amministrazione comunale di Aulla, tramite la delegata alla salute Katia Tome’, ripercorre l’elenco delle azioni messe in atto per contrastare la pandemia


giovedì, 8 aprile 2021, 11:58

Ponte di Albiano, il commissario straordinario incontra i sindaci del territorio

Questa mattina, al fine di garantire continuità di dialogo con il territorio interessato dal piano di interventi per la ricostruzione del ponte di Albiano Magra, il commissario straordinario Fulvio Maria Soccodato ha incontrato i sindaci


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara