massautosin
massauto

Anno 1°

mercoledì, 17 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Le Misericordie giocano l'ASSO

sabato, 13 aprile 2019, 15:15

Una 'scuola di soccorso' per gli studenti toscani di ogni ordine e grado, dalle elementari alle superiori, che culmina con un corso avanzato di formazione all'uso del defibrillatore, riservato agli studenti dell'ultimo anno delle superiori. E' il progetto Asso (acronimo di A Scuola di SOccorso) lanciato lo scorso anno dalla Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, che nella sua prima stagione (l'anno scolastico 2017/2018) ha visto oltre 10 mila partecipanti in tutta la regione e quest'anno sta veleggiando verso il raddoppio del numero di studenti coinvolti. 

Questa mattina il progetto ASSO ha fatto tappa ad Avenza, con una mattina di formazione che ha visto coinvolti gli studenti del Liceo Scientifico Marconi.

"Non avrei mai pensato che nella nostra Provincia potesse esserci un interesse così alto verso il progetto ASSO, un trend che però si conferma in tutta la Toscana, terra dove la Misericordia è ben conosciuta - afferma Fausto Casotti, coordinatore delle Misericordie della provincia di Massa Carrara – e per questo ringrazio i formatori ASSO e il gruppo di formatori delle Misericordie provinciali per l'impegno e la dedizione. In questo momento storico, dove le persone sono sempre più connesse ma sempre più sole. L'esempio di solidarietà che la Misericordia diffonde anche attraverso questo progetto  - prosegue Casotti - serve a far capire ai ragazzi che i bisogni dell'altro, molto spesso, possono essere soddisfatti in maniera semplice, con una parola, un sorriso o una stretta di mano. Invito questi giovani a far parte del mondo delle Misericordie, a condividere questa passione".

"Sapere come comportarsi di fronte a un infortunio, a un incidente o a un malore può ridurne le conseguenze e, in certi casi, salvare delle vite, così come saper usare un defibrillatore" spiega Alberto Corsinovi, presidente delle Misericordie della Toscana. "Ci sembra un bagaglio importante da consegnare agli studenti delle scuole toscane. Per questo, come fanno da 8 secoli, le Misericordie della Toscana si mettono a servizio delle proprie comunità."

Il 'Progetto ASSO' è articolato in due moduli. Il primo è rivolto alle scuole primarie (e consiste in 2 ore di lezione) e alle scuole secondarie di primo e secondo grado (4 ore) e punta a trasmettere agli alunni conoscenze di primo soccorso e del comportamento da attuare in caso di malore ed infortuni. Per i più piccoli l'aspetto fondamentale è la gestione della paura; per medie e superiori sono previste anche alcune nozioni di base di primo soccorso.

Il secondo modulo, rivolto agli studenti delle classi quinte delle secondarie di secondo grado, rappresenta una sorta di 'maturità' del primo soccorso, con la formazione all'utilizzo del defibrillatore automatico esterno.

Al termine del corso (di 5 ore) gli studenti conseguiranno la qualifica di 'esecutore' di BLS-D (Basic Life Support and Defibrillation).

In entrambi i casi i corsi sono tenuti dai formatori della Federazione delle Misericordie toscane (ente accreditato presso la Regione Toscana); tutto il percorso (formazione e certificazione come 'esecutore' di BLS-D) è svolto dalle Misericordie a titolo gratuito.

Sono oltre 1800 gli studenti coinvolti nel Coordinamento della provincia di Massa Carrara dal Progetto ASSO nell'anno scolastico 2018-2019.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 17 luglio 2019, 09:47

Massa Carrara, 15 mila euro su tre progetti per avvicinare i giovani al mondo del terzo settore

Tre i progetti finanziati a Massa Carrara, per un totale di circa 15mila euro, attraverso il bando regionale “Giovani protagonisti per le comunità locali”  promosso da Cesvot con il sostegno del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile nazionale, Regione Toscana – Giovanisì e Fondazione Monte dei Paschi di Siena


martedì, 16 luglio 2019, 15:05

Polizia stradale: nel fine settimana ritirate 17 patenti e tolti 1.263 punti

Il dispositivo è stato attuato da 284 equipaggi, con una copertura aerea garantita dai velivoli dell’8° Reparto Volo della Polizia di Stato, in modo da coordinare dall’alto le operazioni e assicurare un tranquillo esodo verso i luoghi di vacanza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 16 luglio 2019, 14:38

Toscana plastic free, al via la campagna #spiaggepulite

Parte la campagna "Toscana plastic free" e #spiaggepulite. Un kit composto da due pannelli – in materiale riciclabile, s'intende – e sei locandine arriveranno a tutti i concessionari degli stabilimenti balneari toscani attraverso le amministrazioni comunali: in italiano e in inglese. Pannelli e locandine saranno installati anche nelle spiagge libere


martedì, 16 luglio 2019, 12:49

Processo Don Euro, Santucci a Mangiacapra: “Chieda ospitalità alla Caritas ma senza favoritismi”

Colto forse un po’ di sorpresa dalla telefonata di Mangiacapra, il vescovo Santucci, ha invitato l’avvocato napoletano a non proseguire nella provocazione e gli ha consigliato di rivolgersi alla Caritas di Carrara ma senza cercare favoritismi usando la sua raccomandazione


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 16 luglio 2019, 12:14

Fuga rocambolesca con oltre due chili di hashish in auto: arrestato 45enne

L’uomo è stato tratto in arresto obbligatorio in flagranza di reato e sottoposto a temporanea detenzione domiciliare in attesa dell’udienza di convalida; questa, celebrata il giorno successivo, ha avuto esito confermativo di corretta esecuzione restrittiva ed ha portato all’irrogazione di misura cautelare coercitiva personale


lunedì, 15 luglio 2019, 16:36

Aggiudicati a Carrara 300mila euro per progettare il recupero di Palazzo Sarteschi

Il comune di Carrara si è aggiudicato un finanziamento da 290.300 euro per la progettazione degli interventi di adeguamento dell'edificio che ospita la scuola dell'infanzia Garibaldi, il cosiddetto Palazzo Sarteschi che si trova tra via Solferino, via Buonarroti e Via Sarteschi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara