Anno 1°

domenica, 12 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Confcommercio

Vendita da asporto di alimenti e bevande per i pubblici esercizi: chiarimenti sulla vendita da asporto

mercoledì, 6 maggio 2020, 14:10

In merito alla recente ordinanza numero 50 firmata dal governatore della Regione Toscana Enrico Rossi domenica 3 maggio – alla vigilia dell'avvio della fase 2 – Confcommercio intende chiarire alcuni aspetti legati alla questione della vendita da asporto di generi alimentari che stanno creando un po' di confusione a livello interpretativo, sia fra gli addetti ai lavori che da parte delle amministrazioni comunali.

"L'ordinanza in questione – si legge in una nota di Confcommercio – consente la vendita da asporto, senza possibilità di consumo per il cliente all'interno del locale dove si svolga l'acquisto. In quel caso, infatti, si configurerebbe la somministrazione che non è consentita dall'ordinanza. Contravvenire a questo può significare incorrere in sanzioni anche di natura penale".

"Al tempo stesso – prosegue la nota – è necessario che i Comuni interpretino tutti allo stesso modo questa ordinanza e chiariscano a loro volta con esattezza cosa sia consentito fare e cosa no, garantendo ad esempio la opportunità ai pubblici esercizi di effettuare vendita di generi alimentari e bevande da asporto anche senza prenotazione, che l'ordinanza raccomanda ma non impone".

"E' evidente – termina Confcommercio – che la vendita da asporto non possa essere una soluzione alla risoluzione dei problemi per i nostri imprenditori, ma può comunque rappresentare una piccola opportunità che le imprese hanno il diritto di poter sfruttare appieno. Fondamentale dunque la chiarezza nei controlli, per evitare ingiuste sanzioni dalle gravi ricadute anche penali".


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

Banca dinamica Carismi

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Confcommercio


carispezia


venerdì, 10 luglio 2020, 19:41

E' ufficiale, Rodolfo Pasquini nuovo presidente

Rodolfo Pasquini è il nuovo presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia-Province di Lucca e Massa Carrara. La sua nomina è arrivata giovedì sera con la unanimità dei presenti aventi diritto al voto


venerdì, 26 giugno 2020, 15:55

Inizio dei saldi estivi posticipato e vendite promozionali consentite: Confcommercio ricorda le regole

A causa del coronavirus, come noto, quest'anno i saldi estivi prenderanno il via il prossimo 1 agosto anziché – come da tradizione – il primo sabato di luglio


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 25 giugno 2020, 15:24

Confcommercio: "Sagre estive, necessario un anno di stop per non affondare la ristorazione tradizionale"

Prende posizione l'associazione di categoria Confcommercio, in merito alla questione delle sagre estive, chiedendo un anno di stop a favore della tradizionale ristorazione


giovedì, 18 giugno 2020, 13:26

Rodolfo Pasquini è il nuovo presidente

Entro il 9 giugno dovevano essere presentate le candidature, ma ce n'è solamente una: la sua. Ritratto di un uomo che è la memoria storica dell'associazione più importante di categoria


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 17 giugno 2020, 12:37

Confcommercio e associazione 50 & Più piangono la scomparsa di Dina Rosati

Esprime commozione Confcommercio nell'apprendere la notizia della avvenuta scomparsa di Dina Rosati,, da tutti conosciuta come Rita, storica commerciante di Massa alla guida per tanti anni del negozio di abbigliamento boutique Evangelisti di viale Chiesa, poi passato nelle mani della figlia


martedì, 26 maggio 2020, 12:46

Elezione nuovo presidente Confcommercio: le votazioni a Palazzo Sani

Le candidature ufficiali, unitamente alle firme di presentazione, dovranno essere depositate a cura degli stessi candidati presso l'ufficio del direttore dell'associazione