massautosin
massauto

Anno 1°

giovedì, 19 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Pericolo incendi boschivi, divieto di accensione fuochi

sabato, 23 marzo 2019, 12:28

Le belle giornate di questo inizio primavera sono ideali per le prime scampagnate nei boschi; il clima di questi mesi tuttavia crea anche problemi da non sottovalutare.

Infatti l’autunno e l’inverno sono stati caratterizzati da piogge scarse ed irregolari, come sempre più spesso avviene, e nelle ultime settimane si è registrata una ventosità fresca ed asciutta con intensità superiore alla media.

Questa situazione climatica ha creato una situazione di rischio per gli incendi boschivi inusuale per i mesi primaverili. Infatti, anche se la campagna appare verde ed in pieno rigoglio, in realtà le piante già iniziano a soffrire in molte zone per la siccità e la vegetazione, contenendo meno acqua del solito, rischia di essere facile preda delle fiamme.

Per questo la Regione Toscana, dopo alcuni incendi che hanno distrutto centinaia di ettari di bosco, ha deciso di dichiarare il periodo a rischio per gli incendi boschividal 21 al 31 marzo 2019, vietando così qualunque abbruciamento di materiale vegetale.

Nei mesi primaverili il taglio dell’erba e la potatura delle piante sono attività molto sviluppate; con il divieto imposto dalla Regione diventa però vietato accendere fuochi in campagna per bruciare i residui vegetali derivanti da queste attività. La cautela appare giustificata dall’elevato rischio che gli abbruciamenti possano sfuggire al controllo e il fuoco si diffonda andando ad interessare i boschi e minacciando la sicurezza  di persone, animali  e case.

Pertanto chi procede al taglio di materiale vegetale deve attendere che la situazione di rischio cessi; se il clima si manterrà sul bello stabile è probabile che il divieto venga prorogato fino all’arrivo delle prossime precipitazioni. Una soluzione alternativa è quella di procedere alla triturazione del materiale vegetale, così da ricavarne compost per arricchire i terreni di sostanza organica ed evitare combustioni che contribuiscono ad aumentare le emissioni di anidride carbonica, con danno per la nostra atmosfera.

I carabinieri della Tutela Forestale ricordano che chi trasgredisce al divieto di accensione fuoco rischia una sanzione amministrativa da 240 fino a 2.066 euro,  quando il fuoco è acceso all’interno del bosco, e la denuncia penale se dal falò si sviluppa un incendio.

Chiunque avvisti un incendio deve chiamare i numeri di emergenza sotto riportati per assicurare un pronto intervento di spegnimento: 115 per i vigili del fuoco, 800 425 425 per la Regione Toscana e 112 per i carabinieri.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 18 settembre 2019, 12:48

Diabete, i dati 2018 confermano l’alta incidenza a Massa-Carrara

In provincia l’8,68 per cento soffre di questa patologia che porta con sé altre malattie come le retinopatie. “Occhio alla vista” è il titolo del progetto ideato da Nausicaa Spa in collaborazione con Asl Tno, Fondazione Marmo e comuni di Carrara e Massa


mercoledì, 18 settembre 2019, 09:56

Servizio civile con la Fondazione Ant

Si chiama “AvANTi Tutta! Insieme per agire, costruire, crescere”, il progetto che permette ai giovani di mettersi in gioco con la Fondazione ANT Italia ONLUS. Un anno di Servizio Civile per mettersi alla prova, formarsi professionalmente e vivere un’esperienza di solidarietà


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 18 settembre 2019, 09:45

Servizi di vigilanza lungo il litorale apuano, ritirate due patenti

Il bilancio dell’attività compiuta è estremamente rilevante, atteso che tra sabato e domenica notte sono state: identificate 83 persone, controllati 56 veicoli, elevate cinque contravvenzioni al codice della strada; ritirate due patenti di guida per gravi violazioni al codice della strada


mercoledì, 18 settembre 2019, 09:27

“Il Monoblocco non si tocca”: comitati chiedono posizione forte contro demolizione ospedale

A leggere l’appello rivolto al sindaco De Pasquale è stato il presidente del Comitato Primo Soccorso e urgenza Carrara, Paolo Biagini. Ecco il testo integrale della lettera aperta al primo cittadino


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 18 settembre 2019, 09:25

Sciopero autoscuole per rincaro Iva

Saranno chiuse oggi, per tutto il giorno, le autoscuole del Consorzio di Massa Carrara per dare un segno forte di   protesta contro la stangata dell’Iva al 22 per cento imposta su tutti i servizi offerti


mercoledì, 18 settembre 2019, 09:14

Cave, Ceccarelli al Ministero: "Non c'è più tempo da perdere per la proroga dei piani attuativi"

L'assessore al governo del territorio, Vincenzo Ceccarelli, non nasconde il suo disappunto per la difficoltà di avere una interlocuzione chiara con il Ministero dei beni culturali sulla sottoscrizione dell'Atto di condivisione riguardo alle attività estrattive sulle Alpi Apuane


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara