massautosin
massauto

Anno 1°

lunedì, 27 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

La provincia torna ad assumere a distanza di nove anni

sabato, 20 aprile 2019, 09:48

Le ultime assunzioni a Palazzo Ducale risalivano alla fine del 2010: adesso, dopo quasi nove anni, la provincia di Massa-Carrara tornerà ad assumere.

E’ questo il succo della notizia legata all'approvazione del piano di riassetto organizzativo da parte del consiglio provinciale: si tratta di un atto fondamentale e obbligatorio, previsto dalla legge di stabilità del 2018 varata dal precedente Parlamento, che fissa le capacità assunzionali dell’ente alla luce dell’attuale normativa. Di fatto quindi oltre ad essere cessato il blocco assoluto delle assunzioni, che per le province partiva dal 2012, è caduto anche l’altro ostacolo relativo, che impediva di assumere agli enti che non rispettavano l’ex patto di stabilità.

La delibera consente di dare il la ad un percorso che, attraverso l’approvazione del Documento unico di programmazione 2019-2021, permetterà di arrivare al Piano triennale dei fabbisogni di personale con un decreto del presidente che darà il via alla possibilità di avviare le procedure concorsuali.

I vincoli restano sostanzialmente tre: il primo generale legato alla finanziaria 2015 e alla legge di riforma delle Province obbliga a ridurre e tenere la spesa del personale al di sotto del 50% di quanto queste spendevano ad aprile 2014. Un compito che l’ente di Palazzo Ducale ha eseguito alla perfezione: infatti i dipendenti sono passati da 297 (gennaio 2015), per una spesa di 9 milioni 893 mila euro, a 130 (aprile 2019) per un costo di 4 milioni 518 mila euro, ben al di sotto del 50%, con una maggiore riduzione di spesa rispetto all'obiettivo di oltre 400 mila euro.

Il secondo riguarda la copertura del turn over: sostanzialmente la Provincia può coprire il 25% dei pensionamenti degli ultimi quattro anni

Il terzo vincolo è quello legato alle capacità di bilancio, che andrà in consiglio a breve, e che determinerà le assunzioni possibili nei prossimi tre anni.

Quali le professionalità interessate? Si guarderà alle esigenze immediate, per lo più alti profili tecnici legati all’ingegneria, alla geologia, alle attività amministrative di alto profilo e alla giurisprudenza, senza dimenticare i profili più operativi.

Il piano di riassetto, comunque non è solo un’operazione di tipo ragionieristico ma anche strategico rispetto al futuro. In questa ottica non si limita, dandosi un nuovo assetto organizzativo interno, a ottimizzare le funzioni fondamentali assegnate alle province dalla riforma Delrio (viabilità, edilizia e reti scolastiche, pianificazione) ma apre al futuro e rilancia il ruolo della nuova provincia intesa come la “casa dei comuni”, disegnando una rotta che non potrà prescindere dal vento in poppa di risorse certe ed adeguate.

La Provincia che ne esce fuori è un ente nuovo in grado di gestire funzioni essenziali al servizio dei comuni e dei loro cittadini con l’obiettivo di realizzare:

- una stazione unica appaltante a livello provinciale per i lavori pubblici e in prospettiva per servizi e forniture;
- Servizi informativi, di innovazione tecnologica, raccolta ed elaborazione dati, piattaforma informatica per migliorare e ammodernare servizi su bacini di area vasta;
- Un Ufficio Europa. Servizio di pianificazione,programmazione, accesso e gestione dei finanziamenti europei per supportare il territorio nella ricerca di risorse comunitarie
- Servizio a supporto della gestione del personale per reclutamento e formazione
- Servizio Avvocatura e Contenzioso in forma associata


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 25 maggio 2019, 20:02

Poche denunce per truffa contro Don Euro, ma le accuse più gravi restano in pied

Poche denunce per truffa contro Don Euro, ma le accuse più gravi restano in piedi: il 12 giugno comincia la resa dei conti


sabato, 25 maggio 2019, 17:17

Due pregiudicati denunciati e uno spacciatore preso sul fatto dopo un inseguimento

Due pregiudicati denunciati e uno spacciatore preso sul fatto dopo un inseguimento: bilancio dei controlli preventivi della polizia a Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 25 maggio 2019, 17:13

Gli infermieri nell'era della tecnologia

“Gli infermieri non devono vedere la tecnologia come il fine dell’assistenza: per noi è lo strumento per garantire qualità e sicurezza. Noi sempre più al fianco dei pazienti”: così la presidente nazionale Mangiacavalli alla due giorni formasti dell’Opi apuano


sabato, 25 maggio 2019, 12:46

Laboratori artistici, urban trekking, inaugurazione di nuove opere: tanti gli appuntamenti al CAP di Carrara

Le iniziative sono costruite intorno alla mostra “La Ferrovia Marmifera Privata di Carrara”, in corso al CAP fino al prossimo 23 giugno, e sono realizzate dall’Associazione Surus, che si è aggiudicata il bando del comune, con il progetto “T'immagini che storia. L'arte racconta gli archivi al Centro Arti Plastiche”


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 25 maggio 2019, 01:30

Fridays for… flop: la mobilitazione in nome della Thunberg raccoglie solo un centinaio di studenti

Nemmeno l’occasione di perdere una mattinata di scuola ha fatto crescere il numero dei partecipanti alla seconda manifestazione globale di Fridays for Future, il movimento giovanile nato sull’onda della protesta per salvaguardare la salute del pianeta della sedicenne svedese Greta Thunberg


venerdì, 24 maggio 2019, 12:59

Gite scolastiche nel mirino: bloccati ieri due bus dalla Polstrada

Ieri sono stati bloccati due bus, a Prato e a Marina di Massa, proprio per evitare che un momento di gioia si trasformi in qualcosa da dimenticare. Gli agenti hanno applicato un protocollo siglato tra la Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato e il MIUR, che continua a...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara