prenota

massautosin
massauto

Anno 1°

mercoledì, 13 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

I valutatori dell'Unesco hanno concluso la loro missione di rivalidazione nelle Alpi Apuane

venerdì, 23 agosto 2019, 11:21

Dal 2 al 6 agosto scorsi una coppia di valutatori inviati dall'Unesco ha fatto visita alle Alpi Apuane percorrendole in lungo e in largo. Sono stati cinque giorni di missione senza un attimo di respiro, tra sopralluoghi nel Parco ed incontri con i rappresentati delle comunità locali insieme agli operatori delle imprese turistiche più direttamente a contatto con il Parco/Geoparco.

La giapponese Niina Atsuko (dell'Izu Peninsula Global Geopark) e il cinese Zhu Guohang (del Nindge Global Geopark) sono stati i valutatori scelti dall'UNESCO per questa missione di rivalidazione. Il loro compito è stato quello di verificare se il Parco delle Apuane potrà ancora continuare a fregiarsi del titolo di GeoPark Unesco, conseguito nel 2011 e confermato nel 2015, quando, dopo un attento esame, il nostro Parco/Geoparco si meritò il "cartellino verde" e poté così proseguire la propria esperienza nella Rete globale ed europea delle aree vocate alla salvaguardia e alla valorizzazione della geodiversità.

Ogni quattro anni viene effettuata la verifica, con lo scopo di testare i progressi conseguiti e sul rispetto delle prescrizioni ricevute la volta precedente. Il percorso di visita è stato complesso e, in serie, ha riguardato l'area archeomineraria della Cappella, l'Antro del Corchia e le miniere di Levigliani di Stazzema, l'Orto botanico "Pellegrini-Ansaldi" di Pian della Fioba di Massa, la Geopark Farm di Bosa di Careggine con i suoi musei e l'ApuanGeoLab di Equi Terme di Fivizzano. Oltre a queste tappe, oramai divenute tradizionali, sono state inserite nuove proposte di fruizione illustrata della ricchezza geologica ed ambientale delle Alpi Apuane. In primo luogo, il percorso "Geositi on the road" – da Passo del Vestito a Maestà della Formica – che consente a tutti di apprezzare, lungo lo stesso tratto di strada carrozzabile, alcune rilevanti emergenze di geologia strutturale e di geomorfologia glaciale. Poi il restyling, con nuovi pannelli e nuove informazioni, degli itinerari attrezzati delle Marmitte dei Giganti del Sumbra e del Sentiero "Giuseppe Nardini" fino alla panchina gigante in località "Ai Monti" di Careggine.

I due valutatori hanno pure fatto visita a tre esposizioni temporanee del Parco, attualmente allestite presso i Centri visita di Seravezza e di Bosa.

Nella cinque giorni di permanenza Niina Atsuko e Zhu Guohang sono stati supportati dallo staff dell'ente e accolti a rotazione dal Presidente del Parco Alberto Putamorsi, dai suoi vice Berti e Pellinacci, e dagli altri membri del Consiglio direttivo. Hanno condiviso l'accoglienza anche i rappresentanti delle istituzioni che hanno partecipato agli eventi ufficiali, tra cui è doveroso segnalare l'on. Umberto Buratti, il presidente della Provincia di Massa Carrara, Gianni Lorenzetti, il presidente della Comunità del Parco e sindaco di Seravezza Riccardo Tarabella, i sindaci di Careggine e Fivizzano, rispettivamente Lucia Rossi e Gian Luigi Giannetti, l'assessore di Massa Veronica Ravagli e tanti altri ancora.

I risultati della missione di inizio agosto saranno resi noti dall'UNESCO soltanto nella primavera del 2020.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 12 novembre 2019, 21:32

Rapinano farmacia in centro a Massa, via mille euro

Stasera alle 19.30, a Massa, due uomini con il volto coperto da caschi da motociclista hanno fatto irruzione all’interno di una farmacia del centro e, sotto minaccia esclusivamente verbale, si sono fatti consegnare l’incasso per un importo pari a mille euro circa


martedì, 12 novembre 2019, 16:11

Carabinieri a caccia di topi d’auto, trovano un minorenne colpito da un mandato di arresto

Un 17enne colpito da un mandato di arresto del Tribunale per i Minorenni di Genova è stato “pizzicato” di notte con un paio di forbici idonee allo scasso. Lo hanno fermato i carabinieri che da qualche giorno sono di nuovo a caccia degli autori di alcuni furti sulle Fiat “Panda”...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 12 novembre 2019, 15:35

Caos trasporti, non garantito collegamento tra Carrara e Massa: gravi disagi per gli studenti

Sono tanti i ragazzi residenti a Carrara che frequentano scuole superiori nel comune di Massa: per loro da ieri la sgradita novità di non poter più contare sul servizio pubblico che garantiva il servizio agli orari di entrata a scuola partendo da Carrara


martedì, 12 novembre 2019, 14:03

1859-2019: i 160 anni della Provincia di Massa-Carrara

“Il nostro futuro è nel nostro passato”: è questo lo slogan scelto per il calendario di eventi messo in piedi dalla Provincia di Massa-Carrara per celebrare il 160° anniversario della sua istituzione


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 11 novembre 2019, 21:06

Si ribalta con l’auto: illeso

Stava procedendo lungo via Bertoloni in direzione mare, quando, forse per un momento di distrazione ha  preso in pieno un’auto parcheggiata lungo la strada e si è ribaltato. E’ successo questa sera verso le 19,30. Un uomo, alla guida di un Mercedes, ha colpito una Mini parcheggiata e si è cappottato.


lunedì, 11 novembre 2019, 16:01

“Operazione King”, evasione fiscle nel marmo: eseguite tre misure interdittive e un sequestro preventivo per oltre 400 mila euro

I militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Massa Dario Berrino


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara