massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 23 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Digos, Daniele Pasini lascia la questura di Massa Carrara

sabato, 13 aprile 2019, 12:21

Dopo sei anni di dirigenza dell’ufficio Digos, il vice questore aggiunto della polizia di stato, dottor Daniele Pasini, lascia la questura di Massa Carrara. Giunto nella provincia apuana all’uscita dal corso di formazione per commissari e dopo aver diretto per un anno l’ufficio del personale e tecnico-logistico provinciale, il dottor Pasini, all’inizio del 2013, fu assegnato alla Digos.

In veste di dirigente di tale articolazione, il funzionario ha collaborato con tre diversi questori, dei quali si è assicurato la stima e la fiducia, partecipando alla pianificazione e alla gestione dei più delicati servizi di ordine pubblico. Tratti distintivi del suo operato sono stati la costante ricerca del dialogo con tutti i referenti istituzionali e i promotori delle diverse manifestazioni, e l’impegno, propiziato dalla sensibilità sul piano umano, nel comprendere le ragioni dei diversi soggetti con cui si è relazionato in forza del suo ruolo.

In occasione della propria partenza dalla provincia di Massa Carrara, il dottor Pasini ha voluto ringraziare in particolare, oltre al questore e agli altri funzionari della questura, i propri collaboratori, dai quali ha dichiarato di separarsi con rammarico, visto il legame formatosi nelle tante ore passate assieme e nei lunghi e spesso difficoltosi servizi svolti.

Il dottor Giuseppe Ferrari, questore di Massa Carrara, a sua volta ha desiderato ringraziare il dottor Pasini, esprimendo nei confronti del suo funzionario, oltre alla stima professionale e umana, anche un sincero augurio per il suo futuro lavorativo.

Il giovane dirigente, infatti, è stato trasferito alla questura di Genova, per continuare il suo percorso nella Digos del capoluogo ligure.

Da lunedì 15, in luogo del dottor Pasini, il dirigente della Digos di Massa Carrara sarà il commissario capo della polizia di stato, dottor Giuseppe Romagnoli, proveniente dalla questura di Forlì-Cesena.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 23 aprile 2019, 10:08

Dono di Pasqua ai ragazzi disabili di Apodi: l'associazione compie 30 anni

Uova e colombe donate dall'Ada di Carrara ai ragazzi diversamente abili che fanno parte di Apodi. Una bella sorpresa organizzata dall'Associazione per i diritti degli anziani, ricambiata con grandi sorrisi e tanta gioia


lunedì, 22 aprile 2019, 23:19

Moto investe bimba di quattro anni ai Ronchi: ricoverata al Meyer in codice rosso

Passeggiava sul lungomare di Levante insieme ai suoi familiari ai Ronchi quando è stata investita da una moto che l'ha fatta volare e piombare a terra


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 22 aprile 2019, 16:36

Fugge in mezzo alla strada per scappare ai carabinieri: arrestato clandestino 24enne

Il giovane, originario del Marocco, è stato arrestato alcuni giorni fa dai carabinieri con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione illecita di stupefacenti. Per sfuggire alla cattura si è gettato pericolosamente sulla Via Aurelia mettendo in serio pericolo la circolazione stradale


domenica, 21 aprile 2019, 10:02

Controlli straordinari per le festività pasquali: marocchino in carcere per spaccio

I servizi svolti hanno consentito di dare esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere per reati inerenti gli stupefacenti nei confronti di un cittadino marocchino rintracciato nel comune di Montignoso


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 20 aprile 2019, 19:17

Scuole sicure, nuove risorse stanziate per le scuole di Massa e Carrara

Dal Governo 36 mila euro da poter impiegare a Massa e 34 mila a Carrara per la videosorveglianza, l'acquisto di attrezzature e l'impiego di agenti di polizia locale dedicati allo specifico contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti vicino alle scuole


sabato, 20 aprile 2019, 11:48

Scuole sicure, finanziamenti per Massa e Carrara

Al via l’operazione Scuole sicure 2019/2020, alla Toscana andranno 437.000€ così ripartiti: Prato (66.120,79€); Livorno (57.781,95€); Arezzo (43.718,00€); Pistoia (41.517,47€); Pisa (41.499,10€); Lucca (41.290,35€); Grosseto (39.571,01€); Massa (36.469,89€); Carrara (34.919,21€) e Viareggio (34.809,94€)


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara