prenota
prenota

Anno 1°

mercoledì, 25 aprile 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

'Pinocchio Rinaldi': non ci fu diffamazione, assolto Aldo Grandi

giovedì, 11 gennaio 2018, 19:44

Luca Giovanni Rinaldi, presidente della Cooperativa So & Co., aveva querelato Aldo Grandi, difeso dall'avvocato Cristiana Francesconi (nella foto), per diffamazione consumata all'interno di un articolo dell'8 giugno 2016 apparso nella pagina Economia su La Gazzetta di Lucca. Il pm aveva chiesto l'archiviazione, ma la presunta parte lesa si era opposta. Il giudice Giuseppe Pezzuti ha disposto l'archiviazione ravvisando che il linguaggio usato e le affermazioni fatte appaiono espressione di critica politica

Termina, così, con una archiviazione la vicenda che aveva preso spunto dalla querela presentata dall'avvocato difensore della presunta parte lesa in merito ad un articolo apparso in data 8 giugno 2016 in cui il direttore affrontava varie tematiche inerenti la figura del presidente della cooperativa So & Co, colosso nel settore dell'accoglienza immigrati e dei servizi sociali.

Il pubblico ministero, dopo aver attentamente esaminato la querela inoltrata dall'avvocato di Luca Giovanni Rinaldi, 56 anni, lucchese, aveva ritenuto di dover chiedere l'archiviazione non ravvisando gli estremi del reato contestato all'indagato Aldo Grandi, ossia il reato di diffamazione ai sensi dell'articolo 595 del codice penale terzo comma. Come previsto dalla legge, la difesa di Rinaldi ha presentato opposizione e il 13 dicembre, presso la camera di consiglio nel tribunale di Lucca si è tenuta l'udienza con cui il giudice Giuseppe Pezzuti ha respinto il ricorso di Rinaldi accogliendo l richiesta di archiviazione del pubblico ministero.

Il giudice, sciogliendo la riserva formulata all'udienza del 13 dicembre, esaminati gli atti, osserva la richiesta di archiviazione del P. M. appare condivisibile per i motivi in essa indicati che si devono ritenere qui riportati. Il linguaggio usato e le affermazioni fatte appaiono espressione di critica politica. Il linguaggio, certamente ruvido e, per così dire' 'antipatico', non eccede il limite della continenza, né con riferimento alla espressione "Pinocchio Rinaldi l'ha fatta fuori dal vaso", per i motivi indicati dal P. M., né con riferimento della descrizione dell'ente come 'colosso dell'accoglienza indiscriminata di clandestini', apparendo quest'ultima espressione usata non per indicare una sistematica violazione della normativa del settore ma piuttosto come manifestazione, ruvida e preconcetta, di un pregiudizio negativo verso chi si dedica alla solidarietà in favore di soggetti stranieri ed all'accoglienza degli stessi.

Le altre espressioni indicate in querela non appaiono in contrasto con il limite della verità della notizia, trattandosi di imprecisioni su dati secondari, in un contesto in cui un rapporto di collaborazione con l'ente, sia pure con modalità e tempi diversi, c'era stato.

P. Q. M.

ordina l'accoglienza del procedimento di archiviazione.

 

"Si conferma - ha commentato l'avvocato che assiste Aldo Grandi e La Gazzetta di LuccaCristiana Francesconi del foro di Lucca - che anche in questo caso la libertà di stampa è stata rispettata. Consigliamo che sempre più vengano bloccate le iniziative limitanti il diritto di cronaca e quello di critica". 


Questo articolo è stato letto volte.


suncar


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 25 aprile 2018, 09:22

Maltrattamenti all’asilo di San Luca: indagine della Procura accurata e tempestiva

Il Procuratore ha sottolineato come la richiesta di avocazione avanzata dal Canobbio sia arrivata, in realtà, diversi giorni dopo la chiusura delle indagini da parte della Procura di Massa e non prima che avrebbe millantato l’avvocato genovese


martedì, 24 aprile 2018, 18:18

Proseguono i lavori per ripristinare la strada per Colonnata in località La Piana

Vanno avanti i lavori per sistemare il cedimento stradale, di pari passo con le indagini per accertarne le cause al fine di arrivare ad una soluzione definitiva che soprattutto garantisca la sicurezza pubblica


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 24 aprile 2018, 17:14

“Ciao Fu. Buon Viaggio”: folla di giovani per l’ultimo saluto a Irene Bellulovich, una delle quattro vittime dell’incidente stradale di sabato

Una folla enorme, tanti giovani e tanti adulti, tutti uniti dal ricordo di Irene Bellulolivich, la 19enne morta nell’incidente stradale che ha portato via insieme alla sua anche le vite di Marco Crea, Oliver Kemp e Thomas Haycock, tutti giovani tra i 20 e i 35 anni


martedì, 24 aprile 2018, 15:52

Soppresse alcune tratte degli autobus verso i paesi a monte: le proteste dei residenti

Dopo le recenti voragini che si sono aperte sulle strade, dopo l'affissione di un grosso cartello giallo che comunica gli orari di transito in via Bassa Tambura, e a seguito della soppressione di alcune tratte degli autobus verso i paesi a monte i residenti alzano i toni, in un clima...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 24 aprile 2018, 15:15

Lutto cittadino per la scomparsa dei quattro giovani rimasti uccisi nel tragico incidente stradale di sabato

E’ stato proclamato il lutto cittadino in concomitanza con le celebrazioni delle esequie di Irene Bellulovich, Marco Crea, Oliver Kemp e Thomas Haycock, in segno di profondo cordoglio per la loro scomparsa, a seguito del tragico incidente stradale avvenuto all’alba di sabato a Marina di Carrara


martedì, 24 aprile 2018, 13:20

Consulta provinciale persone con disabilità: prima seduta

“Dalla Persona alla Comunità’’  è il tema che il presidente della consulta provinciale delle persone con disabilità, Pierangelo Tozzi, ha presentato come linea guida del mandato alla prima seduta operativa della Consulta, al Palazzo Ducale di Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara