prenota

massautosin
massauto

Anno 1°

venerdì, 13 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Dirigente degli uffici sociali deride madre di un portatore di handicap: il comune di Carrara tocca il fondo

martedì, 10 maggio 2016, 22:07

di vincia tesconi

L’ha chiamata con eloquente gesto della mano nel mezzo del gruppo di consiglieri e di spettatori della commissione del sociale di stamattina in comune e, badando bene di farsi udire da tutti, le ha attribuito voglie di notorietà scandalistica ed anche superiori conoscenze del diritto. Protagonista di una performance incomprensibile ed inammissibile in qualunque contesto, ma aggravata dal fatto di essere lei la responsabile di un ufficio che dovrebbe avere l’umanità e la comprensione alla base del suo operato, è stata la dirigente degli affari sociali Daniela Tommasini che – è evidente – non ha gradito lo sfogo, apparso sulle cronache dei giorni scorsi, di Rosa Cambria, la mamma di un ragazzo autistico a cui non verranno corrisposti i contributi per l’assistenza indiretta dei primi tre mesi di quest’anno a causa di una modifica della legge sui termini di presentazione della domanda di cui la Cambria non era stata messa al corrente proprio dall’ufficio affari sociale che cura la sua situazione. “Si è avvicinata quasi a volermi minacciare – ha riferito Rosa Cambria – ripetendo che a me piace proprio tanto apparire sui giornali.  E poi mi ha ridicolizzata chiedendomi in tono ironico come ho potuto, io che mi vanto di essere così esperta di leggi, di conoscere tutte le “leggi di Strasburgo”, farmi sfuggire proprio quella che riguardava un contributo per mio figlio. E non si è fermata neppure quando sono scoppiata a piangere per il suo tono aggressivo e per l’umiliazione gratuita e ingiusta che mi stava infliggendo, oltretutto davanti a tante persone. Non so come si possa pensare di aver voglia di andare sui giornali parlando di una situazione come la mia: un figlio autistico che da sempre mantengo da sola, enormi problemi fisici che pregiudicano la mia possibilità di lavorare e difficoltà infinite ad andare avanti in maniera decente. E nemmeno capisco come una figura dirigenziale di un ufficio pubblico possa permettersi  di trattare un utente in questo modo.” La Cambria è uscita in lacrime dal comune e si è diretta di nuovo  al commissariato, dove già si era recata in settimana per segnalare l’applicazione ingiusta della nuova normativa al suo caso. I consiglieri Federico Bonni e Giuseppe Scattina dell’opposizione,  dopo essere stati messi al corrente di quanto accaduto, hanno voluto accompagnare  di nuovo la Cambria nella sala della commissione sociale per arrivare ad un chiarimento con l’inflessibile dirigente Tommasini, la quale, ancora una volta e senza modificare il tono, ha ribadito di non aver tempo da perdere con problemi di cui è responsabile solo la stessa Cambria né tantomeno con le sue denunce alla polizia.

Un ufficio servizi sociali che agisce senza un briciolo di umanità: se non è un paradosso, è il fondo.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 12 dicembre 2019, 18:59

Il Babbo Natale dell'Ada arriva a Linara e porta i regali agli anziani soli

Una festa a sorpresa che ha donato una giornata carica di gioia e felicità a un gruppo di residenti della frazione di Carrara che nelle loro letterine avevano chiesto abiti e tute calde


giovedì, 12 dicembre 2019, 18:52

Devasta una tabaccheria e picchia tre agenti: arrestato malvivente massese

Aveva l’obbligo di permanenza in casa nelle ore notturne: misura cautelare disposta dopo la sua recente scarcerazione per reati di furto e invece è uscito di casa ed ha distrutto vetrina e arredi di una tabaccheria per procurarsi delle sigarette


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 11 dicembre 2019, 20:00

Consegnata la tessera dell’associazione Italia-Israele al sindaco Persiani

Da stamani il sindaco di Massa Francesco Persiani è socio dell’associazione apuana Italia –Israele Massa Carrara. La tessera che sancisce l’appartenenza all’associazione è stata consegnata dal presidente Adelindo Frulletti, dal  vice-presidente Lorenzo Mercanti e dal responsabile della comunicazione Davide Simone che  si sono recati in comune nell’ufficio del sindaco


mercoledì, 11 dicembre 2019, 16:35

Una giornata dedicata alla sicurezza a cura dell'associazione Consolato del Mare

L'Associazione di Volontariato di Protezione Civile di Carrara "Consolato del Mare", in collaborazione con le altre Associazioni facenti parte del Centro Operativo Comunale di ProtezioneCivile di Carrara, sta organizzando l'iniziativa denominata "Giochiamo in sicurezza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 11 dicembre 2019, 10:22

Prevenzione dei DCA: l'associazione Acca Carrara presenta la sua iniziativa

L'associazione Acca Carrara, presente sul territorio da oltre vent'anni e attiva per la prevenzione e assistenza per i pazienti affetti da disturbo del comportamento alimentare, è sempre presente con varie iniziative, dislocate sia nella sede di Codena, frazione di Carrara, che in altre location


mercoledì, 11 dicembre 2019, 09:08

Alessandra Caffaz: "Ho fatto la festa di Natale a Carrara per dare una scossa di ottimismo alla città"

Il giorno dell'Immacolata, Carrara centro storico si è animata con la grande festa per grandi e piccini, voluta e realizzata da Alessandra Caffaz, proprietaria di un notissimo negozio di abbigliamento in piazza Alberica


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara