prenota
prenota

Anno 1°

lunedì, 24 settembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Sfregio alla statua del Partigiano Vico: coperta con un sacco da immondizia

venerdì, 14 settembre 2018, 12:47

di vinicia tesconi

E’ salita alla ribalta  dell’attenzione pubblica dopo la richiesta, fatti pochi giorni fa, dal presidente del consiglio comunale Stefano Benedetti, di spostarla dalla sua sede originaria, l’atrio del comune di Massa, a quella dell’Anpi e forse per questo, oggi, qualcuno ha pensato di essere autorizzato addirittura a coprirla con un sacco nero di quelli che si usano per la spazzatura. Oggetto dello sfregio è il busto del partigiano Vico, il cui vero nome era Alfredo Gianardi, che fu uno degli eroi della Resistenza massese. 

L’insulto storico, ovviamente compiuto da ignoti,  in effetti  è durato pochissimi minuti: il tempo di documentare fotograficamente il gesto e poi il sacco è stato rimosso ma, nel mondo virtuale dal quale ormai nessuno può più prescindere, l’immagine dello sfregio alla lotta partigiana e alla storia di Massa resterà in eterno e ha già fatto indignare moltissime persone.

La prima ad affidare la sua indignazione alla rete è stata la consigliera comunale dell’opposizione Elena Mosti che ha commentato: “Massa città per la Pace. Massa medaglia d'oro al merito civile. Oggi ferita ulteriormente da questo schifoso atto. La statua del Partigiano Vico è stata coperta da un sacco nero .Un gesto indegno che spiega bene il clima di odio che si sta promuovendo. Chiedo ai nostri parlamentari e consiglieri regionali di occuparsi di quanto accaduto e al Sindaco di di Massa di intervenire immediatamente. Lunedì 17 alle 18 dobbiamo essere in tante e in tanti in comune. È compito nostro. Chiedo il vostro sostegno. Chiedo la partecipazione di tutti coloro i quali credono nella libertà e nell' antifascismo. "Tempi bui vi aspettano, bisogna scegliere tra ciò che è facile e ciò che è giusto".

E’ stata proprio la consigliera Mosti a scoprire l’insulto perpetrato ai danni del busto del partigiano Vico e lei stessa ha provveduto ad avvertire la segreteria del sindaco ma quando il dirigente della segreteria è arrivato davanti alla statua, qualcuno aveva già provveduto a liberarla dalla sua degradante copertura. 

Il destino del busto non è ancora stato deciso perché non c’è stata ancora alcuna delibera né presa di posizione da parte della giunta che accolga la richiesta fatta da Benedetti per cui, per il momento, la statua continuerà a stare al suo posto  che, tuttavia, è un luogo in cui passa ogni genere di persona, il che renderà difficile risalire all’autore dello squallido gesto.


Questo articolo è stato letto volte.


suncar


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 22 settembre 2018, 19:57

Carrara, il capitano Marella ha assunto il comando della compagnia carabinieri

Si chiama Cristiano Marella, ha 43 anni ed è originario di Gioia del Colle: è il capitano  dei Carabinieri che in questi giorni ha assunto il comando della Compagnia di Carrara


sabato, 22 settembre 2018, 13:51

Spacciava cocaina nel sottopassaggio dell'autostrada: arrestato pusher clandestino

Manette ai polsi per un pusher 32enne, originario del Marocco, che nel sottopassaggio autostradale in prossimità del parco di Villa Ceci, a poca distanza dal litorale, aveva ricavato un insolito nascondiglio per la cocaina destinata allo spaccio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 22 settembre 2018, 09:28

“Nessuna morte sospetta al Noa”: la commissione regionale di esperti ha escluso l’ipotesi di un’epidemia

La smentita viene dall’assessore alla sanità Stefania Saccardi ed anche dal presidente della Regione Enrico Rossi ma soprattutto viene dai dati accurati e approfonditi rilevati dagli esperti  della commissione regionale voluta dalla stessa Saccardi per analizzare la situazione dell’ospedale di Massa


venerdì, 21 settembre 2018, 17:23

Schiacciato da una lastra di marmo: grave un operaio ad Avenza

Ancora un incidente sul lavoro, ancora un codice rosso nel comparto marmo: un operaio quarantenne è rimasto gravemente ferito oggi alle 15,51 mentre stava lavorando nel piazzale di una ditta di marmi ad Avenza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 21 settembre 2018, 10:00

Sgomberato container usato come abitazione abusiva alle Jare

Ieri mattina, su richiesta del vicesindaco Guido Mottini, la polizia ha effettuato un sopralluogo nel quale è emerso che il container era stato trasformato in un alloggio con sei posti letto, un piccolo bagno e un angolo cottura e che era abitato, ovviamente senza autorizzazione


giovedì, 20 settembre 2018, 13:27

Decessi al Noa, al lavoro un gruppo di esperti regionale

Sulla vicenda delle 33 morti sospette verificatesi tra il dicembre 2017 e il gennaio 2018 al Noa, il Nuovo Ospedale delle Apuane a Massa, è al lavoro un gruppo di esperti regionale, costituito da diversi mesi e già all'opera per affrontare in maniera organica le nuove sfide poste dalle infezioni...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara