prenota
prenota

Anno 1°

sabato, 20 ottobre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Vigili del Fuoco, nelle caserme toscane si torna a cucinare: la soddisfazione della Cgil

venerdì, 12 gennaio 2018, 16:49

Addio pasti preconfezionati, nei distaccamenti delle Caserme dei Vigili del Fuoco della Toscana si torna a cucinare: al 31 dicembre le 15 lavoratrici (più 10 contratti a termine arrivati a scadenza) dell'appalto della ristorazione erano state licenziate, non riassunte dalla Ri.ca, la nuova azienda vincitrice del bando che prevedeva che nei distaccamenti non venisse più preparato il vitto per i lavoratori del Corpo dei Vigili del Fuoco.

Ma ieri a Firenze, dopo le mobilitazioni e le proteste dei giorni scorsi dei lavoratori, tra sindacati regionali di categoria e Ri.ca è stato firmato un verbale di incontro che prevede l'assunzione delle 15 lavoratrici (recuperati anche alcuni dei contratti a termine). 

"Abbiamo vinto una importante battaglia, con grande rilevanza politica - dice Stefano Nicoli di Filcams Cgil Toscana -.Resta un problema: il bando dell'appalto vinto dalla Ri.ca rimane al massimo ribasso, con un taglio di oltre il 40 per cento del monte ore complessivo e con un arretramento pesante della qualità dell'alimentazione dei Vigili del Fuoco, lavoratori che fanno un attività soggetta grandi sforzi psicofisici e per questo la consumazione di un pasto è importantissima. Ora la sfida è portare il problema a livelli nazionali, cioè al ministero dell'Interno che è il soggetto che fa il bando, per evitare il ripetersi di situazioni simili. Vigileremo sulla gestione dell'appalto e ringraziamo la Fp Cgil del Corpo dei vigili del fuoco che si è esposta peun bene comune, rappresentando completamente la confederalità e la contrattazione di sito".

Aggiunge Massimo Marconcini (Coordinamento Vigili del Fuoco, Fp Cgil Toscana): "Si è raggiunto un traguardo che solo alcuni giorni fa sembrava irraggiungibile; una vittoria sindacale di notevole entità anche se nessuno può dirsi contento visto che comunque si è mediato su di una riduzione delle ore degli addetti mensa con conseguente diminuzione salariale. Rimane nostra convinzione che questo sia il frutto di decisioni sbagliate prese dalla Direzione Centrale per le Risorse Logistiche e Strumentali, che ha improntato la nuova gestione del servizio mensa al massimo risparmio senza tener conto dei risvolti che questo avrebbe implicato. Un grandesindacato confederale come il nostro ha una visione che va oltre il problema della singola categoria. Ci è apparso subito chiaro che il risparmio avrebbe generato come conseguenza il taglio occupazionale degli addetti mensa come poi inizialmente accaduto. Comunque non siamo ancora in fondo al percorso e per questo rimarremo vigili sul proseguo della vicenda, e soprattutto delle regole sottoscritte dalle parti in maniera puntuale per le sezioni che riguardano la qualità del servizio ed il mantenimento dei posti di lavoro".


Questo articolo è stato letto volte.


suncar


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 20 ottobre 2018, 10:17

La prevenzione a km zero arriva a Casette di Massa

“La prevenzione a…Km zero! E gli specialisti incontrano nella località  montana non in modo episodico la popolazione e fanno visite e screening gratuiti” così si chiama l’evento di prevenzione regionale che si terrà sabato 10 novembre, con orario 9,30-13,30, in ambulatori allestiti a Casette (frazione montana del comune di Massa)


giovedì, 18 ottobre 2018, 17:34

Extracomunitario ubriaco dà in escandescenze al mercato e urla frasi in arabo seminando il panico fra la gente: arrestato

L'uomo ha creato scompiglio fra le bancarelle del mercato settimanale, denudandosi e inscenando un “comizio” in lingua araba che ha messo in allarme commercianti e avventori. Alla fine si è accanito contro i carabinieri che erano intervenuti a seguito delle richieste di aiuto 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 18 ottobre 2018, 16:01

Incredulità e rabbia per i dipendenti di Ctt Nord Massa Carrara per il blitz della polizia nel deposito di via Catagnina

Un blitz di grande entità, quello dei poliziotti, ordinato dalla Procura per approfondire le indagini in  merito a una compravendita di ricambi volta a danneggiare il servizio


giovedì, 18 ottobre 2018, 13:04

Bonifica: i dipendenti esperti si fanno volontari per Calci

Gesto di solidarietà per Calci da parte dei dipendenti del Consorzio 1 Toscana Nord e dell'amministrazione tutta, che ha organizzato tre squadre di intervento nelle zone colpite dall'incendio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 18 ottobre 2018, 12:26

GrIG: "Niente nuove cave o riattivazione delle dismesse nella zona di protezione speciale delle Alpi Apuane"

L'associazione ecologista Gruppo d'Intervento Giuridico onlus ha inviato una specifica istanza di accesso civico, informazione ambientale e adozione degli opportuni provvedimenti riguardo i piani attuativi dei bacini estrattivi che, entro il giugno 2019, dovranno pianificare le attività estrattive in attuazione del Piano di indirizzo territoriale (P.I.T.) 


giovedì, 18 ottobre 2018, 10:24

Si ferisce alla testa mentre lavora in cava: interviene Pegaso

Ha riportato un ferita alla testa, giudicata non grave dai primi soccorsi intervenuti stamani in una delle cave del bacino di Carrara, dove si è verificato l’incidente che ha coinvolto un cavatore mentre stava svolgendo il suo lavoro. Notizia in aggiornamento


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara