prenota

massautosin
massauto

Anno 1°

giovedì, 20 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Più di mille studenti in piazza al grido: “Lo Stato intasca e la scuola casca”

venerdì, 17 gennaio 2020, 09:48

di vinicia tesconi

C’erano rappresentanti da quasi tutte le scuole superiori della provincia. C’erano i genitori di moltissimi studenti. C’erano molti insegnanti. E c’era anche il presidente della Provincia Gianni Lorenzetti a sfilare in prima fila a fianco dei ragazzi che erano più di un migliaio ed hanno riempito le strade del centro di Massa risalendo da piazza Garibaldi fino a Piazza Aranci. Questa volta dalla provincia di Massa Carrara il segnale è arrivato forte e chiaro: basta con le scuole che cadono a pezzi e che costringono i ragazzi a subire rischi che nulla hanno a che vedere con il percorso didattico. “Sono tornato indietro di quasi quarant’anni – ha detto Lorenzetti-  e mentalmente mi trovo molto con i ragazzi. Questa è una battaglia di tutti: studenti, genitori, insegnanti e anche istituzioni. Tutti insieme dobbiamo rivendicare  il diritto alla sicurezza e allo studio. Dobbiamo fare il possibile per dare una scossa a questa società: se vogliamo andare avanti abbiamo bisogno delle scuole, altrimenti siamo destinati al fallimento. Dobbiamo ripartire da qui e mi auguro che da Massa riprenda l’avvio un’idea che possa diventare anche nazionale  e non solo locale, perché c’è una crisi profondissima in tutte le province d’Italia sulla situazione degli edifici scolastici. Faccio parte di Ubi Nazionale e ho conferma che il tema scuole è molto sentito . Il termometro sono le richieste delle istituzioni, cioè delle province, per ottenere i soldi  per le infrastrutture che si aggirano intorno a miliardi di euro. Mi auguro che si possa andare avanti secondo la tendenza che si è ripresa da pochi mesi. Qui siamo riusciti a muovere qualcosa e siamo riusciti a far arrivare nella provincia di Massa Carrara un finanziamento di 20 milioni di euro che , ci auguriamo, possa far cambiare la situazione. Mi piace questa idea distare a fianco dei giovani, degli studenti e degli insegnanti in una battaglia davvero  di civiltà.

Accanto ai ragazzi e al presidente Lorenzetti c’era anche Emilio Mariotti, rappresentante dei genitori che ha voluto sottolineare l’importanza  della presenza di tutti gli attori relativi al tema scuola: “ E’ la prima manifestazione in assoluto alla quale partecipano i ragazzi, i docenti, i genitori e le istituzioni. Siamo tutti nella stessa banda e vogliamo tutti la stessa cosa per questo è una manifestazione diversa  e forse un po’ anormale rispetto alle altre ma sicuramente unica.”

Il dubbio, tuttavia, sul destinatario della protesta – essendo appunto tutti presenti e affiancati nella manifestazione – ce lo ha risolto Leonardo Varni, rappresentante d’Istituto dell’Alberghiero G. Minuto: “La manifestazione non è assolutamente contro la Provincia. E’ un movimento che abbiamo pensato di creare per uscire la voce da questo territorio e provare a far muovere qualcosa dal punto di vista regionale. E’ la regione che deve ascoltarci, poi se la nostra voce arriva anche in più in alto, molto meglio. Vogliamo far arrivare alla regione il messaggio che le province hanno bisogno dei soldi per mantenere le scuole.”

Il corteo affollatissimo dei ragazzi si è mosso innalzando striscioni e cartelli e intonando slogan : “ Lo stato intasca e la scuola casca”. Moltissimi passanti si sono fermati per fare passare i ragazzi ed hanno applaudito la loro protesta.

Video Più di mille studenti in piazza al grido: “Lo Stato intasca e la scuola casca”


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 19 febbraio 2020, 19:32

Consegnate le firme per il Monoblocco

Sono  state consegnate stamani le oltre 6500 firme raccolte dal Comitato Primo Soccorso e Urgenza Carrara in difesa del Monoblocco, da una rappresentanza del comitato  che ha incontrato il sindaco di Carrara, e presidente zonale della Conferenza zonale Sanità, Francesco De Pasquale


mercoledì, 19 febbraio 2020, 17:43

Il 5 luglio torna l’air show delle Frecce Tricolori a Marina di Massa

Dopo 16 anni tornano a Marina di Massa le Frecce Tricolori, la Pattuglia Acrobatica Nazionale dell'Aeronautica Militare Italiana famosa in tutto il mondo per le sensazionali acrobazie aeree


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 19 febbraio 2020, 08:35

Afaph e Daniele Carmassi, un passo vincente

Si chiama "Progetto 1000 Fontane" l'idea partita da Carmassi Daniele, presidente dell'Afaph onlus associazione, assieme al prof Ricci Nicola ed il dottor Angelo Bianco, progetto che tiene alta l'attenzione sul tema disabilità in una provincia Massa Carrara nella quale c'è molto bisogno di sviluppare idee ed azioni rivolte ai cittadini diversamente abili


martedì, 18 febbraio 2020, 09:44

POR FSE 2014-2020: oltre 460 mila euro destinati alla Zona distretto delle Apuane

Favorire la permanenza presso la propria abitazione delle persone non autosufficienti prese in carico dai servizi territoriali, finanziando interventi per l'accesso a percorsi innovativi di carattere socio-assistenziale e l'ampliamento dei servizi di assistenza familiare a sostegno della domiciliarità


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 17 febbraio 2020, 19:52

Il Carnevale del liceo artistico raddoppia col patrocinio del comune

E’ una tradizione consolidata ormai dal 2001 quella del Carnevale del liceo artistico Artemisia Gentileschi che sfila per le vie della città mostrando i costumi creati dal genio degli studenti che quest’anno grazie al bando sui fondi sfitti vinto dall’amministrazione 5 stelle si trasformerà in un doppio appuntamento


sabato, 15 febbraio 2020, 13:23

Lo stadio di Massa sarà intitolato alla memoria di Giampiero Vitali, indimenticato giocatore bianconero

L’amministrazione del sindaco Francesco Persiani intitolerà lo stadio “Degli Oliveti” a Giampiero Vitali (Milano, 1º agosto 1940 – Milano, 20 maggio 2001), uno dei più amati giocatori della Us Massese 1919 contribuendo, con una costanza unica e con risultati mai più ottenuti, a portare in alto il nome della società...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara