massautosin
massauto

Anno 1°

mercoledì, 24 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Iniziata la protesta contro la CIR per gli insetti nel cibo delle mense scolastiche

martedì, 12 febbraio 2019, 08:59

Un’adesione del 60 per cento nella scuola primaria Santa Caterina di Sarzana: oltre la metà dei bambini, ieri non ha usufruito del servizio mensa in segno di protesta contro i recenti episodi di ritrovamento di insetti nei piatti serviti in tavola. E’ cominciata così la battaglia dei genitori di varie scuole del territorio apuoligure,  sul quale da oltre vent’anni il servizio di mensa scolastica è gestito dalla ditta CIR di Ameglia, in provincia di Spezia. 

Nella scorsa settimana a brevissima distanza l’uno dall’altro sono stati segnalati insetti e larve nei piatti a Sarzana e a Fossola. I genitori della scuola Santa Caterina  hanno costituito  un comitato   deciso ad attenere il ritiro dell’appalto dal proprio comune ed hanno preso contatto con le famiglie dei bambini di Fossola. La scelta di non fermare i bambini a scuola all’ora di pranzo  è il primo passo della battaglia che si annuncia decisamente dura, soprattutto  per gli stessi genitori, che, devono prendere permessi dal lavoro per ritirare i figli e portarli a casa a mangiare e poi riportarli rapidamente a scuola per le lezioni del pomeriggio. Le scuole in rivolta sono infatti scuole a tempo pieno, scelte in genere da genitori che lavorano tutto il giorno e che non hanno la possibilità di essere a casa per l’ora di pranzo.

La protesta partita dal Santa Caterina ha trovato l’appoggio di altre scuole del territorio che hanno dato la loro solidarietà e anche la disponibilità da parte dei genitori dei bambini ad aderire allo sciopero. Non cala, intanto l’indignazione nei confronti della ditta che serve i pasti ai bambini: diffuso soprattutto un sentimento di grande sfiducia rispetto ai controlli che avrebbero dovuto garantire la qualità del cibo.

Non è la prima volta che partono proteste di questo genere nei confronti della CIR, nel lunghissimo percorso  fatto come ditta appaltatrice del servizio mensa per le province di Sarzana, Massa e Carrara. Diverse battaglie furono fatte negli anni per la qualità di un servizio che spesso evidenziava delle lacune: dal sapore stantio dei cibi precotti in orari lontanissimi da quelli in cui venivano serviti, dovuto all’altissimo numero di pasti da preparare ogni giorno, alle dimenticanze frequenti di elementi come la pasta già cotta da assemblare con sughi o passati di verdura, dall’aspetto ossidato di molti cibi, alle condizioni immangiabili della frutta oscillanti tra l’acerbo e lo stadio appena precedente la marcitura ,fino anche all’uso di locali per lo smistamento dei cibi non idonei né igienicamente corretti. Battaglie combattute ciclicamente dai genitori nell’arco del tempo di permanenza dei loro figli nelle scuole con il servizio mensa e probabilmente, proprio per questo mai arrivate fino a soluzioni definitive. Come conferma il fatto che gli stessi problemi si siano costantemente ripetuti nel tempo.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 23 aprile 2019, 17:43

Operazione “Pasqua sicura”, il bilancio dei controlli dei carabinieri

Si è concluso con un bilancio positivo il piano dei servizi di controllo del territorio predisposto dai carabinieri nella settimana che ha preceduto le festività pasquali. Oltre agli arresti, alle denunce e ai controlli stradali, il risultato più significativo è stato il calo dei furti nelle abitazioni


martedì, 23 aprile 2019, 16:41

Denunciato minorenne trovato in possesso di droga

E’ venuto a Massa per passare la Pasqua con un amico, ma al momento di ripartire dalla stazione è stato fermato dagli agenti della volante che lo hanno trovato in possesso di  hashish. Si tratta di un ragazzo di 17 anni originario di Brescia che avrebbe dichiarato di aver comprato...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 23 aprile 2019, 16:32

Arrestato dalla polizia ladro seriale di moto

E’ un carrarese di 43 anni il ladro seriale di ciclomotori che è stato arrestato in questi giorni dalla squadra volante della polizia di Carrara. L’uomo agiva su tutto il territorio provinciale ed aveva molti precedenti penali  sempre per furto di moto 


martedì, 23 aprile 2019, 12:21

Il Parco Apuane cerca volontari per il censimento dei mufloni

Torna l'appuntamento per il rilevamento dei mufloni sulle Apuane. Ormai dal lontano 2003 il Parco svolge l'attività di monitoraggio della popolazione dei mufloni attraverso l'osservazione da punti favorevoli


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 23 aprile 2019, 11:22

Asl, convocato il tavolo sindacale sul personale

“Si è concluso positivamente il confronto con la CGIL Livorno che era stato attivato a seguito della proclamazione dello stato di agitazione”. Afferma la direzione aziendale della ASL Toscana nord ovest


martedì, 23 aprile 2019, 10:08

Dono di Pasqua ai ragazzi disabili di Apodi: l'associazione compie 30 anni

Uova e colombe donate dall'Ada di Carrara ai ragazzi diversamente abili che fanno parte di Apodi. Una bella sorpresa organizzata dall'Associazione per i diritti degli anziani, ricambiata con grandi sorrisi e tanta gioia


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara