Anno 1°

domenica, 17 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Controlli antidroga: arrestata una 29enne

venerdì, 8 febbraio 2019, 15:45

Proseguono senza sosta le operazioni antidroga dei carabinieri tese a smantellare le principale piazze di spaccio della città. Dopo i ritrovamenti di cospicue partite di cocaina e i maxi sequestri di hashish che in questi ultimi mesi hanno segnato la sequela di arresti messi a segno dai militari dell’arma, è toccato all’eroina finire sui verbali dell’ultima indagine che si è conclusa con l’ennesimo pusher finito in manette.

Con l’arresto di mercoledì, sale a cinque il numero di operazioni antidroga messe a segno dai carabinieri di Carrara nelle ultime settimane. È stato il colpo d’occhio di una pattuglia in borghese del nucleo operativo a tracciare la pista investigativa che ha consentito di individuare una donna 29enne originaria di Viareggio, ma residente a Massa, che aveva messo in piedi una piazza di spaccio di eroina nel centro storico di Avenza, non distante dalla stazione ferroviaria.

Il volto di quella ragazza non è passato inosservato, visto che ad agosto dell’anno scorso era stata arrestata con una partita di eroina da mezzo chilo che i carabinieri avevano trovato nella sua abitazione. Durante quel blitz antidroga, il suo fidanzato magrebino, coinvolto con lei nel giro di spaccio, era riuscito a darsi alla fuga evitando la cattura, ma anche per lui circa un mese fa si sono aperte le porte del carcere, sempre per opera dei Carabinieri di Carrara che lo hanno rintracciato e arrestato per delle precedenti condanne in tema di stupefacenti.

Questa volta i militari dell’Arma hanno fermato la 29enne mentre stavano pattugliando via Menconi, dove alcuni residenti avevano segnalato da alcuni giorni la presenza di sconosciuti dall’aspetto poco rassicurante che, soprattutto di pomeriggio, si davano appuntamento nei pressi della Torre di Castruccio, in pieno centro storico. La donna non è riuscita a nascondere il suo nervosismo, tantomeno i carabinieri si sono fatti convincere quando ha dato la propria parola di non avere nulla di illegale addosso. Alla fine, sono spuntate dalle tasche dei suoi indumenti alcune dosi di eroina “brown sugar” (per la somiglianza con il colore dello zucchero di canna), compresi i “sassi” ancora da frazionare, del peso complessivo di circa 18 grammi. La 29enne aveva in tasca anche un bilancino di precisione che evidentemente le serviva per pesare la droga davanti i suoi “clienti”.

La donna, attualmente disoccupata, è stata quindi arrestata con l’accusa di “detenzione illecita di sostanza stupefacente”. Della vicenda è stato subito reso edotto il Pubblico Ministero Marco Mansi. Questa mattina, in Tribunale a Massa, il giudice Ermanno De Mattia che ha convalidato l’arresto, ha concesso i termini a difesa, rinviando il processo a fine Aprile. Nel frattempo, la 29enne dovrà rimanere agli arresti domiciliari.

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 16 febbraio 2019, 19:06

Chiedeva l'asilo, spacciava la coca: arrestato pusher marocchino

I carabinieri del nucleo operativo sono tornati a monitorare i luoghi del centro città frequentati dai più giovani per osservare cosa accade e si sono ritrovati spettatori di uno spaccio di cocaina. A finire in arresto è stato un pusher originario del Marocco “pizzicato” a spacciare una dose di cocaina...


venerdì, 15 febbraio 2019, 23:19

La storia del clochard aggredito in Via Roma e un appello per i testimoni del fatto

Le parole, come ormai è prassi di tutti, le ha affidate a Facebook, Giancarlo Mottini, titolare del Circolo dei Baccanali di Carrara e con esse la difficilissima storia del clochard aggredito in via Roma e un appello per chi ha visto a testimoniare in favore del mendicante


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 15 febbraio 2019, 17:00

Psichiatria di Massa: attivato un audit dopo l'episodio di violenza

In relazione all’episodio di violenza che si è verificato nel reparto di psichiatria di Massa, la ASL informa che è stato tempestivamente attivato un audit per analizzare i fatti e porre in atto eventuali azioni di miglioramento


venerdì, 15 febbraio 2019, 15:51

Salvadori (Uil Fpl): "All'ospedale aggredite e picchiate infermiere e oss"

E' il segretario della Uil Fpl, Claudio Salvadori, a denunciare l'episodio di violenza che si è verificato al Nuovo Ospedale delle Apuane pochissime ore fa, l'ennesimo caso di aggressione ai dipendenti delle strutture sanitarie pubbliche


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:36

“Un cuore in movimento”, iniziativa per l’acquisto di cinque defibrillatori

“Un cuore in movimento”, questo il nome dell’iniziata promossa dal Circolo Ricreativo di CTT Nord e sostenuta dall’Azienda con la collaborazione del dottor Maurizio Cecchini e di Laura Masino. L’iniziativa prevede l’acquisto di cinque defibrillatori destinati ad assicurare un’assistenza di urgenza sia per il personale dipendente che per la comunità


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:26

Caso mensa, Apuafarma non gestisce i pasti alla scuola Gentili

Apuafarma Spa, a tutela delle proprie dipendenti e della propria immagine, tiene a precisare che non gestisce le mense scolastiche delle quattro scuole primarie dell’Istituto comprensivo Fossola-Gentili, dove nei giorni scorsi, come noto, in particolare alla mensa della scuola Gentili, sono stati trovati degli insetti nella minestra servita ai bambini


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara