Anno 1°

sabato, 20 gennaio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

La Confael inaugura la casa d’accoglienza per assistenti familiari

venerdì, 12 gennaio 2018, 12:48

Verrà inaugurata entro la fine di gennaio,  la Casa di Accoglienza riservata alle assistenti familiari che vengono a lavorare nella nostra città. La struttura, voluta fortemente dalla Confederazione Autonoma Europea dei Lavoratori attraverso il proprio comparto delle assistenti familiari, tende a risolvere alcune importanti problematiche che investono le lavoratrici prima o durante il loro impegno professionale.

“Il progetto – esordisce  Massimo Massai Segretario Nazionale di Comparto di Conf.A.E.L. – ha preso corpo nell’autunno appena trascorso. Spesso ci capitavano in ufficio lavoratrici appena giunte in città , qualcuna addirittura   con il trolley, per trovare lavoro. Come di consueto le abbiamo inviate alle Organizzazioni con le quali siamo collegati, che garantiscono loro l’incontro di domanda e offerta nella piena legalità e trasparenza, con l’applicazione di contratti di lavoro regolari. Però sorgeva spontanea la domanda : ma dove vai ad abitare ? Il più delle volte, rispondevano, presso un’amica o una parente. E’ chiaro che si trattava di una sistemazione temporanea, aspettando il contratto di lavoro e quindi la possibilità di pagarsi un’affitto. Sia pure che questo è un mercato in espansione, ma ovviamente bisogna mettere in conto anche attese di qualche settimana, con tutti i disagi per le lavoratrici e per le persone che offrono loro alloggio. E in più c’è una’altro problema – prosegue Massai – e riguarda quelle lavoratrici che operano sulle 24 ore. Quando purtroppo il malato muore, le assistenti si ritrovano improvvisamente senza lavoro e senza un alloggio. Ovviamente la famiglia concede loro qualche giorno di tempo per organizzarsi, ma non tutte sono così tolleranti. E ritorna in ballo la sistemazione provvisoria presso l’amica. Ma in questo caso c’è un delicato aspetto amministrativo. La maggior parte elegge il domicilio presso la casa dove lavorano, e quando se ne vanno dovrebbero spostare la residenza. Si, ma dove ? Presso la casa dell’amica, magari solo per pochi giorni, o rischiano di ritrovarsi “senza fissa dimora”? Quindi ha preso corpo questo progetto, perchè  vogliamo dare risposte concrete a questo settore. Abbiamo individuato un immobile a 200 metri dalla Stazione Ferroviaria,  ben servito dai mezzi pubblici, e vicino a servizi essenziali come la farmacia o l’ufficio postale e composto da quattro camere per un totale di otto posti letto, servizi e cucina. La logica sarà quella di una rotazione, per avere sempre liberi uno o due posti necessari ad arginare le emergenze. I costi dell’immobile (affitto, utenze, mantenimento) saranno suddivise tra tutte le ospiti. La responsabile della Casa – conclude Massai – sarà il nostro Segretario Zonale, Mariana Spaciu, anch’essa assistente familiare e in Italia già da molti anni “.

Per informazioni comunicare con il numero 3248232383 o con la mail confaelmassa@libero.it.


Questo articolo è stato letto volte.


Banca dinamica Carismi


tosco


belvedere


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 19 gennaio 2018, 18:32

Provoca un incidente in stato di ebbrezza: 48 mila euro di multa

Il G.I.P. di Lucca ha inflitto una condanna esemplare ad un carrarese di 54 anni, residente a Seravezza, che alcuni mesi fa aveva provocato un incidente stradale in via Alpi Apuane; il sinistro era stato rilevato dal personale congiunto delle polizie municipali di Seravezza e Pietrasanta


venerdì, 19 gennaio 2018, 13:20

Lotta all'abusivismo commerciale: al via le azioni coordinate tra le forze di polizia

Non si è fatta attendere la risposta da parte di polizia e carabinieri alla richiesta avanzata dal sindaco di Carrara, in occasione della riunione in prefettura del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, in merito all’attivazione di un’azione sinergica per contrastare l’abusivismo commerciale a supporto dell’attività svolta dalla polizia...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 19 gennaio 2018, 11:10

Massa, la Regione pronta a un nuovo sopralluogo per il problema dell'erosione

La Regione raccoglie l'invito dei balneari del litorale massese e l'assessore all'ambiente si dichiara disponibile a fare un nuovo sopralluogo quanto prima sulla costa nei punti che registrano le maggiori criticità, insieme ai tecnici e agli operatori


giovedì, 18 gennaio 2018, 21:32

Gustando le Apuane: solo menù nostrani per una gara ad alta quota da leccarsi i baffi

Dallo scorso 1 gennaio è iniziata la nuova gara “ Menu a km Zero 2018” fra le strutture ricettive certificate dal Parco delle Apuane: i ristoratori si sfideranno fino al primo maggio a colpi di piatti tipici del territorio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 18 gennaio 2018, 21:27

Maxi giornata di prevenzione in piazza Aranci

La prevenzione torna  in piazza Aranci: gli specialisti incontrano la popolazione e fanno gli screening (gratuiti) per continuare anche nel 2018 con la prevenzione del rischio cardio vascolare, ictus , tumore al seno


giovedì, 18 gennaio 2018, 17:31

Spacciavano banconote false tra Massa, Lucca, Milano e Napoli fingendosi ambulanti di ortofrutta: otto in manette

L’indagine ha preso l'avvio due anni fa con il primo arresto in flagranza di reato di un cittadino massese che aveva appena comprato una partita di banconote false e si è conclusa con gli ultimi quattro arresti che sono avvenuti nei giorni scorsi ed hanno portato in carcere tre acquirenti...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara