prenota

massautosin
massauto

Anno 1°

lunedì, 6 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Davide Trentini, in aula escussi i testi di accusa e difesa

lunedì, 12 novembre 2018, 20:47

di anna vagli

Basta dolore. La cosa principale è il dolore, bisogna focalizzarsi sulla parola dolore. Tutto il resto è di più. 

In pochi conoscono la storia di Davide Trentini. Davide era un barista affetto da sclerosi multipla dal lontano 1993. A causa del progressivo incedere della malattia, dopo 25 anni di sofferenza, nell'estate del 2016 aveva deciso di porre fine alla propria sofferenza rivolgendosi all'Associazione Luca Coscioni. Il barista aveva infatti maturato il proposito di ricorrere al suicidio assistito presso una clinica di Basilea, in Svizzera, ma le sue condizioni economiche non gli consentivano di coprire i costi dell'operazione. È morto a Basilea il 13 aprile 2017.

Di nuovo in aula, quindi, presso la Corte d'Assise di Massa. Questa mattina erano presenti entrambi gli imputati Marco Cappato e Mina Welby, rispettivamente tesoriere e co-presidente dell'Associazione Luca Coscioni.

Sul fronte processuale "Davide Trentini", sono stati escussi i testimoni del Pm e della difesa: la madre di Davide, Anna Maria Masetti, la sorella Katia Trentini e l'ex compagna Rossella Gozzani.

Il capo di imputazione è quello previsto dall'art. 580 c.p. "istigazione o aiuto al suicidio" per cui Cappato e Welby rischiano dai 5 ai 12 anni di reclusione.

La Welby ha infatti affiancato e aiutato il Trentini a sbrigare le pratiche burocratiche con la clinica e lo ha accompagnato nel suo ultimo viaggio. Il leader radicale, invece, è accusato di aver raccolto tramite l'Associazione Soccorso Civile Sos Eutanasia (di cui è membro insieme a Gustavo Fraticelli e alla stessa Welby) i fondi mancanti per effettuare il bonifico.

Sulla scia di quanto avvenuto nella vicenda del Dj milanese, Fabiano Antoniani, Marco Cappato e Mina Welby di ritorno dalla Svizzera si sono autodenunciati presso la stazione dei carabinieri di Massa.

Nonostante la recente pronuncia della Consulta, il processo presso la Corte d'Assise di Massa segue il suo corso. Anche nel caso di Davide Trentini dovrà essere dimostrato che non c'è stato né aiuto né rafforzamento del proposito suicidario. La Corte potrebbe infatti condannare i due imputati, assolverli o, in ultimo, individuare una nuova questione di costituzionalità.

La prossima udienza è fissata per il 14 gennaio 2019 per l'esame degli imputati.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 5 aprile 2020, 18:58

Coronavirus, nove casi in Lunigiana

Asl invia l’aggiornamento sui casi di Coronavirus “Covid-19”. Si ricorda ancora che il flusso di validazione dei tamponi è continuo e che gli orari di estrazione dei dati delle persone risultate positive al test dai laboratori -  da parte della Regione e dell’Azienda USL Toscana nord ovest - sono vicini (a...


domenica, 5 aprile 2020, 16:43

Coronavirus, otto nuovi casi in provincia e due decessi

Sono 175 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino, analizzati nei laboratori toscani; e 18 i nuovi decessi. Rimane pressoché stazionario il trend dei nuovi casi positivi e dei decessi rispetto a ieri.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 5 aprile 2020, 15:24

Bollette, imposte e mutui: Adoc operativa per aiutare i consumatori

Insomma, anche in tempo di isolamento forzato, con lo stop a gran parte delle attività, l'Associazione per la difesa e l'orientamento dei consumatori resta operativa su tutti i fronti


sabato, 4 aprile 2020, 19:20

Coronavirus, ora ci avete rotto il c...o

Mentre la scienza e la politica blindano l'Italia e la costringono a tirare la cinghia oltre ogni buco possibile e immaginabile, il virus continua la sua corsa, ma la velocità, però, non è uguale per tutti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 4 aprile 2020, 18:58

Ctt Nord, un arcobaleno per dipingere la speranza

CTT Nord impegnata ormai da anni con iniziative di successo nelle scuole, ha deciso di “abbracciare” la positività, condividendo l’iniziativa lanciata online da un gruppo di mamme che invita tutti i bambini a disegnare un arcobaleno accompagnato dalla scritta #AndràTuttoBene


sabato, 4 aprile 2020, 18:47

Coronavirus: otto casi a Massa, uno a Carrara e uno in Lunigiana

Asl invia l’aggiornamento sui casi di Coronavirus “Covid-19”. Si ricorda ancora che il flusso di validazione dei tamponi è continuo e che gli orari di estrazione dei dati delle persone risultate positive al test dai laboratori -  da parte della Regione e dell’Azienda USL Toscana nord ovest - sono vicini (a...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara