prenota
prenota

Anno 1°

mercoledì, 19 settembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Una vita per sei giorni di lavoro: la morte di Luca Savio è la tragedia della precarietà

giovedì, 12 luglio 2018, 10:23

di vinicia tesconi

Quando non lavori da sei mesi, hai quarant’anni e una famiglia con una figlia piccolissima, anche sei giorni di contratto  possono sembrare  un aiuto. Una goccia nel mare che però salva dalla disidratazione, anche se solo per un attimo.

Avrà pensato questo Luca Savio, l’operaio di 41 anni che ha perso la vita ieri nel piazzale di una ditta di marmi, mentre stava svolgendo il suo lavoro, addetto alla movimentazione dei blocchi,  quando solo quattro giorni fa gli è arrivata “ l’opportunità” di lavorare con un contratto quasi ridicolo di soli sei giorni. Forse avrà anche sperato che poteva essere un inizio, uno spiraglio, un modo per rientrare nel mondo del lavoro mostrandosi disponibile anche per accordi di periodi brevissimi nella speranza di essere apprezzato per la serietà e quindi di arrivare all’agognato contratto a tempo indeterminato.

Avrà pensato che comunque valeva la pena di tentare: per sua figlia, nata solo 14 mesi fa di cui era innamorato, per sua moglie che amava moltissimo e per se stesso, perché è banale ma inevitabilmente vero: il lavoro dovrebbe nobilitare l’uomo ( e non ucciderlo).  Invece quel contratto gli ha valso la vita. 

Si indignano i sindacati,fioccano le attestazioni di vicinanza e di cordoglio da tutte le sigle, da tutte le personalità a tutti i livelli: un coro identico ad ogni nuova tragedia a cui segue, sempre, un’identica immobilità. Sicurezza, prevenzione, dibatti sui contratti e sui salari: il resto dei giorni che intervallano una tragedia dall’altra si riempiono di queste parole che di fronte allo strazio di una moglie che perde suo marito, di una figlia che non conoscerà mai suo padre, assomigliano davvero, sempre più di più ad aria fritta, in un olio che ha già visto almeno un milione di cotture. E alle dichiarazioni di “ mai più”, non ci crede più nessuno.


Questo articolo è stato letto volte.


suncar


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 settembre 2018, 20:47

Decessi al NOA: la direzione confida nel lavoro della magistratura: "I decessi sono stati in linea con gli anni precedenti"

"Per le accuse mosse al dottor Pampana dal consigliere Benedetti (nella foto) ricordiamo che l'azienda lo ha  querelato per tutelare l'immagine della Pubblica Amministrazione e per mantenere un clima di certezza da parte della cittadinanza verso servizi rivolti alla protezione di uno dei beni fondamentali della persona quale è la salute"


martedì, 18 settembre 2018, 14:51

Bonifica Sin/Sir: via ai campionamenti

Entra nel vivo l'accordo di programma per la bonifica del sito di interesse nazionale/regionale. Il comune di Carrara è interessato con 47 aziende e 25 privati dislocati nelle zone di Murlungo, viale da Verrazzano, Avenza e Nazzano per un totale di una settantina di punti di monitoraggio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 17 settembre 2018, 16:28

Avvicendamento dei titolari della delegazione di spiaggia di Marina di Massa

Oggi, nella capitaneria di Porto di Marina di Carrara – guardia costiera - è avvenuto, al cospetto del capo del compartimento marittimo, capitano di fregata Maurizio Scibilia, l’avvicendamento tra il maresciallo Emanuele Pilon ed il maresciallo Massimiliano Maionchi, nell’incarico di titolare della delegazione di spiaggia di Marina di Massa –...


lunedì, 17 settembre 2018, 14:44

Temporali, codice giallo su tutta la Toscana

Da oggi sono previste precipitazioni sparse a prevalente carattere temporalesco, più probabili sulle zone centrali della regione e in Appennino. Per questo la sala operativa unica della protezione civile regionale ha esteso il codice giallo a tutto il territorio della toscana aggiungendo al rischio idrogeologico quello di temporali forti a partire...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 16 settembre 2018, 13:19

Arrestato coltivatore di marijuana

Un cittadino massese, B. G. di anni 60, è stata arrestato perché risultato essere il proprietario di una coltivazione di marijuana. La fiorente coltivazione si trovava ai piedi delle colline del Mirteto


domenica, 16 settembre 2018, 11:38

Come si cambia… I grillini alla festa coi fuochi d’artificio dell’armatore Costantino

Son lontani i tempi in cui la senatrice carrarese Sara Paglini prendeva la parola in Senato per mostrare tutto lo sdegno per il trattamento molto preferenziale che il governo aveva riservato all’armatore Giovanni Costantino, titolare di una concessione trentennale per i Nuovi Cantieri Apuania, e responsabile di una gestione del...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara