Anno 1°

martedì, 22 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Caso Don Euro, il vescovo Santucci è improcessabile: miracolo della giustizia italiana

mercoledì, 13 giugno 2018, 12:25

di vinicia tesconi

Ha vinto lui, come probabilmente ha sempre saputo. Il vescovo Santucci, coinvolto nel processo contro Don Euro, sarà dichiarato improcessabile grazie ad una nuova legge entrata in vigore poco più di un mese fa. Ancor prima dell'inizio della prima udienza del processo contro Luca Morini, noto come Don Euro, l'ex prete che usava i soldi dei parrocchiani per viaggi lussuosi in compagnia di escort gay - processo che di fatto non è neppure partito per un problema di incompatibilità di due giudici del collegio - l'avvocato Adriano Martini, che difende il vescovo della diocesi di Massa Carrara Giovanni Santucci, rinviato  giudizio per appropriazione indebita di fondi appartenenti alla chiesa e per concorso col Morini in un tentativo di truffa ai danni della Cattolica Assicurazioni, ha comunicato ai giornalisti che l'entrata in vigore della nuova legge solleva, di fatto, il vescovo dall'onere di dover affrontare un processo.

In base alla nuova regola, alcuni reati di truffa (tra i quali quella ascritta a Santucci) e l'appropriazione indebita non sono più perseguibili d'ufficio, ma solo dietro querela.

"Le querele contro il vescovo - ha detto Martin i- dovrebbero arrivare dal Vaticano o dalla Cattolica Assicurazioni che comunque fa capo alla Chiesa, quindi è assai poco probabile che ciò avvenga per cui il vescovo uscirà rapidamente da questo dibattimento perché di fatto improcessabile".

L' avvocato Martini ha anche aggiunto che il vescovo sarebbe dispiaciuto di questa soluzione perché avrebbe preferito dimostrare la sua innocenza nel corso del processo. Della stessa legge beneficerà anche lo stesso Morini, con ogni probabilità quando finalmente partirà il processo nei suoi confronti per cui si profila all'orizzonte uno scenario assai più in discesa per i due attori principali di una bruttissima storia che ha infangato la diocesi Apuana.

Ai molti parrocchiani truffati materialmente e moralmente da Don Euro resta una consolazione: i miracoli avvengono. Forse più nei tribunali che nelle chiese, però avvengono. 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 gennaio 2019, 18:50

L'Automobile Club Massa Carrara piange l’avvocato Cordiano Romano

Una cena organizzata fin nei minimi dettagli, come gli piaceva fare, invitati importanti, location splendida, ogni mossa prevista e studiata, un discorso da ricordare, un po’ come tutti i suoi... e poi il sipario che cala, all’improvviso, lasciandoci tutti orfani di una persona che ha saputo affascinare e farsi ricordare


lunedì, 21 gennaio 2019, 18:44

Nel cuore della notte distrugge otto auto in sosta e aggredisce i carabinieri: arrestato

La notte 'brava' di un 38enne originario dell'Albania è finita con un tentativo di furto su auto e con il danneggiamento di altri sette veicoli in sosta oltre a due carabinieri feriti e una multa per ubriachezza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 gennaio 2019, 13:18

Ft-Cisl: "Tpl, sciopero riuscito"

"Molto soddisfatti. Risultato eccellente". Questo il commento di Luca Mannini, segretario del presidio FIT-CISL Massa Carrara Toscana Nord, in merito alle adesioni allo sciopero


lunedì, 21 gennaio 2019, 12:46

Una palestra tutta nuova per la scuola Toniolo

Dopo molto tempo, la palestra della scuola Toniolo di Massa, è ritornata in funzione, completamente riallestita e rinnovata


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 gennaio 2019, 11:08

Rapporti medici e aziende farmaceutiche: parte la diffida Codacons

Il Codacons ha inviato una diffida agli Ordini dei medici di Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato e Siena, volta a garantire la trasparenza in favore dei cittadini e rendere noti i rapporti tra i camici bianchi operanti in Toscana e le aziende farmaceutiche


domenica, 20 gennaio 2019, 12:46

Sciopero degli autobus: Fit Cisl e Ugl spiegano i motivi

Sospensione del servizio per quattro ore, domani, 21 gennaio, per tutti i dipendenti della CTT Nord dei bacini di Massa Carrara, Lucca, Livorno e Pisa. Luca Mannini, segretario di Fit Cisl Massa Carrara e Graziano Maneschi di Ugl Massa Carrara hanno fatto un lungo e dettagliato elenco delle criticità del...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara