prenota
prenota

Anno 1°

lunedì, 22 ottobre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Torano per un giorno capitale nazionale lotta violenze genere

mercoledì, 13 giugno 2018, 10:22

Una mostra internazionale con gli abiti delle donne vittime di femminicidio e quattro incontri dedicati agli stereotipi, al cyberbullismo e all'anfattettività, alle dipendenze. Torano capitale nazionale della violenza di genere. Il paese degli artisti appollaiato ai piedi delle bianche cave di marmo di Carrara (Ms), habitat naturale della rassegna di arte contemporanea estiva in programma dal 26 luglio al 13 agosto, si conferma uno dei luoghi simbolo della lotta al femminicidio. Iniziato con la celebre scalinata di scarpette rosse e proseguita con l'inserimento, ogni edizione, con l'installazione dei papaveri rossi, i cuori rossi, i panni rossi stesi tra i fili delle case e la croce rosa, Torano ospita nelle piazze del borgo la giornata dal titolo "RispettiAMOci" in agenda sabato 16 giugno (dalle 9.30 alle 17.30. Ingresso libero) a cui parteciperanno testimoni, esperienze, docenti e rappresentanti delle istituzioni. La giornata, promossa dal Comitato Pro Torano, Comune di Carrara e Commissione della Pari Opportunità della Regione Toscana, apre uno squarcio sul silenzio e la paura di raccontarsi ed addentrarsi dentro il dolore, la solidarietà e la rinascita attraverso chi convive, ogni giorno, con la violenza di genere.

La mostra. Per la prima volta approda in Toscana la mostra itinerante "Come eri vestita"? (What Were You Wearing?) promossa dall'Università del Kansas da un progetto di Jen Brockman e Mary Wyandt-Hiebert esposta per la prima volta all'Università dell'Arkansas nel 2013 e portata in Italia dall'associazione Libere Sinergie. In mostra le storie e gli abiti - riproduzioni esatte - che indossavano le vittime di abusi e violenze. Una mostra dai contenuti forti e immediati per continuare a sensibilizzare la comunità e dire no alla violenza sulle donne ospitata alle porte del borgo di Torano. Inaugurazioni alle ore 9.30. L'ingresso è libero. 

Gli incontri. Stereotipi, bullismo, disequilibrio, dipendenza, prospettive e pari opportunità: sono queste le parole chiave attorno a cui ruotano i quattro momenti di confronto ed approfondimento coordinati da Emma Castè dal titolo "RispettiAMOci". Presentazione in Piazza della Chiesa (ore 11.00) con i saluti a cura del consigliere regionale, Giacomo Bugliani e il Presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Toscana, Rosanna Pugnalini preludio al primo appuntamento in Piazza della Casa Rotta (ore 11.30) con il convegno dal titolo "Stereotipo (Bullismo e Cyberbullismo)" tenuto da Simona Cotroneo. Secondo appuntamento in Piazza Ammiraglio (ore 12.30) con "Disequilibrio" focalizzato sul tema dell'anafettività: relatori il sociologo, Andrea Spini e Francesca Menconi, Presidente Centro Italiano Femminile. Si parlerà di "Dipendenza" in occasione del terzo focus (ore 15.00) con Rita Bonini e Giovanna Franceschini mentre di "Prospettive e Pari Opportunità" (ore 16.15) in Piazza della Chiesa con l'assessore al sociale del Comune di Carrara, Anna Galleni e Maria Mattei, ricercatrice della Open Academy. 

Per informazioni è possibile rivolgersi al sito www.toranonottegiorno.it oppure alla pagina ufficiale Facebook

 


Questo articolo è stato letto volte.


suncar


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 22 ottobre 2018, 11:01

Castello Malaspina illuminato di rosa per la campagna contro il tumore al seno

Si chiama “Campagna Nastro Rosa” ed è il progetto di Lilt, Lega italiana per la lotta contro i tumori, dedicata alla prevenzione del tumore alla mammella, che per quest’anno ha come testimonial Federica Panicucci e Filippa Lagerback


domenica, 21 ottobre 2018, 10:09

Incastrato a seguito della richiesta di aiuto di una mamma: pusher in arresto

L'indagine antidroga, portata a termine venerdì pomeriggio dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Carrara, è cominciata grazie alla richiesta di una mamma coraggiosa. La donna, dopo aver scoperto che il figlio da qualche tempo stava facendo uso di droghe, per tirarlo fuori dalla rete degli spacciatori...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 21 ottobre 2018, 10:03

Lazzoni (Casa Betania): "L'ultimo saluto a Gladys"

Bruno Lazzoni, presidente dell'associazione Casa di Betania Onlus, ricorda la figura di Jeremiah Gladys, la ragazza nigeriana prematuramente scomparsa mentre attraversava i binari a Pietrasanta, il giorno dopo il suo funerale


sabato, 20 ottobre 2018, 15:21

Lacrime, canti e echi dell’Africa: ultimo saluto a Gladys, la sfortunata ragazza nigeriana investita dal treno

Ci sono state, soprattutto, tante lacrime ad accompagnare Gladys Jeremiah, la giovane di 28 anni, originaria della Nigeria, arrivata in Italia per sfuggire a una vita di sofferenze nella sua terra, e morta una settimana fa, travolta da un treno alla stazione di Pietrasanta, dove si trovava per affrontare un...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 20 ottobre 2018, 15:14

Fuggono lasciando a terra 39 dosi di cocaina: sorpresi due spacciatori

Quando si sono accorti dell’arrivo della volante della polizia, si sono dati precipitosamente alla fuga senza più badare neppure allo scambio che avevano in corso. Così, due spacciatori, venerdì sera, in via del Ferraretto hanno abbandonato a terra 39 dosi di cocaina per un peso di 32 grammi, nella foga...


sabato, 20 ottobre 2018, 12:00

Prosegue l’impegno del Consorzio per la sicurezza idraulica ed ambientale del Fosso Lavello

Prosegue l’impegno del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord per la sicurezza idraulica, ed anche ambientale, del Fosso Lavello: l’importante arteria idraulica che segna il confine tra Massa e Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara