Anno 1°

martedì, 22 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Sequestrato il depuratore del Lavello: grave danno ambientale per malfunzionamento

giovedì, 10 gennaio 2019, 12:15

di vinicia tesconi

L'indagine, che la procura di ha affidato alla polizia marittima della capitaneria di porto di Marina Carrara e ai carabinieri della polizia giudiziaria della Procura stessa, è iniziata nel giugno del 2018. Stamani, a seguito del sequestro dell'impianto del depuratore posto sul Fosso Lavello nel comune di Carrara, il procuratore Aldo Giubilaro insieme all'ammiraglio Giuseppe Tarzia, direttore marittimo della Toscana e capo della direzione marittima di Livorno a cui fa capo anche la capitaneria di porto di Marina di Carrara e il capitano Maurizio Scibilia, comandante della Capitaneria di Porto di Marina di Carrara, hanno incontrato la stampa per spiegare i dettagli dell'indagine, che, come hanno precisato, è ancora nelle sue fasi iniziali. 

Il procuratore Giubilaro ha voluto innanzitutto elogiare il lavoro svolto dalla Capitaneria di Porto e sottolineare l'importanza del contributo fornito nello svolgimento di molte inchieste strettamente legate al territorio. L'indagine è partita in seguito alle moltissime segnalazioni venute da più parti che riferivano di miasmi insopportabili e presenza di grandi morie di pesci nelle acque del fosso Lavello che uscivano dal depuratore gestito da Gaia s.p.a.. "Sono stati fatti molti controlli e sopralluoghi a tutte le ore del giorno e della notte ed è stato anche incaricato un tecnico esperto in depuratori per verificare come stesse funzionando l'impianto. I risultati che sono emersi sono sconfortanti: ci sono gravi anomalie che hanno dato origine a un importante danno ambientale. L'impianto è risultato inadeguato non tanto per la quantità di fanghi reflui da smaltire ma proprio per il tipo di depurazione svolto. La conclusione è stata che il tasso di materiale che entra nel depuratore e che ne esce bonificato è minimo. Il che significa che la quantità di sostanze inquinanti che da lì finisce in mare è invece assai consistente."

L'ammiraglio Tarzia ha spiegato nel dettaglio il tipo di sostanze inquinanti rilevate. " Le operazioni di controllo sono state svolte con la collaborazione del laboratorio analisi ambientali del comando Generale delle Capitaneria di Porto, chiamato apposta a Carrara - ha detto l'ammiraglio Tarzia - le analisi hanno evidenziato nelle vicinanze dello scarico  valori limite di azoto ammoniacale, tensioattivi totali, solidi sospesi totali e cloro attivo libero. Abbiamo poi anche appurato che l'impianto era privo dell'autorizzazione rilasciata dalla Regione Toscana, che non era stata rinnovata. Il bassissimo livello di depurazione che veniva effettuato ha causato un inquinamento chimico  grave del mare dove le acque del Fosso Lavello confluiscono ed ha determinato un serio danno ambientale  con riflessi sulla salute pubblica per i residenti ed un danno economico per il turismo della zona."

"Il territorio apuano - ha spiegato il capitano Scibilia - è già da tempo sotto la lente di ingrandimento per i problemi di inquinamento derivanti dal lavoro alle cave, cioè per la marmetta e gli scarichi degli impianti di segagione. Ci auguriamo che l'aver individuato il grosso problema del depuratore del Lavello serva come partenza per la risoluzione dello stesso."Il sequestro dell'impianto gestito da Gaia e di proprietà del comune di Massa non ha comportato un blocco dell'attività dello stesso, che, se pur nella sua limitatissima efficacia proseguirà ininterrotta ma ha determinato l'ingiunzione ai responsabili di apportare in tempi brevissimi, dai due ai quattro mesi, una serie di bonifiche e miglioramenti per far sì che l'impianto, finalmente svolga il compito per cui è stato costruito. Tre avvisi di garanzia sono già partiti ma l'inchiesta sta ancora proseguendo per poter  definire la vastità del danno ambientale prodotto e poi per poter attribuire eventuali responsabilità.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 22 gennaio 2019, 16:32

Senza stipendio né liquidazione da mesi: dipendenti di un noto locale stritolati dal cambio dei titolari

Ad uno mancano due mesi interi di stipendio e tutta la liquidazione; ad un’altra mancano oltre sei mesi di maternità. Il locale assai conosciuto a Carrara, per il quale hanno lavorato per anni, ha cambiato titolare e nel passaggio, loro rischiano di veder sfumare il loro diritto a ricevere la...


martedì, 22 gennaio 2019, 15:12

Maltempo, codice giallo per neve

La sala operativa unificata permanente della Regione ha confermato il codice arancione emesso ieri e valido fino alla mezzanotte di oggi ed ne ha emesso uno giallo per neve e ghiaccio che interesserà quasi tutta la Toscana nella giornata di domani, mercoledì 23 gennaio; uniche zone escluse sono quelle lungo...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 22 gennaio 2019, 12:30

Il Volto della Speranza onlus offre un nuovo servizio ai pazienti oncologici

Si tratta dell'apertura di un servizio chiamato "L'Angolo dei Diritti" dove una volontaria, esperta in campo previdenziale e dei diritti dei lavoratori, offrirà consulenza gratuita per indirizzare i pazienti allo svolgimenti delle pratiche, ove necessarie, per vedere riconosciuti i propri diritti


lunedì, 21 gennaio 2019, 18:50

L'Automobile Club Massa Carrara piange l’avvocato Cordiano Romano

Una cena organizzata fin nei minimi dettagli, come gli piaceva fare, invitati importanti, location splendida, ogni mossa prevista e studiata, un discorso da ricordare, un po’ come tutti i suoi... e poi il sipario che cala, all’improvviso, lasciandoci tutti orfani di una persona che ha saputo affascinare e farsi ricordare


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 gennaio 2019, 18:44

Nel cuore della notte distrugge otto auto in sosta e aggredisce i carabinieri: arrestato

La notte 'brava' di un 38enne originario dell'Albania è finita con un tentativo di furto su auto e con il danneggiamento di altri sette veicoli in sosta oltre a due carabinieri feriti e una multa per ubriachezza


lunedì, 21 gennaio 2019, 13:18

Ft-Cisl: "Tpl, sciopero riuscito"

"Molto soddisfatti. Risultato eccellente". Questo il commento di Luca Mannini, segretario del presidio FIT-CISL Massa Carrara Toscana Nord, in merito alle adesioni allo sciopero


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara