Anno 1°

martedì, 22 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Chiusa la scuola media 'Buonarroti' per problemi strutturali: gli esami si terranno alle 'Paradiso'

giovedì, 14 giugno 2018, 18:44

di vinicia tesconi

Le operazioni di verifica sulla vulnerabilità statica della struttura sono stati tra i più prolungati e importanti  della campagna a tappeto messa in atto dalla nuova amministrazione a 5 stelle che punta a censire lo stato di tutte le scuole comunali entro il 2019. La scuola media Michelangelo Buonarroti di Marina di Carrara è una delle strutture più grandi e con più alunni e proprio la complessità dell’edificio ha protratto i tempi di monitoraggio della struttura che hanno raggiunto quasi gli otto mesi. Ieri, finalmente è giunta sul tavolo dell’assessore ai lavori pubblici Andrea Raggi, la relazione di verifica che ha immediatamente fatto scattare il piano di intervento. “ Non c’è un pericolo di crollo – ha precisato l’assessore Raggi – ma ci sono problematiche strutturali diffuse legate soprattutto all’armatura in ferro dell’edificio che è costruito in cemento armato secondo i tipici criteri degli anni settanta e ottanta.  La scuola è quindi risultata non in linea con gli standard previsti dalla legge e per questo è stato subito predisposto un intervento di adeguamento che la renda perfettamente fruibile entro l’inizio del nuovo anno scolastico. “ . La scuola, ovviamente, al momento, non ha la presenza degli alunni, ad eccezione dei ragazzi di terza media che stanno sostenendo l’esame. Data la necessità di partire coi lavori il più rapidamente possibile, l’amministrazione in accordo con la dirigente scolastica professoressa Michela Bugliani, ha quindi deciso il trasferimento immediato degli esaminandi nella vicina scuola elementare Paradiso, dove si svolgeranno i colloqui per gli orali già da domani. “ Abbiamo predisposto lavori per circa 200 mila euro, risorse che erano state opportunamente accantonate proprio per emergenze di questo genere, quando rifiutammo di comprare le casette di legno per andare incontro al desiderio dei genitori della Doganella di riportare la scuola nella sua zona originaria. Una scelta oculata da buon padre di famiglia che ci permette oggi di fronteggiare questa situazione.” L’assessore Raggi ha spiegato che il monitoraggio degli edifici scolastici comunali sta marciando a pieno ritmo: “La precedenza l’hanno avuta le scuole per l’infanzia. Poi a seguire quelle con più alunni e costruite nel periodo critico degli anni settanta e ottanta che sono quelle che mostrano le maggiori criticità. Gli edifici più antichi, paradossalmente sono in condizioni migliori. Dopo la Leopardi non ci aspettiamo altre scuole così grosse in queste condizioni. Quest’anno abbiamo investito molto negli interventi di adeguamento degli edifici scolastici: siamo intorno ai 400 mila euro mentre prima  ne venivano investiti 180 mila. Al momento ci sono i lavori che stanno per partire alla scuola di Fossone dove è stata affidata la gara per la ricostruzione del corpo D. Alla Giromini è in corso la gara per la progettazione e poi c’è la Taliercio.”. L’assessore Raggi ha anche comunicato la sua disponibilità  a ricevere i genitori dei ragazzi della Buonarroti in un incontro nel quale chiarire ogni dubbio o perplessità.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 gennaio 2019, 18:50

L'Automobile Club Massa Carrara piange l’avvocato Cordiano Romano

Una cena organizzata fin nei minimi dettagli, come gli piaceva fare, invitati importanti, location splendida, ogni mossa prevista e studiata, un discorso da ricordare, un po’ come tutti i suoi... e poi il sipario che cala, all’improvviso, lasciandoci tutti orfani di una persona che ha saputo affascinare e farsi ricordare


lunedì, 21 gennaio 2019, 18:44

Nel cuore della notte distrugge otto auto in sosta e aggredisce i carabinieri: arrestato

La notte 'brava' di un 38enne originario dell'Albania è finita con un tentativo di furto su auto e con il danneggiamento di altri sette veicoli in sosta oltre a due carabinieri feriti e una multa per ubriachezza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 gennaio 2019, 13:18

Ft-Cisl: "Tpl, sciopero riuscito"

"Molto soddisfatti. Risultato eccellente". Questo il commento di Luca Mannini, segretario del presidio FIT-CISL Massa Carrara Toscana Nord, in merito alle adesioni allo sciopero


lunedì, 21 gennaio 2019, 12:46

Una palestra tutta nuova per la scuola Toniolo

Dopo molto tempo, la palestra della scuola Toniolo di Massa, è ritornata in funzione, completamente riallestita e rinnovata


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 gennaio 2019, 11:08

Rapporti medici e aziende farmaceutiche: parte la diffida Codacons

Il Codacons ha inviato una diffida agli Ordini dei medici di Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato e Siena, volta a garantire la trasparenza in favore dei cittadini e rendere noti i rapporti tra i camici bianchi operanti in Toscana e le aziende farmaceutiche


domenica, 20 gennaio 2019, 12:46

Sciopero degli autobus: Fit Cisl e Ugl spiegano i motivi

Sospensione del servizio per quattro ore, domani, 21 gennaio, per tutti i dipendenti della CTT Nord dei bacini di Massa Carrara, Lucca, Livorno e Pisa. Luca Mannini, segretario di Fit Cisl Massa Carrara e Graziano Maneschi di Ugl Massa Carrara hanno fatto un lungo e dettagliato elenco delle criticità del...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara