Anno 1°

domenica, 17 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Iniziata la protesta contro la CIR per gli insetti nel cibo delle mense scolastiche

martedì, 12 febbraio 2019, 08:59

Un’adesione del 60 per cento nella scuola primaria Santa Caterina di Sarzana: oltre la metà dei bambini, ieri non ha usufruito del servizio mensa in segno di protesta contro i recenti episodi di ritrovamento di insetti nei piatti serviti in tavola. E’ cominciata così la battaglia dei genitori di varie scuole del territorio apuoligure,  sul quale da oltre vent’anni il servizio di mensa scolastica è gestito dalla ditta CIR di Ameglia, in provincia di Spezia. 

Nella scorsa settimana a brevissima distanza l’uno dall’altro sono stati segnalati insetti e larve nei piatti a Sarzana e a Fossola. I genitori della scuola Santa Caterina  hanno costituito  un comitato   deciso ad attenere il ritiro dell’appalto dal proprio comune ed hanno preso contatto con le famiglie dei bambini di Fossola. La scelta di non fermare i bambini a scuola all’ora di pranzo  è il primo passo della battaglia che si annuncia decisamente dura, soprattutto  per gli stessi genitori, che, devono prendere permessi dal lavoro per ritirare i figli e portarli a casa a mangiare e poi riportarli rapidamente a scuola per le lezioni del pomeriggio. Le scuole in rivolta sono infatti scuole a tempo pieno, scelte in genere da genitori che lavorano tutto il giorno e che non hanno la possibilità di essere a casa per l’ora di pranzo.

La protesta partita dal Santa Caterina ha trovato l’appoggio di altre scuole del territorio che hanno dato la loro solidarietà e anche la disponibilità da parte dei genitori dei bambini ad aderire allo sciopero. Non cala, intanto l’indignazione nei confronti della ditta che serve i pasti ai bambini: diffuso soprattutto un sentimento di grande sfiducia rispetto ai controlli che avrebbero dovuto garantire la qualità del cibo.

Non è la prima volta che partono proteste di questo genere nei confronti della CIR, nel lunghissimo percorso  fatto come ditta appaltatrice del servizio mensa per le province di Sarzana, Massa e Carrara. Diverse battaglie furono fatte negli anni per la qualità di un servizio che spesso evidenziava delle lacune: dal sapore stantio dei cibi precotti in orari lontanissimi da quelli in cui venivano serviti, dovuto all’altissimo numero di pasti da preparare ogni giorno, alle dimenticanze frequenti di elementi come la pasta già cotta da assemblare con sughi o passati di verdura, dall’aspetto ossidato di molti cibi, alle condizioni immangiabili della frutta oscillanti tra l’acerbo e lo stadio appena precedente la marcitura ,fino anche all’uso di locali per lo smistamento dei cibi non idonei né igienicamente corretti. Battaglie combattute ciclicamente dai genitori nell’arco del tempo di permanenza dei loro figli nelle scuole con il servizio mensa e probabilmente, proprio per questo mai arrivate fino a soluzioni definitive. Come conferma il fatto che gli stessi problemi si siano costantemente ripetuti nel tempo.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 16 febbraio 2019, 19:06

Chiedeva l'asilo, spacciava la coca: arrestato pusher marocchino

I carabinieri del nucleo operativo sono tornati a monitorare i luoghi del centro città frequentati dai più giovani per osservare cosa accade e si sono ritrovati spettatori di uno spaccio di cocaina. A finire in arresto è stato un pusher originario del Marocco “pizzicato” a spacciare una dose di cocaina...


venerdì, 15 febbraio 2019, 23:19

La storia del clochard aggredito in Via Roma e un appello per i testimoni del fatto

Le parole, come ormai è prassi di tutti, le ha affidate a Facebook, Giancarlo Mottini, titolare del Circolo dei Baccanali di Carrara e con esse la difficilissima storia del clochard aggredito in via Roma e un appello per chi ha visto a testimoniare in favore del mendicante


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 15 febbraio 2019, 17:00

Psichiatria di Massa: attivato un audit dopo l'episodio di violenza

In relazione all’episodio di violenza che si è verificato nel reparto di psichiatria di Massa, la ASL informa che è stato tempestivamente attivato un audit per analizzare i fatti e porre in atto eventuali azioni di miglioramento


venerdì, 15 febbraio 2019, 15:51

Salvadori (Uil Fpl): "All'ospedale aggredite e picchiate infermiere e oss"

E' il segretario della Uil Fpl, Claudio Salvadori, a denunciare l'episodio di violenza che si è verificato al Nuovo Ospedale delle Apuane pochissime ore fa, l'ennesimo caso di aggressione ai dipendenti delle strutture sanitarie pubbliche


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:36

“Un cuore in movimento”, iniziativa per l’acquisto di cinque defibrillatori

“Un cuore in movimento”, questo il nome dell’iniziata promossa dal Circolo Ricreativo di CTT Nord e sostenuta dall’Azienda con la collaborazione del dottor Maurizio Cecchini e di Laura Masino. L’iniziativa prevede l’acquisto di cinque defibrillatori destinati ad assicurare un’assistenza di urgenza sia per il personale dipendente che per la comunità


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:26

Caso mensa, Apuafarma non gestisce i pasti alla scuola Gentili

Apuafarma Spa, a tutela delle proprie dipendenti e della propria immagine, tiene a precisare che non gestisce le mense scolastiche delle quattro scuole primarie dell’Istituto comprensivo Fossola-Gentili, dove nei giorni scorsi, come noto, in particolare alla mensa della scuola Gentili, sono stati trovati degli insetti nella minestra servita ai bambini


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara