massautosin
massauto

Anno 1°

mercoledì, 17 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

La guardia costiera ferma una nuova nave in porto per insufficienti condizioni di sicurezza

mercoledì, 17 aprile 2019, 15:50

Non si ferma l’intensa attività della Capitaneria di Porto di Marina di Carrara nella contrasto al fenomeno delle cosiddette “carrette del mare”, più tecnicamente classificate “sub standard”, per indicare il mancato rispetto degli standard minimi di sicurezza fissati dalle convenzioni internazionali vigenti.

Nella giornata del 9 aprile scorso, veniva infatti ispezionata e successivamente detenuta in porto, la M/N Akasia 1, battente bandiera delle Isole Comore, così come la motonave Virile, anch’essa detenuta dalla Guardia Costiera di Marina di Carrara, meno di un mese fa.

“Nonostante sia stata riscontrata una situazione decisamente meno grave” – commenta il Comandante della Capitaneria di Porto C.F. (CP) Maurizio SCIBILIA – “le risultanze dell’ispezione condotta a bordo dall’Ispettore hanno portato inevitabilmente alla detenzione della nave”.

15 sono state le irregolarità accertate nell’ambito dell’attività ispettiva, di cui 6 particolarmente gravi. In particolare è stato rilevato il mancato funzionamento di alcuni dispositivi di radiocomunicazione sul ponte di comando, l’assenza a bordo di d.p.i. da utilizzare in caso di principio di incendio su merci pericolose, la mancata conoscenze delle procedure di sicurezza da rispettare per l’ingresso in spazi confinati, la non corretta manutenzione del dispositivo di rilevamento di gas tossici o esplosivi, l’assenza del manuale di prevenzione e mitigazione del rischio di incendio correlato alle operazioni di bordo. In ultimo a similitudine di quanto rilevato dal personale ispettivo della Capitaneria di Porto sulla M/N Virile, sono emerse delle irregolarità anche sui contratti di lavoro dei marittimi in cui era stato fissato un importo salariale ben al di sotto dei minimi imposti dalla Organizzazione Internazionale del Lavoro.

Alla nave, rimasta bloccata in porto per 3 giorni, è stata rilasciata l’autorizzazione alla partenza verso il porto di Saida (Libano) il giorno 12 aprile,  dopo la verifica da parte degli ispettori della Capitaneria di Porto, dell’avvenuto ripristino delle condizioni di sicurezza e navigabilità e della conformità della nave a tutte le convenzioni applicabili in materia di Sicurezza della Navigazione.

La M/N Akasia 1 è la terza detenuta dal Nucleo Ispettivo della Capitaneria di Porto di Marina di Carrara, su un totale di 7 navi straniere ispezionate, dall’inizio del 2019.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 17 luglio 2019, 09:47

Massa Carrara, 15 mila euro su tre progetti per avvicinare i giovani al mondo del terzo settore

Tre i progetti finanziati a Massa Carrara, per un totale di circa 15mila euro, attraverso il bando regionale “Giovani protagonisti per le comunità locali”  promosso da Cesvot con il sostegno del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile nazionale, Regione Toscana – Giovanisì e Fondazione Monte dei Paschi di Siena


martedì, 16 luglio 2019, 15:05

Polizia stradale: nel fine settimana ritirate 17 patenti e tolti 1.263 punti

Il dispositivo è stato attuato da 284 equipaggi, con una copertura aerea garantita dai velivoli dell’8° Reparto Volo della Polizia di Stato, in modo da coordinare dall’alto le operazioni e assicurare un tranquillo esodo verso i luoghi di vacanza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 16 luglio 2019, 14:38

Toscana plastic free, al via la campagna #spiaggepulite

Parte la campagna "Toscana plastic free" e #spiaggepulite. Un kit composto da due pannelli – in materiale riciclabile, s'intende – e sei locandine arriveranno a tutti i concessionari degli stabilimenti balneari toscani attraverso le amministrazioni comunali: in italiano e in inglese. Pannelli e locandine saranno installati anche nelle spiagge libere


martedì, 16 luglio 2019, 12:49

Processo Don Euro, Santucci a Mangiacapra: “Chieda ospitalità alla Caritas ma senza favoritismi”

Colto forse un po’ di sorpresa dalla telefonata di Mangiacapra, il vescovo Santucci, ha invitato l’avvocato napoletano a non proseguire nella provocazione e gli ha consigliato di rivolgersi alla Caritas di Carrara ma senza cercare favoritismi usando la sua raccomandazione


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 16 luglio 2019, 12:14

Fuga rocambolesca con oltre due chili di hashish in auto: arrestato 45enne

L’uomo è stato tratto in arresto obbligatorio in flagranza di reato e sottoposto a temporanea detenzione domiciliare in attesa dell’udienza di convalida; questa, celebrata il giorno successivo, ha avuto esito confermativo di corretta esecuzione restrittiva ed ha portato all’irrogazione di misura cautelare coercitiva personale


lunedì, 15 luglio 2019, 16:36

Aggiudicati a Carrara 300mila euro per progettare il recupero di Palazzo Sarteschi

Il comune di Carrara si è aggiudicato un finanziamento da 290.300 euro per la progettazione degli interventi di adeguamento dell'edificio che ospita la scuola dell'infanzia Garibaldi, il cosiddetto Palazzo Sarteschi che si trova tra via Solferino, via Buonarroti e Via Sarteschi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara