prenota

massautosin
massauto

Anno 1°

lunedì, 24 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Transazione Paradiso spa: evitato il dissesto, risparmiati 1,5 milioni di euro

giovedì, 13 febbraio 2020, 12:50

«La transazione con la Paradiso Spa, al termine di un contenzioso durato 40 anni,  è avviata verso una conclusione positiva. Grazie al nostro lavoro e alla disponibilità del signor Andrea Franzoni, abbiamo evitato il dissesto finanziario del Comune e risparmiato circa 1,5 milioni di euro»: il vicesindaco con delega al Bilancio Matteo Martinelli sintetizza così l’operazione che nel giro di qualche settimana permetterà all’amministrazione comunale di chiudere positivamente una vicenda iniziata nel 1981.

La vicenda
Nel 1981 il Comune di Carrara bandisce una gara di appalto per la costruzione e la gestione nella zona di Avenza ovest di alcune strutture di edilizia popolare e di un centro commerciale. Paradiso Spa partecipa ma non si aggiudica la gara e presenta ricorso. Dopo circa 30 anni, nel 2006, la Corte di Cassazione stabilisce che la società di Franzoni aveva ragione: l’appalto avrebbe dovuto essere assegnato alla Paradiso che merita dunque un risarcimento. Secondo i tecnici l’entità del danno subito dalla Spa nel 1981 era di circa 3,2 miliardi di vecchie lire, pari a 1,6 milioni di euro. Nel 2009 parte l’iter legale per la quantificazione del risarcimento che deve tenere conto di rivalutazione e interessi: nel 2010 una prima Consulenza Tecnica d'Ufficio stabilisce che il Comune dovrebbe compensare la Spa per un importo di 11,2 milioni di euro; nel 2018 la perizia viene aggiornata al rialzo e portata a 13,4 milioni di euro . Una cifra che per il comune si sarebbe poi tradotta in un esborso di circa 14 milioni di euro.

I rischi per il comune
Al termine del contenzioso quindi il Comune sarebbe stato chiamato a versare alla Paradiso Spa circa 14 milioni di euro: il saldo di questo debito avrebbe comportato l’obbligo per l’amministrazione di avviare le procedure di dissesto con conseguenze drammatiche per i cittadini. Al momento dell’insediamento del sindaco De Pasquale, il fondo contenziosi di Piazza Due Giugno ammontava a 2 milioni di euro: nei due anni e mezzo di governo pentastellato l’accantonamento è stato portato a 7 milioni, cosa che permetterà nelle prossime settimane di avere la liquidità necessaria alla positiva conclusione della transazione. Il dissesto del comune avrebbe comportato, lo ricordiamo, l’innalzamento all’aliquota massima di tasse e tariffe, l’azzeramento di esenzioni e agevolazioni, l’impossibilità di contrarre mutui e fare assunzioni, vale a dire più tasse, meno servizi e investimenti.

La soluzione
Al termine di un lungo e delicato percorso, grazie al supporto del dirigente del settore Urbanistica Michele Bengasi, del dirigente del settore Finanze Massimiliano Germiniasi e dello staff dell’avvocatura, composto da Sonia Fantoni e Marina Vannucci, con la consulenza del professor Giulio Ponzanelli, ordinario di diritto privato, Università Cattolica del Sacro Cuore, il vicesindaco Matteo Martinelli ha avviato un iter che porterà alla conclusione positiva della vicenda: «La disponibilità e la sensibilità verso la città dimostrata dal rappresentante legale della Paradiso Spa Andrea Franzoni ci ha permesso di raggiungere un accordo di transazione che farà risparmiare al comune 1,5 milioni di euro e ci permetterà di evitare il dissesto» ha detto il titolare della delega al Bilancio. Questa soluzione prevede che il comune versi alla spa 12,5 milioni di cui 3 milioni entro fine maggio e il restante in rate annuali da 950mila euro per 10 anni a tasso di interesse legale. Le cifre sono già state inserite nel bilancio di previsione, approvato nei giorni scorsi dalla giunta: la prossima settimana verrà definito lo schema di bilancio della transazione che dovrà a sua volta ricevere il via libera della giunta e del consiglio comunale, prima della firma dell’accordo tra le parti. «La necessità di illustrare in questa fase i dettagli dell’operazione ci è stata imposta dalla pubblicazione della bozza di bilancio: i nostri conti contengono ovviamente i numeri della transazione, numeri imponenti che abbiamo sentito il bisogno di spiegare» ha dichiarato Martinelli.

La soddisfazione del sindaco
A sottolineare l’importanza di questa manovra interviene anche il sindaco Francesco De Pasquale: «Si tratta di un risultato straordinario che ci permette di scrivere il lieto fine su una storia lunga e complicata. Voglio ringraziare il vicesindaco a nome di tutta la città e fargli i miei personali complimenti:  si tratta della terza transazione che porta a termine con successo da quando ci siamo insediati. C’è stata quella per il contratto per lo strumento finanziario derivato, che ha fatto incassare al Comune 1,6 milioni di euro; quella della Area Spa che con il rinnovo del contratto di locazione ha portato nelle casse della nostra partecipata maggiori introiti per 7,5 milioni e 1,5 milioni al Comune e oggi arriva la bella notizia sulla conclusione del contenzioso con la Paradiso Spa. Va rilevato che in questo ultimo caso le cifre sono particolarmente rilevanti e che mai il comune di Carrara aveva gestito operazioni di questa entità e complessità. A Martinelli va riconosciuto il merito oggettivo di aver risolto problemi importanti, che si trovavano sul tavolo di Piazza Due Giugno da anni, oserei dire da decenni»


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 23 febbraio 2020, 15:00

Ruru si è smarrito e la sua proprietaria offre una generosa ricompensa

Marina e la sua famiglia sono molto preoccupati per Ruru - ecco perché ho deciso di dare anche io il mio piccolo contributo nelle ricerche


domenica, 23 febbraio 2020, 14:28

Movida, un denunciato per guida in stato d’ebbrezza e cinque segnalati per droga

Nel corso del fine settimana, le volanti della questura di Massa Carrara hanno intensificato i controlli nel centro cittadino, in attuazione del servizio disposto dal questore, finalizzato a garantire la sicurezza nel capoluogo apuano soprattutto nelle ore interessate dalla “movida” nel corso dei fine settimana.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 22 febbraio 2020, 19:07

Gravissimo motociclista caduto a Pian della Fioba

Ha perso il controllo della moto lungo la strada che da Massa va a Pian della Fioba ed è andato a sbattare contro il guard rail sbattendo violentemente la testa sull'asfalto. È accaduto oggi pomeriggio di oggi verso le 17,30


sabato, 22 febbraio 2020, 17:11

Asl: “Per il Coronavirus confermate tutte le misure di prevenzione necessarie”

Si è riunita oggi l'unità di crisi aziendale, formata dalla Direzione e da tutte le componenti ospedaliere e territoriali coinvolte nel percorso di prevenzione per il Coronavirus “Covid-19”


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 22 febbraio 2020, 14:30

White Marble Marathon: educazione ambientale, divertimento e regali al "Nausicaa Educational Park"

Impegno a 360 gradi per la multiservizi del comune di Carrara. Il presidente Luca Cimino: «La scelta 'plastic free' corrisponde ai nostri obiettivi». Borraccia e zainetto per i partecipanti alla 'family run'


sabato, 22 febbraio 2020, 14:13

Athamanta: la White Marble Marathon 2020 "plastic free" è un grande esercizio di "greenwashing"

Athamanta, il percorso nato per la difesa delle Alpi Apuane: la prima maratona "ecocompatibile" d'Italia è uno specchietto per le allodole per coprire il disastro ambientale e sociale delle cave di marmo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara