Anno 1°

martedì, 19 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Pabe, al via il percorso partecipativo

giovedì, 12 luglio 2018, 13:21

Nell'ambito della redazione dei che Piani Attuativi dei Bacini Estrattivi (Pabe), il comune di Carrara ha sottoscritto un accordo di collaborazione scientifica con l'Istituto di Ricerca sul Territorio e l'Ambiente-Leonardo (Irta-Leonardo) finalizzato alla stesura congiunta di un progetto per l'individuazione dei quantitativi sostenibili di materiale escavabile nell'ottica della filiera corta.
La normativa vigente (Allegato V del PIT- PPR) prevede infatti che tra i vari obiettivi i Pabe individuino le quantità di escavato sostenibili sotto il profilo paesaggistico con l'obiettivo di salvaguardare le Alpi Apuane in quanto ambiente naturale e antropico unico e non riproducibile e al tempo stesso garantire il giusto sostegno economico alla popolazione locale attraverso lavorazioni di qualità in filiera corta. 

Nell'ambito del progetto, martedì 10 luglio è stato avviato il percorso partecipato previsto dall'accordo, con una riunione di presentazione e primo ascolto. All'appuntamento hanno preso parte, in momenti successivi, i rappresentanti di associazioni di categoria, sindacati, cooperative, enti di controllo e associazioni ambientaliste. Per l'amministrazione erano presenti l'assessore al Marmo Alessandro Trivelli e l'assessore all'ambiente Sarah Scaletti.   

"E' il primo passo di un percorso partecipato molto importante. I Pabe sono i 'piani urbanistici' nati dal Piano di indirizzo territoriale (PIT): interessano i settori Marmo, Urbanistica e Ambiente e rappresentano un tipo di pianificazione senza precedenti. I Pabe dunque sono un'occasione irripetibile e decisiva per il destino delle Apuane e del loro paesaggio, e avranno ricadute strategiche sulle condizioni di vita delle popolazioni residenti" ha spiegato l'assessore all'Urbanistica Maurizio Bruschi."La redazione dei Pabe è una tappa fondamentale nella regolamentazione dell'escavazione. Abbiamo deciso di avvalerci di un supporto scientifico per la definizione delle quantità sostenibili di escavato perché riteniamo che tale parametro debba discendere da uno studio analitico e oggettivo,  in modo da tutelare al tempo stesso ambiente, occupazione e ricadute socio-economiche" ha dichiarato l'assessore all'Ambiente Sarah Scaletti. "Il supporto scientifico che arriverà dallo studio di Irta, sarà alla base della riflessione politica che avvierà l'amministrazione per la successiva definizione di uno dei contenuti essenziali dei Pabe" ha aggiunto l'assessore al Marmo Alessandro Trivelli. 

Quello di martedì è stato il primo di una serie di incontri finalizzati alla stesura dello studio: "Sarà un percorso partecipato con  tutti i soggetti interessati, vogliamo infatti che tutti gli attori contribuiscano con il loro apporto e il loro punto di vista per una massima condivisione sia del percorso che dei risultati" hanno concluso gli esponenti dell'amministrazione. 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 febbraio 2019, 16:53

Vigili di prossimità, via libera dalla giunta: ecco dove opereranno gli 80 agenti pagati dalla regione

Arriva in Toscana la sperimentazione sui ‘vigili di quartiere', ottanta in quindici comuni. E la Regione è pronta a sostenerne i costi per tre anni. Una spesa di 3 milioni ogni anno. Un modo per alzare la percezione di sicurezza nelle città, con pattuglie a piedi che, lavorando nelle strade...


martedì, 19 febbraio 2019, 14:31

Addio a Gabriele Bertani detto Gabina

Aveva solo 57 anni, Gabriele Bertani, conosciuto come “Gabina”: troppo pochi per morire, tanti per chi ne ha passati oltre la metà su una sedia a rotelle. E’ morto stamani nell’ospedale delle Apuane dove era ricoverato


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 febbraio 2019, 12:30

Riscontrate irregolarità in una sala giochi, il questore chiude il locale

Nei giorni scorsi è stata effettuata una verifica in una sala di Marina di Carrara riscontrando una lunga serie di irregolarità. Il questore, con un decreto di sospensione della licenza emesso a carico del titolare della sala giochi, ha fatto chiudere il locale per 15 giorni


martedì, 19 febbraio 2019, 11:05

Accessibilità mezzi pubblici e fermate autobus: verso un protocollo di intesa

Il percorso si è aperto nella sede della provincia, nel Palazzo Ducale di Massa, a seguito di un incontro per la zona di costa promosso dalla Consulta provinciale delle persone con disabilità


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 febbraio 2019, 09:30

Ruba uno smartphone e tenta la fuga sul bus: arrestato rumeno

Il titolare pakistano di un’attività di Kebab del centro, ha dato l’allarme al 112 per segnalare la fuga in autobus di un ladro travestito da donna che poco prima gli aveva sottratto il telefonino dal bancone del negozio.


lunedì, 18 febbraio 2019, 20:45

Clochard aggredito a Carrara: tra morbosità mediatica, indifferenza e assenza delle istituzioni

Il fatto è stato gravissimo e senza scusanti. L’eco, tuttavia, rischia di diventare spropositata, ma più per motivi mediatici che etici. A rendere virale la brutta storia avvenuta a Carrara una settimana fa è stato, principalmente, il fatto che un passante, indifferente come tutti i presenti in quel momento, abbia...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara