massautosin
massauto

Anno 1°

sabato, 20 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

L’attenzione alla qualità e al cliente di Alf Pausa Caffè: il punto ristoro nel nuovo ospedale a misura d’uomo

venerdì, 25 maggio 2018, 09:24

di vinicia tesconi

“La mia linea è sempre quella della ricerca della miglior qualità nei prodotti: materie prime freschissime, di prima scelta. E poi c’è il lato umano, che per noi è fondamentale, nell’approccio psicologico al cliente, per il quale  la cordialità diventa un obbligo imprescindibile.”.

Esordisce  di Pierpaolo Vivaldi, il responsabile di Alf Pausa Caffè, il bar interno al nuovo Ospedale delle Apuane, facendo il bilancio di quasi tre anni di attività sotto la sua direzione: “Ormai la nostra attività, iniziata con l’apertura dell’ospedale nel novembre 2015, si è consolidata ed abbiamo un ottimo riscontro dalla clientela composta sia da personale dell’ospedale sia da esterni – spiega Vivaldi – Ogni giorno dall’inizio, senza mai una sosta, apriamo alle 6,30 del mattino e lavoriamo fino alle 20 nei giorni feriali e alle 19 nei festivi. E’ una sorta di ciclo continuo dalle colazioni, alle pause caffè ai pranzi, per i quali cerchiamo sempre di migliorare l’offerta in varietà e in qualità. Nel corso del pomeriggio il ritmo rallenta un po’ anche se, spesso accogliamo le richieste di chi ci chiede piatti da asporto per persone ricoverate  nel tardo pomeriggio.”.

Nel locale che è al primo piano della struttura del nuovo ospedale  lavorano una decina di addetti  tra cucina e caffetteria. Ogni mattina arriva il rifornimento fresco di pasticceria e prodotti da forno che vengono portati dall’esterno mentre invece tutte le preparazioni del buffet vengono realizzate dalla cucina di Alf.  “Abbiamo uno chef molto preparato che stabilisce anche i menù sulla base dei prodotti di stagione. Abbiamo dato molto spazio al biologico anche nella sezione caffetteria dove ci appoggiamo ai prodotti Natfood per ginseng, orzo e crema al caffè mentre per il caffè abbiamo la Covim. Per quanto riguarda  la cucina, cerchiamo di andar incontro il più possibile ai gusti dei clienti ma anche a chi ha problemi di intolleranze alimentari.  Ci sono sempre piatti che alternano  alcuni prodotti di base per poter offrire una possibilità di scelta per tutti, inoltre sul banco del buffet teniamo un libro mastro che riporta tutti gli ingredienti che usiamo nelle preparazioni, in modo che chi sa di aver un’allergia a qualche elemento possa verificare che questo non sia contenuto nel piatto che ha scelto.” Vivaldi conferma la grande attenzione ai regolamenti alimentari e agli sprechi, che è la politica del gruppo A.L.F. srl che da anni gestisce l’ospedale milanese di Legnano e quello di Luca, gemello del nuovo ospedale delle Apuane. 

“La nostra offerta comprende sempre piatti caldi e piatti freschi, tutti sempre nutrienti e leggeri. La cura del piatto anche nella preparazione tiene conto  anche del fatto che abbiamo richieste anche da persone ricoverate che necessitano quindi di piatti semplici e di ottima qualità.”.

Altro must della catena A.L.F. è la pulizia che nel caso del bar del nuovo ospedale è affidata ad una ditta specializzata diversa da quella che opera nell’ospedale.  “Sono con A.L.F. sin dai tempi di Lucca – conclude Vivladi – e qui a Massa ci sono dall’inizio: non posso che concludere con un bilancio decisamente positivo e con grande soddisfazione che viene dai riscontri che ci ha dato e ci dà quotidianamente la clientela.”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 20 aprile 2019, 11:48

Scuole sicure, finanziamenti per Massa e Carrara

Al via l’operazione Scuole sicure 2019/2020, alla Toscana andranno 437.000€ così ripartiti: Prato (66.120,79€); Livorno (57.781,95€); Arezzo (43.718,00€); Pistoia (41.517,47€); Pisa (41.499,10€); Lucca (41.290,35€); Grosseto (39.571,01€); Massa (36.469,89€); Carrara (34.919,21€) e Viareggio (34.809,94€)


sabato, 20 aprile 2019, 09:53

Progetto “Gritaccess”: approvata dal consiglio provinciale la convenzione con i comuni di Massa e Carrara

Il suo nome, Gritaccess, lo deve a un acronimo francese, “Grand Itinéraire Thyrrenien Accessible”, un progetto europeo finanziato dal fondo Interreg Marittimo Italia Franca, che mette insieme 15 partner, tra i quali la Provincia di Massa-Carrara, appartenenti alle 5 regioni transfrontaliere, Corsica, Sardegna, Costa azzurra, Liguria e Toscana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 20 aprile 2019, 09:48

La provincia torna ad assumere a distanza di nove anni

Le ultime assunzioni a Palazzo Ducale risalivano alla fine del 2010: adesso, dopo quasi nove anni, la provincia di Massa-Carrara tornerà ad assumere


venerdì, 19 aprile 2019, 12:10

Asl: conferma per Laura Brizzi come direttrice dei servizi sociali

La Conferenza Aziendale dei Sindaci è stata positivamente sentita in merito alla proposta della direttrice generale della Asl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani per la conferma di Laura Brizzi come direttrice dei servizi sociali per un ulteriore mandato


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 19 aprile 2019, 11:06

Apuane: i capolavori dell'associazione "Mani di Mamma ODV" in dono ai neonati prematuri

Festa nella Pediatria diretta da Graziano Memmini per i piccoli neonati ospiti delle cure subintensive dell'ospedale Apuane, che hanno ricevuto in dono dall'associazione "Mani di mamma ODV" dei veri e propri capolavori di maglieria, realizzati dalle tante donne dell'associazione in modo del tutto artigianale


venerdì, 19 aprile 2019, 08:45

Trenitalia: anche le terme di Rapolano, Montecatini, Equi e Venturina nel "Travel Book Wellness"

Sono 21 le località termali del Paese raggiungibili comodamente con i treni regionali di Trenitalia (Gruppo FS Italiane), tutte raccontate in un nuovo e maneggevole travel book Wellness presentato oggi a Roma


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara