lagazzetta spazio pubblicità

Anno 1°

sabato, 26 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Ce n'è anche per Cecco a cena

Caro Persiani grazie per i complimenti, ma le sue velate 'minacce', se guarda il nostro pedegree, si renderà conto che non servono a niente

martedì, 18 agosto 2020, 19:44

di aldo grandi

Abbiamo risposto alla terza chiamata. Inevitabile, alla prima e alla seconda, pur sentendo lo squillo del telefono, eravamo immersi in acqua per la nostra quotidiana nuotata in piscina. Facciamo il possibile, del resto, in tempi di Covid-19, per restare chiusi in casa e infilarci la mascherina anche quando siamo al cesso. Così, quando abbiamo risposto, all'altro capo del filo il sindaco Francesco Persiani ha esclamato: "Finalmente questa volta risponde eh..." che non i è capito bene se si trattasse di un rimprovero, di una conferma a chissà quali aspettative o altro.

Abbiamo spiegato che eravamo impegnati in vasche, ma crediamo che non ci abbia nemmeno ascoltato tanto era il livore e la rabbia che stava sputando fuori. "Complimenti direttore, davvero complimenti per questo bel pezzo di giornalismo che ha scritto... Voglio proprio congratularmi con lei, chissà se Montanelli lo avesse letto che cosa avrebbe detto, un articolo bellissimo. Non entro nel merito, ma quel maestà che ha indirizzato al sottoscritto proprio non mi è andato giù. Comunque davvero un bel pezzo, bellissimo esempio di giornalismo di alto livello, lei direttore è davvero bravo, ma si ricordi che io non dimentico e che non finisce qua. Penserò attentamente a cosa fare, nel frattempo di nuovo grazie per aver approfittato di un momento delicato come questo con il Covid che ritorna per scrivere un grande pezzo di giornalismo che resterà nella storia locale della nostra stampa. Lei è davvero ammirevole"...

Persiani era davvero arrabbiato e ha fatto molta fatica a trattenersi parlando, tuttavia, a nuora perché suocera intenda. E noi, che di suocere, nella nostra movimentata esistenza, ne abbiamo avute, addirittura, tre perché la quarta era già estinta, abbiamo inteso. Lei caro sindaco ci ha fatto capire che non si dimenticherà di questo affronto e che, in un modo o nell'altro, prima o poi, ce la farà scontare. Sinceramente, se lei avesse avuto occasione di leggere, su Internet, il nostro trentennale pedegree, si sarebbe reso conto che di nuore che ci hanno sistematicamente sfasciato gli attributi ne abbiamo avute a iosa e a tutte, senza risparmio, abbiamo dato. 

Lei sostiene che il nostro è un tipo di giornalismo senza senso. Bene, in base a quali elementi? Noi facciamo l'unica cosa che un giornalista dovrebbe fare e, che, invece, non fa e che nessuno, a noi compresi, ci ha mai insegnato quando battevamo le redazioni dei giornali cartacei istituzionali e istituzionalizzati. Noi rompiamo i coglioni e non ci accontentiamo mai. In più, non riusciamo a digerire l'ipocrisia e il trattare situazioni diverse allo stesso modo così come situazioni uguali in modo diverso.

A casa nostra vige il diritto di chiedere, rispondere, casomai, è cortesia. Lei, forse, è abituato a uno stile che non è il nostro. Noi non siamo sopra le righe, noi le righe non ce le abbiamo proprio mentre troppi, in questo mestiere, hanno solo e soltanto i quadretti.

Vede, a Lucca, in Versilia, in Media Valle e in Garfagnana, sono abituati a questo genere di giornalismo. E noi, che a queste latitudini viviamo, non manchiamo di riproporlo ai nostri lettori che, creda, sono davvero tanti se ci permettono di vivere semplicemente con la pubblicità e non con contributi o sovvenzioni. A Massa e a Carrara abbiamo una piccola squadra, noi, purtroppo, non ci siamo tutti i giorni altrimenti, mi creda, saremmo quel che siamo altrove: un bel dito in c..o con la sabbia o, se preferisce, con l'anello del papa che è anche peggio. 

Tutto questo per dirle che lei può fare ciò che vuole, ma qui, come direbbe la Boldrini con la quale abbiamo un processo per diffamazione che va avanti da tre anni, non ci sono leoni da tastiera, casomai leoni, anche se un po' vecchi, e basta, perché sulla tastiera, creda, di coglioni ce ne sono fin troppi.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 10 settembre 2020, 22:00

La scuola come la Chiesa: insegnanti e genitori hanno abdicato al loro ruolo come i sacerdoti

Forse non tutti si stanno rendendo conto di ciò cui stiamo andando incontro e di che cosa sta per accadere. Questa finta emergenza sanitaria, questa malattia pressoché inesistente attualmente e con una carica virale che non ha ucciso nessuno in queste ultime settimane se non qualche persona che era, ormai,...


venerdì, 4 settembre 2020, 20:27

Pezzi di merda. E noi votiamo Susanna Ceccardi

Saremo brutali. L'atto vandalico contro la sede della Lega a Carrara e, soprattutto, il silenzio delle altre forze politiche sempre pronte a sciacquarsi la bocca - e anche il culo - con le parole dell'antifascismo e della costituzione, ci fanno decidere senza ombra di dubbio che voteremo per Susanna Ceccardi...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 12 agosto 2020, 22:14

Covid-19, il paese degli eunuchi: stop al massacro contro il Seven Apples

E' uno schifo. Una vergogna. Un insulto alla ragione e al buonsenso. L'ennesima dimostrazione che la burocrazia dei mediocri e la deresponsabilizzazione delle coscienze stanno uccidendo il sistema socio-economico di questa povera Italia divenuta, ormai, un Paese di castrati senza attributi né orgoglio o dignità.


lunedì, 10 agosto 2020, 09:03

Cinzia Chiappini lei, come il sindaco, è pagata anche con i soldi di chi non la pensa come lei. Avete occultato una notizia, dovreste dimettervi entrambi se aveste gli attributi per farlo

Quello che è accaduto in queste ore al sindaco di Carrara Francesco De Pasquale e alla sua portavoce Cinzia Chiappini - toh, guarda un po' chi si rivede - è di una gravità inaudita. Un addetto stampa e il primo cittadino, pagati più o meno profumatamente, con soldi pubblici anche...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 29 luglio 2020, 20:03

Con-vivere scrive direttora nel comunicato: ci dispiace, ma noi ci rifiutiamo di cambiare la nostra lingua e continueremo a usare la parola direttore

Siamo nati nel 1961 e, pochi giorni fa, sotto il segno del leone, abbiamo compiuto la non più giovane età di 59 anni. Siamo cresciuti in un mondo dove le parole avevano un loro significato e, soprattutto, insindacabile e ineluttabile, frutto di usi e consuetudini secolari.


mercoledì, 8 luglio 2020, 09:39

Gioventù bruciata? No, maturità senza spina dorsale

Innanzitutto chiediamo scusa per questa prolungata assenza, ma anche Cecco a cena, a volte, sente il bisogno di mettersi a... dieta (si fa per dire) e riflettere. Torniamo, quindi, dopo aver guazzabugliato un po' in riva al mare ed aver fatto scorta di pazienza per non incazzarci ad ogni piè sospinto...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara