Anno 1°

martedì, 19 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Scherzo delle Iene al cantante Ultimo: nell’organizzazione c'è anche una manager carrarese

mercoledì, 13 febbraio 2019, 08:59

Lei è Margherita Ruggero, giovane manager carrarese. C’è anche lei dietro allo scherzo  al cantante Ultimo, organizzato dalla Iena  Mitch, al secolo Giovanni Mencarelli nonché DJMitch di Radio 105 e da Squarcia storico autore del programma satirico di Italia 1. La Ruggero da otto anni collabora con lo staff di  DJMitch  come manager di alcuni artisti ed   ha partecipato anche  all’allestimento dello scherzo a Ultimo andato in onda su Le Iene. Uno scherzo girato pochi giorni prima dell’inizio del festival di Sanremo, che ha finito per avere un valore profetico sull’esito della competizione per il cantante.

Lo scherzo faceva leva sulla nota ipocondria di Ultimo e sulla sua molto probabile reazione alla notizia che il cameraman della finta intervista organizzata dalle Iene fosse affetto da un virus contratto in un viaggio in India. Reazione che, ovviamente, non è mancata: il cantante si è talmente agitato nel timore di un eventuale contagio che ha preferito correre in ospedale per un controllo. Solo quando è stato in ospedale le Iene gli hanno svelato  che si era trattato di uno scherzo.

Ma il contenuto dell’intervista, però, è diventato, a posteriori, una sorta di sfortunata profezia. Il cameraman infatti aveva chiesto a Ultimo un commento su ciò che si aspettava da Sanremo e lui aveva risposto: “ Mi stanno mettendo un po’ d’ansia perché il fatto di sentire sempre : “è il vincitore”, “è dato a 2”,  mi fa venire l’ansia, perché di andare a Sanremo e poi arrivare secondo e perdere non mi va”. 

In pratica se l’è tirata, per dirla nel gergo della sua generazione e di certo l’avverarsi delle sue supposizioni non gli ha fatto piacere, dal momento che dopo il verdetto Ultimo non ha esitato a mostrare apertamente il suo dissenso sul voto delle giurie tecniche che hanno annullato il largo favore che aveva raggiunto col voto popolare.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 febbraio 2019, 14:31

Addio a Gabriele Bertani detto Gabina

Aveva solo 57 anni, Gabriele Bertani, conosciuto come “Gabina”: troppo pochi per morire, tanti per chi ne ha passati oltre la metà su una sedia a rotelle. E’ morto stamani nell’ospedale delle Apuane dove era ricoverato


martedì, 19 febbraio 2019, 12:30

Riscontrate irregolarità in una sala giochi, il questore chiude il locale

Nei giorni scorsi è stata effettuata una verifica in una sala di Marina di Carrara riscontrando una lunga serie di irregolarità. Il questore, con un decreto di sospensione della licenza emesso a carico del titolare della sala giochi, ha fatto chiudere il locale per 15 giorni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 febbraio 2019, 11:05

Accessibilità mezzi pubblici e fermate autobus: verso un protocollo di intesa

Il percorso si è aperto nella sede della provincia, nel Palazzo Ducale di Massa, a seguito di un incontro per la zona di costa promosso dalla Consulta provinciale delle persone con disabilità


martedì, 19 febbraio 2019, 09:30

Ruba uno smartphone e tenta la fuga sul bus: arrestato rumeno

Il titolare pakistano di un’attività di Kebab del centro, ha dato l’allarme al 112 per segnalare la fuga in autobus di un ladro travestito da donna che poco prima gli aveva sottratto il telefonino dal bancone del negozio.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 febbraio 2019, 20:45

Clochard aggredito a Carrara: tra morbosità mediatica, indifferenza e assenza delle istituzioni

Il fatto è stato gravissimo e senza scusanti. L’eco, tuttavia, rischia di diventare spropositata, ma più per motivi mediatici che etici. A rendere virale la brutta storia avvenuta a Carrara una settimana fa è stato, principalmente, il fatto che un passante, indifferente come tutti i presenti in quel momento, abbia...


lunedì, 18 febbraio 2019, 10:29

Parco delle Alpi Apuane, nasce il progetto "Sapori Mestieri e Natura"

Nei giorni scorsi a Massa, nella sede del Parco Regionale delle Alpi Apuane, è nato un nuovo progetto di turismo lento per contribuire ad apportare nuove energie nei territori delle montagne


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara