prenota

Anno VIII

sabato, 6 marzo 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Quei pini s'hanno da tagliare: Raggi non molla e fa ripartire il taglio in viale Colombo

lunedì, 4 novembre 2019, 10:36

Non sono serviti a nulla comitati cittadini di protesta né autorevoli e incontestabili perizie scientifiche sulla dannosita' del provvedimento. Mesi di accese polemiche tra l'assessore Raggi e i cittadini non sono bastati per scongiurare la ripartenza dei lavori di abbattimento dei pini di viale Colombo. Da stamani ruspe e seghe elettriche sono di nuovo in funzione per procedere con il taglio dei dieci pini che si erano salvati dal primo intervento, bloccato perché fatto a giugno, senza aver minimamente tenuto presente nel progetto che non si possono abbattere alberature urbane in piena stagione riproduttiva delle specie avicole che in quelle piante fanno il nido. L'assessore Raggi aveva annunciato, poche settimane fa, la ripresa del taglio dei pini proprio in corrispondenza con la fine del periodo faunistico protetto, senza peraltro accorgersi di aver implicitamente ammesso di aver compiuto un abuso con l'avvio dei lavori a giugno, cosa rilevata e registrata dal Comitato in difesa dei pini di viale Colombo che ha già annunciato di non volersi arrendere, neppure a quest'ultima decisione dell'assessore ai lavori pubblici. La battaglia continuerà sul piano giuridico ma sul campo, o meglio su viale Colombo, ci sono già i rami e i tronchi possenti  dei pini che per oltre sessant'anni hanno abbellito, ombreggiato e caratterizzato il tratto del viale a mare di Marina. E a questo nessuno, tanto meno le striminzite Palme Washingtonian volute da Raggi al posto dei pini, potrà porvi rimedio. 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 5 marzo 2021, 18:14

E' morto Filippo Carozzi

Il Cai, il coro di Montesagro e la Parrocchia Duomo di Sant'Andrea piangono la scomparsa di Filippo Carozzi, prezioso compagno di viaggio nonché amato padre e marito, stringendosi al dolore della moglie Anna e delle figlie Rita e Lucia


venerdì, 5 marzo 2021, 10:44

Mulazzo: 470 mila euro di investimenti per impianto irriguo

Interventi alla struttura necessari e con la massima priorità per i quali il Consorzio di Bonifica ha ottenuto un forte finanziamento grazie ai fondi europei del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) che potranno mettere in sicurezza le montagne del territorio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 5 marzo 2021, 10:35

Qualità biologica nel Frigido e Carrione: presente e passato

I metodi di taglio ed estrazione sempre più evoluti del prezioso materiale come pressione antropica sui corsi d'acqua interessati da queste lavorazioni


giovedì, 4 marzo 2021, 20:02

Due ragazze lasciano struttura Serinper: scattano le ricerche

Tutti impegnati nella ricerca di Koryn, la ragazzina che dalla mattina di mercoledì ha lasciato la struttura 'I numeri primi' di Marina di Massa, gestita dalla cooperativa Serinper, e della sua amica, ospite minorenne della struttura


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 4 marzo 2021, 19:46

Covid, stop attività educativa al nido "Il girotondo"

A seguito della comunicazione con cui oggi l'Ufficio di Igiene e Sanità Pubblica della Zona Distretto Apuane ha segnalato un contatto di caso di sospetta variante inglese all'asilo nido "Il girotondo" di Marina di Carrara, il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale ha emesso un'ordinanza di sospensione dell'attività educativa in...


giovedì, 4 marzo 2021, 15:32

Colpito da un cavo di acciaio: brutto incidente in porto

Nella tarda mattinata di oggi, nel porto di Marina di Carrara, nel cantiere Sea Group, presso la banchina Chiesa, all'esterno di una nave, un lavoratore è stato colpito da un cavo di acciaio che si è sganciato dalla postazione e che gli ha provocato ferite sul volto e al braccio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara