Anno XI 
Venerdì 19 Agosto 2022
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Notizie brevi
03 Agosto 2022

Visite: 111

Bene il nuovo accordo tra Regione Toscana e Comune di Aulla per l'erogazione del nuovo intervento di ristoro destinato alle imprese colpite dal crollo del ponte di Albiano ma si continui anche a lavorare per sbloccare i fondi previsti nella legge di Bilancio 2021. Per Cna Massa Carrara il danno economico subito dalle imprese di Albiano in seguito all'interruzione della viabilità, aggravata dal periodo pandemico, è molto superiore rispetto ai ristori fino a qui messi in campo o promessi. 

"Queste imprese – commenta Cna Massa Carrara – sono rimaste in piedi, e non sono crollate, perché hanno impegnato risorse proprie ed utilizzato i risparmi. Gli obiettivi del nuovo bando annunciato dalla Regione Toscana sono nobili e necessari per dare risposte a quelle imprese che erano rimaste escluse dal vecchio bando, già due anni fa la nostra associazione aveva evidenziato le criticità del vecchio bando della Regione Toscana e aveva chiesto se le risorse messe a disposizione potessero essere distribuite in modo diverso, come si dice meglio tardi che mai. Ai rappresentanti in parlamento, alla Regione Toscana, alla provincia di Massa carrara e al Comune di Aulla chiediamo di continuare a lavorare per sbloccare le risorse aggiuntive e straordinarie previste nella legge di bilancio 2021 consapevoli che la caduta del Governo complica questo percorso".

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIMI ARTICOLI

Spazio disponibilie

L'evento ha interessato tutta la Regione, ma, soprattutto, le province di Lucca con Versilia e Garfagnana e Massa Carrara

La donna è rimasta bloccata con il braccio e la gamba sinistra schiacciati. I vigili del fuoco hanno lavorato smontando il pavimento della roulotte e utilizzando i cuscini di sollevamento hanno liberato la donna e affidata al personale sanitario del 118

Spazio disponibilie

Due decessi e 18 feriti (2 codici rossi, 11 codici gialli e 5 codici verdi). E’ questo il bilancio dell’attività svolta dal 118 per il maltempo nella zona nord dell’Azienda USL Toscana nord ovest (Massa Carrara, Lucca e Versilia), ma il conto sale a 41 feriti se si considerano tutti gli accessi in ospedale legati alle avverse condizioni atmosferiche

Confcommercio Imprese per l'Italia – Province di Lucca e Massa Carrara esprime in primo luogo le sue più sentite condoglianze alle famiglie delle due persone decedute a causa dell'ondata di maltempo che nella mattinata di giovedì ha colpito con eccezionale violenza i territori di propria competenza

Spazio disponibilie

Frazioni della valle del Renara in sofferenza idrica e si rivolgono anche al comitato “Una montagna da salvare”

La Lunigiana è stata colpita in misura assai minore, soprattutto nel versante da Comano verso Aulla dove i danni maggiori interessano l'erogazione del servizio elettrico Enel che registra 10 mila utenze al buio. Danni anche a diverse abitazioni con tetti doverli soprattutto nelle frazioni più esposte in altitudine

Una donna, Maria Laura Zuccari, 68 anni, è stata travolta e uccisa da un albero caduto al parco Ugo La Malfa ad Avenza. Inutili i tentativi di soccorrerla

Non si riconosco le strade della provincia di Massa Carrara, dopo che una tromba d'aria, insieme alla grandine hanno danneggiato ogni cosa e seminato il panico, nelle prime ore della mattina

Spazio disponibilie

Numerose le richieste di intervento pervenute al numero 112, in particolar modo per privati dissidi. L’attività preventiva e di controllo del territorio non ha registrato particolari eventi delittuosi

Fango di Trincea è il titolo dello spettacolo che sarà proposto sabato sera nel chiostro di san Caprasio alle ore 21 e, in caso di maltempo, nel teatrino parrocchiale: il dramma dell’inutile strage della guerra 15-18, come la definì, inascoltato, papa Benedetto XV ha toccato migliaia di famiglie anche nella nostra terra

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie