prenota

massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 12 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Progetto abbattimento pini brutto e costoso: il comitato chiede buon senso e ascolto per la sistemazione del marciapiede

venerdì, 8 novembre 2019, 11:51

di vinicia tesconi

Dovevano essere sedici in totale le palme che l’assessore Raggi aveva pensato di mettere in banale sostituzione dei pini ultra cinquantenari che costeggiavano viale Colombo nell’ambito del suo progetto finalizzato a trasformare i marciapiedi di quel tratto di strada in parcheggi più comodi per gli automobilisti.

La spesa prevista inizialmente, quindi doveva essere di soli 12 mila e ottocento euro perché l’intenzione era quella, in perfetto stille grillino, dell’uno vale uno, cioè per ogni pino – alto 20 metri con un fusto di oltre mezzo metro – sarebbe stata piantumata una palmetta alta 1 un metro e 75 centimetri con fusto di 15 centimetri. Ma l’indignazione e le proteste dei cittadini e del comitato nato proprio contro l’abbattimento di quelle alberature e l’evidente effetto striminzito conseguito con la piantumazione delle palme, ha fatto aggiustare il tiro e abbondantemente allargare la borsa delle casse comunali all’assessore Raggi che ha dovuto prima sostituire le palmette da 800 euro l’una con palme più grandi da 1250 euro l’una, poi impiantarle tutte al posto dei soli sette pini abbattuti prima dello stop dovuto al mancato rispetto delle leggi avifaunistiche che tutelano le piante che ospitano i nidi degli uccelli nella stagione della riproduzione, e infine ricomprarne di nuove per completare l’opera, dopo il completo abbattimento dei pini attualmente in corso. Al momento, essendo venti per ora le palme comprate, delle quali diciotto già piantumate al posto dei primi sette pini abbattuti, la spesa per il progetto dell’assessore Raggi è lievitata fino a 25 mila euro, ma mancano ancora tutte le alberature da inserire al posto dei dieci pini abbattuti in questi giorni, per cui la previsione finale è quella di un costo notevolmente più alto al quale si deve aggiungere quello del rifacimento dei marciapiedi. L’analisi economica della vicenda dei pini di viale Colombo è stata fatta dal Comitato in difesa dei pini che, inascoltato e sconfitto per la salvaguardia di piante storiche che caratterizzavano la città, ha lanciato un nuovo estremo appello al buon senso da parte dell’assessore Raggi per quanto riguarda il rifacimento della pavimentazione del tratto di viale Colombo privato dei pini.

“Ci appelliamo al buon senso, al rispetto del cittadino e del denaro pubblico – scrivono dal Comitato -Questo è un momento importante nel quale l’amministrazione potrebbe cogliere l’occasione per rivedere il progetto di sistemazione dei marciapiedi in viale Colombo. Infatti, i contratti con le due ditte che hanno lavorato al taglio e all’acquisto e piantumazione delle palme sono stati portati a termine, quindi non ci sono penali per il comune; al contrario, l’affidamento a Ediltecnica per il rifacimento della pavimentazione non è in discussione che venga portato a termine, ma si potrebbe vedere come farlo.”. Il Comitato ha rivolto un nuovo invito all’amministrazione ad ascoltare le proposte e i progetti alternativi della cittadinanza ed anche a servirsi della consulenza degli esperti agronomi di Nausicaa senza pagare contributi esterni. “ Potrebbero essere cambiate le essenze da piantumare – ha concluso il Comitato - dove purtroppo i pini sono stati abbattuti, e fermare ulteriori abbattimenti; potrebbero essere variati i metodi di realizzazione della pavimentazione - non bitume, ma materiali drenanti, ad esempio- affrontando il problema con la serietà e la ponderatezza che è mancata nella fase progettuale. L’Ufficio strade del Comune non ha partorito un bel progetto: è visibile a chiunque transiti ora dal viale Colombo. Un progetto brutto, irreversibile nella sua bruttezza e non a costo zero. Se si vuole rimediare, è questo il momento.”.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 11 novembre 2019, 21:06

Si ribalta con l’auto: illeso

Stava procedendo lungo via Bertoloni in direzione mare, quando, forse per un momento di distrazione ha  preso in pieno un’auto parcheggiata lungo la strada e si è ribaltato. E’ successo questa sera verso le 19,30. Un uomo, alla guida di un Mercedes, ha colpito una Mini parcheggiata e si è cappottato.


lunedì, 11 novembre 2019, 16:01

“Operazione King”, evasione fiscle nel marmo: eseguite tre misure interdittive e un sequestro preventivo per oltre 400 mila euro

I militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Massa Dario Berrino


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 11 novembre 2019, 14:43

Movida a Massa, controlli della polizia nel week-end

In esito all’attività di controllo svolta nel fine settimana, che ha richiesto un notevole sforzo organizzativo, sono state identificate 143 persone, 26 autovetture e 6 esercizi pubblici. Gli agenti hanno invece proceduto alla segnalazione di due giovani cittadini massesi alla prefettura 


lunedì, 11 novembre 2019, 10:42

Cinghiali: anche dalla provincia di Massa Carrara a Montecitorio per storico blitz

Per 8 su 10 i cinghiali vanno fermati. Non lo dicono solo gli agricoltori e gli allevatori. C'era anche una delegazione della provincia di Massa Carrara in Piazza Montecitorio guidata dal presidente, Francesca Ferrari e dal direttore, Maurizio Fantini, per dire #bastacinghiali


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 11 novembre 2019, 10:13

Per aiutare una compagna di classe ipovedente imparano tutti il Braille: premiata la classe quinta A della Saffi

Una bellissima storia di amicizia e di vera accoglienza:  nell’arco dei cinque anni della scuola primaria, una classe della scuola elementari Saffi di Carrara ha fatto in modo che, Martina Sironi, bambina ipovedente, non venisse mai esclusa da alcuna attività, tanto da arrivare ad imparare, tutti insieme, a leggere il...


lunedì, 11 novembre 2019, 09:53

Viabilità: 111 mila euro per intervento sulla Sp 5 (Massa)

Sarà completato nei prossimi giorni per un costo complessivo pari a 111 mila euro, l’intervento di messa in sicurezza sulla Sp 5 Bassa Tambura, nel comune di Massa, poco prima dell’abitato di Forno


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara