Anno 1°

domenica, 17 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca : carrara

Un'altra auto si ribalta in pieno centro all’incrocio di via Buonarroti dove mancano i dissuasori

martedì, 12 febbraio 2019, 14:12

di vinicia tesconi

Una dinamica fotocopia di molti altri incedenti avvenuti in quello stesso punto: l’incrocio tra via Buonarroti e via Mauro Dell’Amico a San Francesco, in pieno centro cittadino. Un’auto è piombata a velocità sostenuta in via Buonarroti, scendendo dai paesi a monte di Carrara poco dopo le 9 di stamani  e si è scontrata con un’altra vettura che proveniva  da via Dell’Amico e che non aveva rispettato lo stop. Un impatto violento che ha causato  una carambola di macchine terminata con il cappottamento della vettura che scendeva dai paesi e che, solo per un caso molto fortunato,  non ha comportato conseguenze molto più gravi per le persone che erano al volante: l’uomo che guidava l’auto cappottata , se pur frastornato e dolorante è uscito da solo dal mezzo e poi è stato soccorso dal 118 e portato in ospedale; la donna che era sull’altra auto è rimasta in stato di choc, ma illesa. Purtroppo quell’incrocio è tristemente noto proprio per un numero notevole di incidenti,alcuni anche gravissimi,  tutti  determinati dalle stesse circostanze: eccesso di velocità delle auto che scendono dai paesi, mancato rispetto dello stop per quelle che risalgono da via Dell’Amico.  Tante sono  le auto finite a ruote all’aria in quel punto e poco più sotto, qualche anno fa, ci scappò anche il morto con un pedone preso in pieno da un’auto che aveva perso il controllo in quell’incrocio e si era scontrata con un’altra. Già anni fa, i  residenti della zona  avevano fatto richiesta  di dissuasori che costringessero  coloro che scendono dai paesi a moderare l’andatura, ma l’installazione non era stata possibile perché quella parte del quartiere di San Francesco, nel centro di Carrara,  era direttamente collegata all’ospedale di Carrara e i dissuasori avrebbe causato problemi per le ambulanze dirette al Pronto Soccorso. Da tre anni ormai l’ospedale è stato trasferito in viale Mattei a Marina di Massa, quindi  non dovrebbe più essere un problema l’installazione dei dissuasori. I residenti, dopo l’incidente di stamani, hanno annunciato una nuova raccolta firme e una nuova richiesta.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 16 febbraio 2019, 19:06

Chiedeva l'asilo, spacciava la coca: arrestato pusher marocchino

I carabinieri del nucleo operativo sono tornati a monitorare i luoghi del centro città frequentati dai più giovani per osservare cosa accade e si sono ritrovati spettatori di uno spaccio di cocaina. A finire in arresto è stato un pusher originario del Marocco “pizzicato” a spacciare una dose di cocaina...


venerdì, 15 febbraio 2019, 23:19

La storia del clochard aggredito in Via Roma e un appello per i testimoni del fatto

Le parole, come ormai è prassi di tutti, le ha affidate a Facebook, Giancarlo Mottini, titolare del Circolo dei Baccanali di Carrara e con esse la difficilissima storia del clochard aggredito in via Roma e un appello per chi ha visto a testimoniare in favore del mendicante


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 15 febbraio 2019, 17:00

Psichiatria di Massa: attivato un audit dopo l'episodio di violenza

In relazione all’episodio di violenza che si è verificato nel reparto di psichiatria di Massa, la ASL informa che è stato tempestivamente attivato un audit per analizzare i fatti e porre in atto eventuali azioni di miglioramento


venerdì, 15 febbraio 2019, 15:51

Salvadori (Uil Fpl): "All'ospedale aggredite e picchiate infermiere e oss"

E' il segretario della Uil Fpl, Claudio Salvadori, a denunciare l'episodio di violenza che si è verificato al Nuovo Ospedale delle Apuane pochissime ore fa, l'ennesimo caso di aggressione ai dipendenti delle strutture sanitarie pubbliche


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:36

“Un cuore in movimento”, iniziativa per l’acquisto di cinque defibrillatori

“Un cuore in movimento”, questo il nome dell’iniziata promossa dal Circolo Ricreativo di CTT Nord e sostenuta dall’Azienda con la collaborazione del dottor Maurizio Cecchini e di Laura Masino. L’iniziativa prevede l’acquisto di cinque defibrillatori destinati ad assicurare un’assistenza di urgenza sia per il personale dipendente che per la comunità


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:26

Caso mensa, Apuafarma non gestisce i pasti alla scuola Gentili

Apuafarma Spa, a tutela delle proprie dipendenti e della propria immagine, tiene a precisare che non gestisce le mense scolastiche delle quattro scuole primarie dell’Istituto comprensivo Fossola-Gentili, dove nei giorni scorsi, come noto, in particolare alla mensa della scuola Gentili, sono stati trovati degli insetti nella minestra servita ai bambini


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara