prenota

Anno 1°

giovedì, 28 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Il Covid da dietro il bancone: "I clienti ci chiedono un sorriso, anche da sotto la mascherina"

venerdì, 22 maggio 2020, 17:51

«I clienti non vogliono solo la scatoletta con il farmaco ma ci chiedono un sorriso, anche da sotto la mascherina». Roberta Sermattei, direttore della farmacia comunale La Perla di Bonascola si fa "portavoce" dei farmacisti di Nausicaa e racconta la crisi del coronavirus da "dietro il bancone". Un racconto che entra nel cuore dell'emergenza, non solo per gli aspetti sanitari ma anche e soprattutto per i suoi risvolti "emotivi". «È stato un momento difficile, il nostro obiettivo primario è stato sempre quello di assicurare alla popolazione i farmaci ma anche di rimanere un punto di riferimento sul territorio per la salute dei cittadini. Nella prima fase, quando tutto praticamente era chiuso, siamo stati per i cittadini un "front office": abbiamo dato loro informazioni ma li abbiamo anche consolati, rassicurati e provato a sollevarli dalle paure, nonostante un po' di paure le avessimo anche noi. In quella fase, abbiamo dovuto adeguarci alle misure di sicurezza, lavorare mantenendo le distanze di sicurezza, attraverso il plexiglass e indossando la mascherina. Non è stato facile.  Ci ha aiutato la tecnologia, anche le innovazioni del sistema sanitario: siamo stati messi in condizione di lavorare sì faticosamente ma al meglio, quindi offrire il massimo del servizio ai nostri clienti» racconta la direttrice.

C'è poi tutto l'aspetto umano, dell'emergenza covid, che per chi lavora a contatto con il pubblico ha avuto un ruolo determinante: «Naturalmente le persone non hanno dimenticato l'aspetto della "vicinanza". Proprio pochi giorni fa, un cliente mi ha domandato come stesse andando. Quando gli ho risposto che sta andando bene ma che comunque è un momento "duro", lui mi ha chiesto di non perdere mai il sorriso. Allora io gli ho detto: "Ma come fa a vedere il sorriso visto che indosso la mascherina?'" e lui mi ha ribattuto: "Bastano gli occhi". Questo mi ha dato il senso di quello che l'utente dall'altra parte del bancone ha bisogno di ricevere. Non solo la scatolina con il farmaco, ma anche una parola, un sorriso... un po' di conforto». 

Durante le fasi più critiche dell'emergenza covid dunque i farmacisti di Nausicaa non sono stati semplici dispensatori di medicinali ma un vero e proprio punto di riferimento per i cittadini: «L'aspetto umano, la vicinanza ai cittadini, sono valori fondamentali. Per questo abbiamo scelto di lavorare sempre a "battenti aperti", garantendo tutte le misure di sicurezza a tutela di clienti e personale» spiega il presidente di Nausicaa, Luca Cimino. Con l'avvio della fase-2 le cose sono un migliorate, anche dal punto di vista "psicologico": «La riapertura delle attività porta le persone a essere psicologicamente più serene. Anche il fatto che noi come farmacie Nausicaa abbiamo ripreso servizi quali l'auto-misurazione della pressione, i prelievi del sangue, gli elettrocardiogrammi, eccetera, sospesi nella fase 1, viene interpretato come un segnale confortante. I clienti sentono che lentamente si sta tornando la normalità».

La direttrice conclude con un appello: «I cittadini hanno dato una grande prova di rispetto delle regole. Noi italiani ci siamo distinti anche a livello internazionale. Ecco non dobbiamo perdere il controllo e non possiamo lasciarci andare. Perché la strada per sconfiggere il coronavirus è ancora lunga, non possiamo pensare di aver debellato una cosa così grande».

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota_spazio

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Cronaca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 27 gennaio 2021, 19:23

Controlli gratuiti dell'udito alla farmacia "del Cavatore"

Proseguono i controlli dell'udito gratuiti nelle farmacie comunali di Carrara di Nausicaa Spa. Il servizio sarà dedicato a tutti, anche per le fasce più giovani della popolazione. La nuova tappa di "Pensiamo alla salute dell'udito" si svolgerà domani, giovedì 28 gennaio, dalle ore 9.00 alle 12.00, alla farmacia "Del Cavatore"...


mercoledì, 27 gennaio 2021, 15:21

Muraglione, rimosse alcune discariche abusive: erano rifiuti pericolosi

I conferimenti abusivi nella zona del Muraglione, in via Battilana, purtroppo non sono una novità: le segnalazioni e gli interventi del personale di Nausicaa Spa per la rimozione di materiale abbandonato a bordo strada in quella zona sono infatti quasi quotidiani


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 27 gennaio 2021, 15:19

Una donazione alla protezione civile dalla Bencore

Deriva da una percentuale delle vendite che la azienda si era impegnata a devolvere durante la pandemia. Sarà impegnata nel progetto “Ti accompagno”


mercoledì, 27 gennaio 2021, 15:10

Serinper, si dimettono Zoppi e Benassi: Tamara Pucciarelli nuovo amministratore unico

Per tutelare la cooperativa sociale, la sua attività a sostegno dei soggetti più fragili e tutti i suoi lavoratori, Alessio Zoppi ed Enrico Benassi il 18 gennaio hanno rassegnato ufficialmente le loro dimissioni dai rispettivi ruoli di presidente e vice presidente della Serinper


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 27 gennaio 2021, 15:09

Fosso Lavello, monitoraggio delle panne di sbarramento

Da un primissimo bilancio del monitoraggio che l’amministrazione del sindaco Francesco Persiani sta eseguendo sul fosso Lavello, sembrerebbe che le ingenti quantità di rifiuti di ogni tipo raccolte dalla panna di sbarramento posta nei pressi della foce, all’altezza di via delle Pinete, derivino da uno specifico tratto


mercoledì, 27 gennaio 2021, 14:42

Cartaro, Persiani visita l'impianto di potabilizzazione

Come promesso, non appena le condizioni dell'attuale pandemia da Covid e le relative restrizioni sugli spostamenti lo hanno consentito, L'amministrazione comunale di Massa e il consiglio di amministrazione di Gaia, si sono recati presso l'impianto di potabilizzazione del Cartaro


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara