Anno 1°

martedì, 19 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Mescola l’eroina tra i chicchi di caffè per confondere i cani antidroga, arrestato dalla polstrada

mercoledì, 11 luglio 2018, 11:46

Un uomo di 44 anni è stato arrestato dalla polizia stradale di Massa Carrara per spaccio di stupefacenti, poiché aveva nascosto oltre mezzo chilo di eroina sotto il divano di una Ford Fiesta, prestatagli dalla sua compagna, pure lei spacciatrice.

Il malvivente, originario di Pontremoli, è una vecchia conoscenza della locale sottosezione che, ieri mattina, lo ha notato nell’area di servizio Tugo Est, sull’A/15, insieme a un nordafricano in direzione di Parma. I poliziotti si sono insospettiti ed erano convinti che lui stesse per andare a rifornirsi di droga in una località del nord per poi, nella stessa giornata, ritornare in Lunigiana.

Dopo averlo visto partire, gli investigatori hanno acquisito le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza, in modo da poter rilevare il numero di targa della Golf e cercare di risalire pure all’identità dello straniero che era con lui.

Dopo qualche ora la polstrada, che con tanta pazienza si era piazzata sulla via del ritorno, ha intercettato e fermato la Golf vicino al casello di Pontremoli. Lo spacciatore sudava vistosamente, pur facendo il vago, ma i poliziotti erano certi che nell’auto c’era qualcosa. Infatti, smontando il sedile posteriore è spuntata l’eroina, chiusa con il cellophane e mischiata a chicchi di caffè. In quel modo lui, avendo già visto all’opera la polstrada insieme ai cani antidroga, pensava di poterli ingannare, ma è stato inutile. Anzi, nel comodino di casa gli investigatori hanno trovato un bilancino e più dosi di cocaina e hashish, pronte da smerciare.

Il malvivente ha provato a giustificarsi dicendo che stava attraversando un periodo difficile e che lo stipendio da imbianchino non gli bastava più. Ma è stato arrestato dalla Stradale che gli ha sequestrato la Golf, il bilancino, un cellulare, oltre a più di mezzo chilo di droga, tra eroina, hashish e cocaina che, piazzata sul mercato nero, avrebbe fruttato allo spacciatore quasi 30 mila euro.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 febbraio 2019, 14:31

Addio a Gabriele Bertani detto Gabina

Aveva solo 57 anni, Gabriele Bertani, conosciuto come “Gabina”: troppo pochi per morire, tanti per chi ne ha passati oltre la metà su una sedia a rotelle. E’ morto stamani nell’ospedale delle Apuane dove era ricoverato


martedì, 19 febbraio 2019, 12:30

Riscontrate irregolarità in una sala giochi, il questore chiude il locale

Nei giorni scorsi è stata effettuata una verifica in una sala di Marina di Carrara riscontrando una lunga serie di irregolarità. Il questore, con un decreto di sospensione della licenza emesso a carico del titolare della sala giochi, ha fatto chiudere il locale per 15 giorni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 febbraio 2019, 11:05

Accessibilità mezzi pubblici e fermate autobus: verso un protocollo di intesa

Il percorso si è aperto nella sede della provincia, nel Palazzo Ducale di Massa, a seguito di un incontro per la zona di costa promosso dalla Consulta provinciale delle persone con disabilità


martedì, 19 febbraio 2019, 09:30

Ruba uno smartphone e tenta la fuga sul bus: arrestato rumeno

Il titolare pakistano di un’attività di Kebab del centro, ha dato l’allarme al 112 per segnalare la fuga in autobus di un ladro travestito da donna che poco prima gli aveva sottratto il telefonino dal bancone del negozio.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 febbraio 2019, 20:45

Clochard aggredito a Carrara: tra morbosità mediatica, indifferenza e assenza delle istituzioni

Il fatto è stato gravissimo e senza scusanti. L’eco, tuttavia, rischia di diventare spropositata, ma più per motivi mediatici che etici. A rendere virale la brutta storia avvenuta a Carrara una settimana fa è stato, principalmente, il fatto che un passante, indifferente come tutti i presenti in quel momento, abbia...


lunedì, 18 febbraio 2019, 10:29

Parco delle Alpi Apuane, nasce il progetto "Sapori Mestieri e Natura"

Nei giorni scorsi a Massa, nella sede del Parco Regionale delle Alpi Apuane, è nato un nuovo progetto di turismo lento per contribuire ad apportare nuove energie nei territori delle montagne


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara