Anno XI 
Venerdì 19 Agosto 2022
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Notizie brevi
28 Giugno 2022

Visite: 164

La prevenzione oncologica di Fondazione ANT Italia Onlus  sempre presente anche durante l’emergenza sanitaria covid 19.

 Il giorno mercoledì 13 luglio saranno disponibili  16 visite gratuite  L’esame comporta  visita senologica, mammografia mammaria tutto ciò grazie all’impegno profuso dai Volontari della Delegazione di Massa-Carrara  Lucca la Spezia nell’attività di raccolta fondi e grazie a tutti i sostenitori sul territorio.

Le visite sono rivolte a tutti i cittadini della Delegazione ANT

Le visite nell’ambito del ”Progetto Mammella ANT” per la prevenzione dei tumori della mammella saranno effettuate presso lo Studio Radiologico  Mergoni  piazza Garibaldi 9/3 Massa 54100 il  13 luglio dalle ore 10,30 alle 18,00

PER LA MAMMOGRAFIA E’ NECESSARIA LA RICHIESTA DEL MEDICO CURANTE

Prenotazioni 04 luglio dalle ore 10.00 alle 13.00  fino ad esaurimento posti  telefonando presso la sede ANT al numero  0585 040532

Per conoscere il calendario mensile delle visite di Fondazione ANT nella nostra regione, è possibile visitare la sezione Prevenzione del sito www.ant.it/toscana. Per avere informazioni sulle attività di Fondazione ANT nelle zone di Massa, Carrara e Lucca e offrire il proprio aiuto come Volontari, è possibile contattare la  Delegazione ANT di Massa della Fondazione al numero 348 3102628 o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Profilo Fondazione ANT Italia Onlus

Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato circa 120.000 persone in 10 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria – dato aggiornato a dicembre 2016). Ogni giorno 3.400 persone vengono assistite nelle loro case da 20 équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 520 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 15 marzo 2010, n. 38 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente oltre 148.000 pazienti in 79 province italiane (dato aggiornato a dicembre 2016). Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio Mobile - BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 120 delegazioni, dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2015, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati cittadini (30%) e alle manifestazioni di raccolta fondi organizzate (29%) al contributo del 5x1000 (12%) a lasciti e donazioni (5%). Solo il 18% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di ANT, ha evidenziato che per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). ANT è la 9^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5x1000 su oltre 13.000 aventi diritto nel medesimo ambito. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIMI ARTICOLI

Spazio disponibilie

L'evento ha interessato tutta la Regione, ma, soprattutto, le province di Lucca con Versilia e Garfagnana e Massa Carrara

La donna è rimasta bloccata con il braccio e la gamba sinistra schiacciati. I vigili del fuoco hanno lavorato smontando il pavimento della roulotte e utilizzando i cuscini di sollevamento hanno liberato la donna e affidata al personale sanitario del 118

Spazio disponibilie

Due decessi e 18 feriti (2 codici rossi, 11 codici gialli e 5 codici verdi). E’ questo il bilancio dell’attività svolta dal 118 per il maltempo nella zona nord dell’Azienda USL Toscana nord ovest (Massa Carrara, Lucca e Versilia), ma il conto sale a 41 feriti se si considerano tutti gli accessi in ospedale legati alle avverse condizioni atmosferiche

Confcommercio Imprese per l'Italia – Province di Lucca e Massa Carrara esprime in primo luogo le sue più sentite condoglianze alle famiglie delle due persone decedute a causa dell'ondata di maltempo che nella mattinata di giovedì ha colpito con eccezionale violenza i territori di propria competenza

Spazio disponibilie

Frazioni della valle del Renara in sofferenza idrica e si rivolgono anche al comitato “Una montagna da salvare”

La Lunigiana è stata colpita in misura assai minore, soprattutto nel versante da Comano verso Aulla dove i danni maggiori interessano l'erogazione del servizio elettrico Enel che registra 10 mila utenze al buio. Danni anche a diverse abitazioni con tetti doverli soprattutto nelle frazioni più esposte in altitudine

Una donna, Maria Laura Zuccari, 68 anni, è stata travolta e uccisa da un albero caduto al parco Ugo La Malfa ad Avenza. Inutili i tentativi di soccorrerla

Non si riconosco le strade della provincia di Massa Carrara, dopo che una tromba d'aria, insieme alla grandine hanno danneggiato ogni cosa e seminato il panico, nelle prime ore della mattina

Spazio disponibilie

Numerose le richieste di intervento pervenute al numero 112, in particolar modo per privati dissidi. L’attività preventiva e di controllo del territorio non ha registrato particolari eventi delittuosi

Fango di Trincea è il titolo dello spettacolo che sarà proposto sabato sera nel chiostro di san Caprasio alle ore 21 e, in caso di maltempo, nel teatrino parrocchiale: il dramma dell’inutile strage della guerra 15-18, come la definì, inascoltato, papa Benedetto XV ha toccato migliaia di famiglie anche nella nostra terra

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie