prenota

massautosin
massauto

Anno 1°

domenica, 7 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Il Covid da dietro il bancone: "I clienti ci chiedono un sorriso, anche da sotto la mascherina"

venerdì, 22 maggio 2020, 17:51

«I clienti non vogliono solo la scatoletta con il farmaco ma ci chiedono un sorriso, anche da sotto la mascherina». Roberta Sermattei, direttore della farmacia comunale La Perla di Bonascola si fa "portavoce" dei farmacisti di Nausicaa e racconta la crisi del coronavirus da "dietro il bancone". Un racconto che entra nel cuore dell'emergenza, non solo per gli aspetti sanitari ma anche e soprattutto per i suoi risvolti "emotivi". «È stato un momento difficile, il nostro obiettivo primario è stato sempre quello di assicurare alla popolazione i farmaci ma anche di rimanere un punto di riferimento sul territorio per la salute dei cittadini. Nella prima fase, quando tutto praticamente era chiuso, siamo stati per i cittadini un "front office": abbiamo dato loro informazioni ma li abbiamo anche consolati, rassicurati e provato a sollevarli dalle paure, nonostante un po' di paure le avessimo anche noi. In quella fase, abbiamo dovuto adeguarci alle misure di sicurezza, lavorare mantenendo le distanze di sicurezza, attraverso il plexiglass e indossando la mascherina. Non è stato facile.  Ci ha aiutato la tecnologia, anche le innovazioni del sistema sanitario: siamo stati messi in condizione di lavorare sì faticosamente ma al meglio, quindi offrire il massimo del servizio ai nostri clienti» racconta la direttrice.

C'è poi tutto l'aspetto umano, dell'emergenza covid, che per chi lavora a contatto con il pubblico ha avuto un ruolo determinante: «Naturalmente le persone non hanno dimenticato l'aspetto della "vicinanza". Proprio pochi giorni fa, un cliente mi ha domandato come stesse andando. Quando gli ho risposto che sta andando bene ma che comunque è un momento "duro", lui mi ha chiesto di non perdere mai il sorriso. Allora io gli ho detto: "Ma come fa a vedere il sorriso visto che indosso la mascherina?'" e lui mi ha ribattuto: "Bastano gli occhi". Questo mi ha dato il senso di quello che l'utente dall'altra parte del bancone ha bisogno di ricevere. Non solo la scatolina con il farmaco, ma anche una parola, un sorriso... un po' di conforto». 

Durante le fasi più critiche dell'emergenza covid dunque i farmacisti di Nausicaa non sono stati semplici dispensatori di medicinali ma un vero e proprio punto di riferimento per i cittadini: «L'aspetto umano, la vicinanza ai cittadini, sono valori fondamentali. Per questo abbiamo scelto di lavorare sempre a "battenti aperti", garantendo tutte le misure di sicurezza a tutela di clienti e personale» spiega il presidente di Nausicaa, Luca Cimino. Con l'avvio della fase-2 le cose sono un migliorate, anche dal punto di vista "psicologico": «La riapertura delle attività porta le persone a essere psicologicamente più serene. Anche il fatto che noi come farmacie Nausicaa abbiamo ripreso servizi quali l'auto-misurazione della pressione, i prelievi del sangue, gli elettrocardiogrammi, eccetera, sospesi nella fase 1, viene interpretato come un segnale confortante. I clienti sentono che lentamente si sta tornando la normalità».

La direttrice conclude con un appello: «I cittadini hanno dato una grande prova di rispetto delle regole. Noi italiani ci siamo distinti anche a livello internazionale. Ecco non dobbiamo perdere il controllo e non possiamo lasciarci andare. Perché la strada per sconfiggere il coronavirus è ancora lunga, non possiamo pensare di aver debellato una cosa così grande».

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 6 giugno 2020, 17:26

Degrado a Marina di Carrara, Diego Crocetti: "Benvenuti nelle favelas"

La stagione è ufficialmente iniziata e anche Marina di Carrara cerca in qualche modo di ricominciare: purtroppo non tutto va come dovrebbe e Diego Crocetti, ristoratore di Marina di Carrara, sul suo profilo social, ha pubblicato un video denuncia


sabato, 6 giugno 2020, 17:24

134 mila euro dalla Regione per l'inclusione scolastica

Oltre 130mila euro per favorire l'inclusione scolastica degli studenti disabili iscritti alle scuole secondarie di secondo grado nella provincia di Massa Carrara con interventi finalizzati al trasporto scolastico e all'assistenza socioeducativa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 6 giugno 2020, 15:39

Sciopero scuola, Natali (Cisl): "Ripartire insieme, ripartire in sicurezza"

La Cisl scende in campo insieme alle altre sigle sindacali Flc Cgil,  Uil Scuola Rua, Snals Confsal, Gilda Unams, per protestare contro l'inconsistenza dell'azione di Governo sulla scuola


venerdì, 5 giugno 2020, 18:20

Coronavirus: due casi a Carrara, uno a Massa, Montignoso e Fivizzano

Nell’area vasta dell’Azienda USL Toscana nord ovest nella settimana dal 29 maggio al 4 giugno 2020 si sono registrati 15 nuovi casi positivi, così suddivisi per zona e per comune di residenza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 5 giugno 2020, 17:37

Furti e truffe agli anziani, beccati in tre

Il primo sodalizio disarticolato dalle indagini era costituito da due esperti truffatori provenienti da Napoli (un 51enne pluripregiudicato ed un 25enne incensurato), i quali avevano posto in essere un complesso raggiro, noto negli ambienti investigativi con l’appellativo di “truffa del parente debitore”


mercoledì, 3 giugno 2020, 18:46

Scuola, nessun taglio per il personale docente

A dirlo l’assessore all’istruzione e formazione Cristina Grieco a conclusione dell’incontro tenutosi oggi con i sindacati di categoria e il direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Ernesto Pellecchia, che si è impegnato a scongiurare tagli di organico tramite una proposta operativa, su cui dovrà pronunciarsi il Miur


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara