Anno XI 
Mercoledì 1 Febbraio 2023
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Notizie brevi
29 Novembre 2022

Visite: 319

La maggior parte delle violenze avviene fra le mura di casa. Ed è lì che bisogna intervenire, rompere il muro di omertà e silenzio per cercare di aiutare la vittima prima che la situazione possa peggiorare. E' questo l'obiettivo al centro del convegno 'Vicinato e violenza domestica' in programma sabato 3 dicembre dalle 9 alle 13 nella Sala della Resistenza a Palazzo Ducale a Massa. Un'iniziativa organizzata dal Coordinamento pari opportunità e politiche di genere della Uil Pensionati area Nord Toscana tramite le coordinatrici Illia Lombardi e Anna Mura. Moderatrice dell'incontro sarà Lia Tosi, coordinatrice regionale pari opportunità della Uilp Toscana. Intervengono Laura Crapanzano, criminologa della polizia municipale di Massa, per la Questura di Massa Carara Stefano Silvestris, primo dirigente divisione anticrimine ed Elisabetta Moretti, vice dirigente della squadra mobile, per l'Arma dei Carabinieri il maggiore Cristiano Marella comandante della compagnia di Carrara, Francesca Menconi dell'associazione Donna Chiama Donna di Carrara, Maria Luisa Sacchelli dell'associazione Duna di Massa. Conclusioni a cura di Annalisa Nocentini, segretaria UilP Toscana. Il convegno ha il supporto di Adoc, Ada, ItalUil, UniAt, Caf Uil e il patrocinio della Provincia. La spiegazione del progetto da parte di Lombardi e Mura è semplice: "La maggior parte delle violenze avviene in ambito domestico e familiare. Spesso le vittime evitano di parlarne, di denunciare. Ma i vicini, i conoscenti, possono essere testimoni e spettatori di quanto accade quindi noi dobbiamo rompere il muro dell'omertà, del silenzio. Le testimonianze dei vicini di casa possono essere decisive per supportare l'intervento delle Forze dell'ordine e salvare tantissime vite. Durante il convegno cerchiamo di parlare dei diritti e doveri, della consapevolezza del nostro ruolo e delle nostre azioni per essere ciascuno artefice del cambiamento. Il progetto vuole quindi far collaborare le diverse parti della società perché la violenza domestica non è un fatto privato, ma un problema di tutti". Il convegno è solo il primo passo di un disegno più ampio che vuole realizzare l'obiettivo attraverso "incontri di sensibilizzazione e formazione, seminari di preparazione per la prevenzione e denuncia mirata e protetta, un lavoro di rete per modificare le rappresentazioni sociali del fenomeno e una preparazione dedicata al 'vicinato' per la gestione di episodi di violenza domestica".

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIMI ARTICOLI

Spazio disponibilie

"Re" Giorgio se l'intende con l' "Imperatore" Costantino. I due coronati danno vita ad un gioiello del mare incastonato nell'oro, mai visto nel "Mare Nostrum" in arte Mediterraneo, che sarà varato sabato 11 febbraio alle ore 18,30 a Marina di Carrara

Questa volta è la poesia la protagonista del pomeriggio letterario organizzato dalla filiale italiana della Dickens Fellowship. Un viaggio poetico…

Spazio disponibilie

C’è un piccolo spazio per Marina di Massa nei pensieri del sindaco Persiani? Per Italia viva la risposta è negativa,…

Ci sono ancora alcuni scogli da superare, ma sembra che il progetto di viabilità per la variante ex Eaton stia…

Spazio disponibilie

C'è una nuova opzione sul tavolo della vertenza Geko per lo stabilimento di Massa: la possibilità che l'azienda riconosca un piccolo incentivo per i lavoratori che ancora restano in organico, al momento 10

Su proposta del Planetario di Ravenna, molte scuole ed enti in tutta Italia hanno aderito all'idea di organizzare una osservazione pubblica, dal titolo Notte della Cometa di Neanderthal, in programma giovedì 2 febbraio

L’Apuania Carrara  nel maschile si è confermata sul trono della Coppa Italia. Nella finale, diretta da Luciano Cont e Valerio Leali, che ha concluso il programma agonistico al Pala Tennistavolo "Elia Mazzi" di Castel Goffredo, ha superato per 3-1 la Top Spin Messina, conquistando il trofeo per la quarta volta, la terza consecutiva

Il Ciaspolatrekking ormai ha raggiunto il pieno successo anche nelle stazioni sciistiche

Spazio disponibilie

La stagione al Teatro degli Animosi, promossa da Comune di Carrara e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, propone sabato 4 e domenica 5 febbraio, Tango Macondo. Il venditore di metafore, spettacolo scritto e diretto da Giorgio Gallione, liberamente ispirato all’opera Il venditore di metafore di Salvatore Niffoi (ed. Giunti)

Lo scorso anno a gennaio del 2021 un gruppo di amici appassionati per la pesca e per l'ambiente hanno deciso di riportare alla luce una delle associazioni più antiche del nostro Comune, pensate, l'origine risale addirittura al 1920.

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie