prenota
prenota

Anno 1°

domenica, 16 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Rifiuti urbani: i dati nella provincia di Massa-Carrara

venerdì, 12 ottobre 2018, 10:47

Nelle province di Lucca, Massa-Carrara, Pisa e Livorno, al 31 dicembre 2016, si contavano 107 comuni di cui più della metà (56) con popolazione inferiore ai 5 mila abitanti. I dati sui rifiuti urbani, forniti da ARRR e riferiti al 2016, mettono in evidenza che la produzione media di rifiuti urbani totali (da intendersi sia rifiuti differenziati che indifferenziati), nei comuni delle province richiamate, risulta pari a 595 kg abitante anno.

La produzione più bassa di rifiuti urbani totali si registra a Podenzana (MS), con un procapite di 288 kg anno, mentre quella più alta si ha a Bibbona (LI) che raggiunge 1990 kg abitante anno.

Per quanto riguarda la raccolta differenziata, sempre i dati di ARRR, ci mostrano che nei comuni di questa area geografica, il range va dal 16,64% di Montecatini Val di Cecina (PI) all’86,66% di Capannori (LU). 42 comuni hanno superato il 65%, 8 il 60% e di questi tre (Marciana, Marciana Marina e Bibbona) sono molto vicine al 65% mentre 7 si attestano sopra il 50%.

Comuni sotto 5000 abitanti

I dati sui rifiuti urbani forniti da ARRR mettono in evidenza che, in questi piccoli comuni, la produzione media di rifiuti urbani (differenziati e non) si attesta a 578 kg abitanti anno.

Per quanto riguarda la raccolta differenziata emerge che la percentuale più bassa, 16,64%, è registrata a Montecatini Val di Cecina (PI), quella più alta, 80,32%, è raggiunta a Villa Basilica (LU). In questa fascia di comuni 14 hanno raggiunto e superato l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata, 7 superano il 60% e 2 si posizionano sopra il 50%.

RU comuni sotto 5000

RU comuni sotto 5000 2

Comuni da 5000 a 14.999 abitanti

Nelle province di Lucca, Massa Carrara, Pisa e Livorno, i comuni, che hanno una popolazione superiore ai 5000 abitanti ed inferiore ai 14.999, sono 31.

In questi comuni la produzione media di rifiuti urbani totalii (differenziati e non) si aggira su 598 kg abitante anno. Il comune con la produzione più bassa è Fivizzano (MS) con 338 kg abitante anno a cui si accompagna una raccolta differenziata che raggiunge il 68,83%; quello, invece, con la produzione più alta risulta San Vincenzo (LI) con 1330 kg procapite e una raccolta differenziata che si attesta al 31,79%.

RU comuni da 5000 a 14.999

In questa fascia di comuni, il range va dal 31,79% (San Vincenzo) all’84,85% di Barga (LU). 19 comuni superano l’obiettivo del 65% e tre si attestano sopra il 50%.

RD65%_5000_14999

Comuni da 15.000 ai 29.999 abitanti

I comuni che vanno dai 15.000 ai 29.999 abitanti, in quest’area geografica, sono 8. La produzione media pro capite di rifiuti urbani totali è pari a 598 kg anno, mentre la raccolta differenziata varia da una percentuale minima di 40,95% di Cecina (LI) ad una massima del 78,01%, registrata a San Miniato (PI).

Collesalvetti (LI) è il comune con la produzione di rifiuti urbani (indifferenziati e differenziati) più alta, 830 kg abitante anno, al contrario, Ponsacco (PI) è quello con la produzione totale più bassa, 420 kg abitante anno. 5 comuni superano il 65% di raccolta differenziata: San Miniato (PI), 78,01%, Ponsacco (PI) 76,16%, Altopascio (LU) 75,48%, Pietrasanta (LU) 71,96% e Pondetera (PI) 67,19.

RU comuni da 15.000 a 29.999

Comuni da 30.000 a 49.999 abitanti

Si tratta di 6 comuni che hanno una produzione media di rifiuti urbani totali pari a 634 kg abitante anno. Il comune con la produzione totale di rifiuti più bassa è Capannori (LU), con 449 kg abitante anno, seguito da Cascina (PI) con 472 kg abitante anno. Il comune con la produzione totale di rifiuti più alta risulta Rosignano Marittimo con 883 kg abitante anno.

Di questi 6 comuni, tre superano la soglia del 65% di raccolta differenziata: Capannori (LU) 86,66%, San Giuliano Terme (PI) 78,02% e Cascina (PI) 75,03%. La percentuale di raccolta differenziata più bassa si regista a Piombino (LI) con il 32,08%.

RU comuni da 30.000 a 49.999

Comuni da 50.000 a 149.999 abitanti

I comuni che superano i 50.000 abitanti ma rimangono sotto la soglia dei 150.000 abitanti sono 5. In questi comuni in media si producono 720 kg abitante anno di rifiuti urbani totali (differenziati e non). Carrara è la città con il procapite di produzione di rifiuti urbani totali più basso, 584 kg abitante anno, seguita da Lucca con 611 kg abitante anno. Lucca, con il 77, 98% di raccolta differenziata, si conferma l’unico capoluogo di provincia toscano a raggiungere e superare l’obiettivo del 65%.

RU comuni da 50.000 a 149.999

Comuni superiori 150.000 abitanti

In quest’area geografica, Livorno è l’unica città con una popolazione superiore ai 150.000 abitanti. Il procapite si attesta su 557 kg anno e la raccolta differenziata raggiunge il 43,05%.

Testo di SC


Questo articolo è stato letto volte.


suncar


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 15 dicembre 2018, 22:12

L”Antidoto” per l’ictus oggi anche entro le 24 ore

L”Antidoto” per l’ictus oggi anche entro le 24 ore. La clamorosa notizia data dal dottor Gino Volpi in occasione della Giornata di prevenzione a Massa


sabato, 15 dicembre 2018, 22:04

Il Consorzio Bonifica e ANMI assieme per accrescere la sicurezza idraulica della foce del Frigido

Dopo il confronto pubblico sui giornali su come intervenire sulla foce del Frigido, "siglata la pace" con la stipula di una convenzione ad hoc


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 15 dicembre 2018, 13:13

Inaugurato a Palazzo Ducale lo sportello informativo scolastico per le persone con disabilità

E' stato inaugurato all’ingresso del Palazzo Ducale di Massa lo sportello informativo scolastico per le persone con disabilità, ospitato all’interno dell’Ufficio relazioni con il pubblico della Provincia di Massa-Carrara


venerdì, 14 dicembre 2018, 17:16

Salta la recita di Natale all’asilo “Antonio Taibi” di Fossone per infiltrazioni d’acqua nell’atrio: la denuncia di Baruzzo di FdI

Una grossa infiltrazione d’acqua nel controsoffitto dell’atrio della scuola materna “Antonio Taibi” di Fossone ha costretto le insegnanti di tutto il plesso che comprende anche la primaria, ad annullare la recita di Natale che avrebbe dovuto tenersi proprio in quegli spazi nei prossimi giorni, perché ritenuti non sicuri


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 14 dicembre 2018, 13:39

Si aggirano con fare sospetto per Viareggio, foglio di via per due presunti ladri

Sono stati identificati nella giornata di ieri due cittadini italiani, un 30enne residente a Carrara e un 40enne residente a Vinci, mentre si aggiravano con fare sospetto lungo la via Menini a Viareggio. I due sono stati muniti di foglio di via con divieto di ritorno per anni tre dal...


giovedì, 13 dicembre 2018, 12:37

Un albero per “La Prada”: Confartigianato dona un albero di Natale al centro commerciale

La Confartigianato Imprese di Massa Carrara, attenta alle problematiche del settore commerciale della nostra Provincia, costatando le numerose segnalazioni dei tanti commerciati che hanno l’attività  all’interno de  “La Prada” di Avenza che lamentavano l’assoluta assenza di luminarie per il periodo natalizio, ha deciso di donare un albero addobbato al centro...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara