prenota
prenota

Anno 1°

mercoledì, 25 aprile 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

La Confael inaugura la casa d’accoglienza per assistenti familiari

venerdì, 12 gennaio 2018, 12:48

Verrà inaugurata entro la fine di gennaio,  la Casa di Accoglienza riservata alle assistenti familiari che vengono a lavorare nella nostra città. La struttura, voluta fortemente dalla Confederazione Autonoma Europea dei Lavoratori attraverso il proprio comparto delle assistenti familiari, tende a risolvere alcune importanti problematiche che investono le lavoratrici prima o durante il loro impegno professionale.

“Il progetto – esordisce  Massimo Massai Segretario Nazionale di Comparto di Conf.A.E.L. – ha preso corpo nell’autunno appena trascorso. Spesso ci capitavano in ufficio lavoratrici appena giunte in città , qualcuna addirittura   con il trolley, per trovare lavoro. Come di consueto le abbiamo inviate alle Organizzazioni con le quali siamo collegati, che garantiscono loro l’incontro di domanda e offerta nella piena legalità e trasparenza, con l’applicazione di contratti di lavoro regolari. Però sorgeva spontanea la domanda : ma dove vai ad abitare ? Il più delle volte, rispondevano, presso un’amica o una parente. E’ chiaro che si trattava di una sistemazione temporanea, aspettando il contratto di lavoro e quindi la possibilità di pagarsi un’affitto. Sia pure che questo è un mercato in espansione, ma ovviamente bisogna mettere in conto anche attese di qualche settimana, con tutti i disagi per le lavoratrici e per le persone che offrono loro alloggio. E in più c’è una’altro problema – prosegue Massai – e riguarda quelle lavoratrici che operano sulle 24 ore. Quando purtroppo il malato muore, le assistenti si ritrovano improvvisamente senza lavoro e senza un alloggio. Ovviamente la famiglia concede loro qualche giorno di tempo per organizzarsi, ma non tutte sono così tolleranti. E ritorna in ballo la sistemazione provvisoria presso l’amica. Ma in questo caso c’è un delicato aspetto amministrativo. La maggior parte elegge il domicilio presso la casa dove lavorano, e quando se ne vanno dovrebbero spostare la residenza. Si, ma dove ? Presso la casa dell’amica, magari solo per pochi giorni, o rischiano di ritrovarsi “senza fissa dimora”? Quindi ha preso corpo questo progetto, perchè  vogliamo dare risposte concrete a questo settore. Abbiamo individuato un immobile a 200 metri dalla Stazione Ferroviaria,  ben servito dai mezzi pubblici, e vicino a servizi essenziali come la farmacia o l’ufficio postale e composto da quattro camere per un totale di otto posti letto, servizi e cucina. La logica sarà quella di una rotazione, per avere sempre liberi uno o due posti necessari ad arginare le emergenze. I costi dell’immobile (affitto, utenze, mantenimento) saranno suddivise tra tutte le ospiti. La responsabile della Casa – conclude Massai – sarà il nostro Segretario Zonale, Mariana Spaciu, anch’essa assistente familiare e in Italia già da molti anni “.

Per informazioni comunicare con il numero 3248232383 o con la mail confaelmassa@libero.it.


Questo articolo è stato letto volte.


suncar


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 25 aprile 2018, 09:22

Maltrattamenti all’asilo di San Luca: indagine della Procura accurata e tempestiva

Il Procuratore ha sottolineato come la richiesta di avocazione avanzata dal Canobbio sia arrivata, in realtà, diversi giorni dopo la chiusura delle indagini da parte della Procura di Massa e non prima che avrebbe millantato l’avvocato genovese


martedì, 24 aprile 2018, 18:18

Proseguono i lavori per ripristinare la strada per Colonnata in località La Piana

Vanno avanti i lavori per sistemare il cedimento stradale, di pari passo con le indagini per accertarne le cause al fine di arrivare ad una soluzione definitiva che soprattutto garantisca la sicurezza pubblica


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 24 aprile 2018, 17:14

“Ciao Fu. Buon Viaggio”: folla di giovani per l’ultimo saluto a Irene Bellulovich, una delle quattro vittime dell’incidente stradale di sabato

Una folla enorme, tanti giovani e tanti adulti, tutti uniti dal ricordo di Irene Bellulolivich, la 19enne morta nell’incidente stradale che ha portato via insieme alla sua anche le vite di Marco Crea, Oliver Kemp e Thomas Haycock, tutti giovani tra i 20 e i 35 anni


martedì, 24 aprile 2018, 15:52

Soppresse alcune tratte degli autobus verso i paesi a monte: le proteste dei residenti

Dopo le recenti voragini che si sono aperte sulle strade, dopo l'affissione di un grosso cartello giallo che comunica gli orari di transito in via Bassa Tambura, e a seguito della soppressione di alcune tratte degli autobus verso i paesi a monte i residenti alzano i toni, in un clima...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 24 aprile 2018, 15:15

Lutto cittadino per la scomparsa dei quattro giovani rimasti uccisi nel tragico incidente stradale di sabato

E’ stato proclamato il lutto cittadino in concomitanza con le celebrazioni delle esequie di Irene Bellulovich, Marco Crea, Oliver Kemp e Thomas Haycock, in segno di profondo cordoglio per la loro scomparsa, a seguito del tragico incidente stradale avvenuto all’alba di sabato a Marina di Carrara


martedì, 24 aprile 2018, 13:20

Consulta provinciale persone con disabilità: prima seduta

“Dalla Persona alla Comunità’’  è il tema che il presidente della consulta provinciale delle persone con disabilità, Pierangelo Tozzi, ha presentato come linea guida del mandato alla prima seduta operativa della Consulta, al Palazzo Ducale di Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara