massautosin
massauto

Anno 1°

giovedì, 20 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Liberato l'attivista massese arrestato in Turchia

giovedì, 11 ottobre 2018, 11:00

di vinicia tesconi

Una videochiamata alla compagna per dire: "Sono libero!": così è finita la brutta avventura dell'attivista massese Gianfranco Castellotti che una settimana fa è stato arrestato in un bar di Istanbul durante una retata della polizia volta a fermare tutti i possibili dissidenti o attentatori del regime di Erdogan.

È libero dunque, Castellotti e secondo le informazioni che vengono dal consolato italiano in Turchia che ha condotto le trattative per il rilascio, sarebbe già in volo per tornare in Italia. Castellotti, veterinario di 53 anni, da anni impegnato con Anti Imperialist Front, l'associazione in difesa di tutti gli oppressi da regimi totalitari, era un habitue' della Turchia, proprio per portare avanti le battaglie contro i soprusi sui diritti civili. Quest'ultimo viaggio lo aveva fatto per portare il suo sostegno al gruppo musicale turco dei Grup Yorum, accusato di terrorismo dal regime di Erdogan.

Il locale in cui si trovava al momento dell'arresto era considerato dalla polizia turca una base per organizzare attentati al regime. Castellotti è stato imprigionato senza avere a suo carico alcuna accusa. L'intenso lavoro degli avvocati e del vice console italiano hanno portato al felice esito della vicenda. Castellotti era riuscito a parlare con la compagna anche due giorni fa e aveva rassicurato tutti sulle sue buone condizioni di salute. Adesso il suo solo rammarico, espresso alla compagna, è l'espulsione dalla Turchia che non gli permetterà di poter rientrare in futuro in quel paese per continuare il suo impegno civile. 

L'onorevole Cosimo Ferri ha così commentato: "Desidero esprimere la massima soddisfazione per la liberazione di Gianfranco Castellotti che potrà così tornare presto a casa e riabbracciare tutti coloro che gli vogliono bene e che in questi giorni hanno sofferto ed erano preoccupati per quanto accaduto. E' stata importante la mobilitazione spontanea di tante persone, il lavoro della stampa e di tutti coloro che hanno voluto far sentire la presenza e sollecitare l'attenzione di tutti. In queste giornate nel parlare con diverse persone ho percepito tanta stima, affetto, rispetto per la serietà, l'umanità, la professionalità di Castellotti , peraltro originario e molto conosciuto anche a Pontremoli . Desidero inoltre ringraziare la delegazione diplomatica italiana in Turchia che ha mantenuto sempre i contatti con Castellotti, con gli amici ed i famigliari e ha seguito, sin dai primi momenti, tutta le fasi con grande attenzione e vicinanza. In particolare, desidero ringraziare il Vice Console Ingrasso che ho contattato negli istanti immediatamente successivi al fermo del nostro concittadino e che ha subito fornito notizie e ha fornito rassicurazioni sul buon esito della vicenda. Questo episodio deve farci riflettere sull'importanza della democrazia, della libertà di manifestazione del pensiero, del diritto di critica, della libertà di circolazione e della libertà di poter manifestare, valori a cui nessuno deve mai rinunciare e che vanno difesi a testa alta anche a livello internazionale".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 20 giugno 2019, 12:35

Ciacci amministratore unico di Cermec: la soddisfazione dell'amministrazione carrarese

Il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale commenta così l'esito dell'assemblea di ieri di Cermec sul rinnovo dell'amministratore unico. Su proposta del vicesindaco Martinelli è stato nominato Ciacci, uno nome di spicco nel settore della gestione dei rifiuti


giovedì, 20 giugno 2019, 12:22

Dall’Occitania per vedere da vicino il nostro “sistema” marmo

Viene dall’Occitania e più precisamente dal Dipartimento di Ariège, nella Francia sud occidentale, ai confini con Andorra e la Spagna, la delegazione di sindaci e amministratori che è stata ricevuta nel Palazzo Ducale di Massa dal presidente della provincia di Massa-Carrara, Gianni Lorenzetti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 20 giugno 2019, 09:35

Festa diocesana della famiglia a Marina di Massa

Sabato 22 giugno presso i locali  e gli spazi della parrocchia di San Giuseppe a Poveromo, Marina di Massa avrà luogo la tradizionale «festa diocesana della famiglia», giunta quest'anno alla dodicesima edizione


mercoledì, 19 giugno 2019, 15:13

Celebrazioni del Corpus Domini in diocesi

A Massa il "Corpus Domini" si festeggia di giovedì: il 20 giugno, alle ore 21, il vescovo Giovanni presiede, in Cattedrale, la S.Messa solenne e, a seguire, la processione cittadina. A Carrara, domenica 23 giugno, alle ore 18, in Duomo, sarà monsignor Eugenio Binini, vescovo emerito, a celebrare la S.Messa solenne e la processione mentre...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 19 giugno 2019, 13:10

Grande successo per la Colonnata Trek: panini col lardo e camminata in montagna accoppiata vincente

Più di 350 persone si sono iscritte ed hanno partecipato alla prima edizione della Colonnata Trek, il doppio percorso di trekking – per esperti e per principianti -  che da Colonnata ha portato fino al monte Tamburone e al piazzale in cui si trova il celebre murales del David di...


mercoledì, 19 giugno 2019, 12:53

Botte agli agenti per sfuggire ai controlli: denunciati due senegalesi

I due ragazzi di origine senegalese, di 19 e 26 anni, sono stati denunciati per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e per i reati concernenti l’immigrazione clandestina poiché non in regola con la normativa sul soggiorno degli stranieri in Italia


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara